Vai al contenuto
molinac

CARTELLO con richiesta di non gettare escrementi

Buongiorno,

io abito in un appartamento di un condominio a piano terra con una resede e un piccolo giardino.

Da un'anno a questa parte cè una vicina che (purtroppo non l'ho mai colta sul fatto) lancia degli escrementi (di cane) all'interno della mia propieta'.

Abbiamo interessato l'amministratore e i carabinieri ma piu' di tanto non possono fare se non si hanno prove certe.

 

Ora abbiamo attacato un cartello al muro interno alla mia propieta' che recita piu o meno cosi :

" e' vietato ed è un atto ignobile lanciare escrementi"

(se qualche agente immobiliare viene a visitare la casa è difficile che un cliente compri)

 

La domanda è:

L'assemblea condominiale puo' costringermi a staccare il cartello dal muro ?

Se si per quale articolo del regolamento?

C'è gia stato qualche caso di questo genere?

 

Grazie

Saluti

certo che con quel cartello tu contribuisci non poco ad allontanare i possibili compratori.

appostati e fotografa o filma o paga qualcuno per farlo.

poi hai il coltello dalla parte del manico e ti fai valere in modo pesante.

se il regolamento condominiale vieta l'affissione di cartelli, devi toglierlo altrimenti no.

io lo toglierei a prescindere.

il regolamento condominiale non vieta affissione di cartelli.

La domanda è ma sul muro DEL condominio all'interno della mia propietà posso attacare qualsiasi cartello(non volgare)?

(Per Paul Cayard : io devo anche lavorare...)

il regolamento condominiale non vieta affissione di cartelli.

La domanda è ma sul muro DEL condominio all'interno della mia propietà posso attacare qualsiasi cartello(non volgare)?

(Per Paul Cayard : io devo anche lavorare...)

... ci credo 🙂

L'esterno e' condominiale ma l'interno e' privato quindi salvo regolamento contrattuale uno mette i cartelli che vuole ( ovviamente se si possono vedere dall' esterno non devono essere offensivi , diffamatori etc )

Abitando al pianterreno e ritenendomi un condomine che ha problemi similari al suo (non lancio di cacche, bensì di ogni altra cosa, acqua, lanetta di tappeti, "sgrullamenti" vari di lenzuola e panni, pulitura dei vasi...) ipotizzo una soluzione: restituire al mittente gli oggetti indesiderati. Si munisca di guanti monouso e raccolga gli escrementi della bestiola (che, poverella, colpe non ha) per poi riporli sull'uscio della "lanciatrice", o in qualsiasi posto di pertinenza della sua abitazione. Ha visto mai che magari capisca una buona volta? Ripristinare la "legge del taglione", a volte, può essere molto più efficace di qualsivoglia cartello. E... ognuno si tenga ciò che è proprio, cacche comprese!!!

×