Vai al contenuto
boolean

Cappotto termico in palazzo che parzialmente lo ha già

Buongiorno,

nel mio condominio l' ultimo piano è stato realizzato 5 anni fa. Io ho acquistato un appartamento proprio all' ultimo piano e il costruttore ha fornito i nostri appartamenti nuovi di un ottimo cappotto termico. Il problema è che gli altri appartamenti dei 4 piani restanti non hanno il cappotto termico e adesso alcuni condomini intendono realizzarlo.

Domanda: io, pur disponendo del cappotto al mio piano sono tenuto a pagare i lavori per il cappotto termico degli altri piani?

Buon senso vorrebbe che io non pagassi visto che quando il costruttore ha realizzato i cappotti termici al piano quinto i condomini degli altri piani non hanno pagato un bel nulla.

Però le leggi del condominio sono particolari....di conseguenza vi chiedo di illuminarmi

Grazie

Purtroppo dovrai contribuire anche tu, perchè il capotto termico sui muri maestri risulta condominiale anche se per assurdo applicato su una parete sola.

Grazie Tuxx per la risposta ma è proprio questo il punto. So che i muri maestri sono condominiali. Però sulla parte di muri maestri dell' ultimo piano (il mio) il cappotto termico c'è già e lo ha realizzato chi ha costruito l' ultimo piano. E' sugli altri quattro che il cappotto manca!!!

Non c'entra se il cappotto c'è già i muri sono comuni e la spesa va ripartita con il criterio legale dell'art. 1123 cc 1° comma, salvo altri accordi o convenzioni.

Devi anche considerare che questo nuovo cappotto farà risparmiare combustibile per il riscaldamento a tutti i condomini, anche a te che sei già coperto da un cappotto precedentemente costruito.

Io non risparmio combustibile perchè mentre negli altri appartamenti c'è il riscaldamento centralizzato io all' ultimo piano ho il termoautonomo. Quindi per me i vantaggi sono zero. Tieni conto anche di questo!!!

Io non risparmio combustibile perchè mentre negli altri appartamenti c'è il riscaldamento centralizzato io all' ultimo piano ho il termoautonomo. Quindi per me i vantaggi sono zero. Tieni conto anche di questo!!!
Io posso tenere conto di tutto, ma il criterio legale è quello che è, per cui devi convincere i condomini di questo fatto e far modificare all'unanimità (1000/1000) questo criterio

Sto frugando nelle reminescenze di diritto privato, esame dato all' università anni or sono.

Prendo l'articolo che mi hai citato.

"le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell'edificio, per la prestazione dei servizi nell'interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza, sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno salvo diversa convenzione".

 

Non si tratta di una spesa per la conservazione dell' edificio, e io non ne godo affatto visto che il cappotto termico ce l'ho già. Non c'è interesse comune perchè l' interesse comune al lavoro è per i 4 piani che oggi il cappotto non ce l'hanno.

 

Inoltre il secondo comma dello stesso articolo dice "e si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne."

 

Ricordo poco di quell' esame tranne il fatto che le leggi vadano lette, capite e interpretate

Domanda .... ho bisogno di informazioni sulla ripartizione delle spese relative al cappotto termico di un condominio su una sola facciata, in sede di assemblea mi e’ stato detto che spetta esclusivamente ai condomini confinanti con tale facciata ripartire le spese ....

Risposta .... La spesa si ripartisce per tabella millesimale di proprietà tra tutti i condomini, proprio TUTTI. ...

Può essere anche considerata un'innovazione e quindi.....

In ogni caso, incluso il tuo, mi spiace ma è giusto che tu paghi. Il fatto che tu abbia un riscaldamento autonomo non significa nulla: il cappotto termico fatto su un solo piano è praticamente inutile in quanto comunque essendo all'ultimo piano hai come superficie disperdente tutto il tuo pavimento e il tetto, quindi con un cappotto termico globale risparmi e come perchè il calore di tutti e 4 piani rimane negli appartamenti.

Poi se sei convinto delle tue nozioni da manager/avvocato allora è inutile che tu chieda sul forum.

Sei convinto che tu non debba pagare? OK: fai causa al condominio quando ti intimeranno di pagare con decreto ingiuntivo e poi ci farai sapere se hai vinto la causa.

La risposta ti è stata data, fin troppo chiara, poi se vuoi "interpretare" a tuo uso e consumo.....accomodati, ma non sul forum.

Si ma ripeto...........leggere bene......

L' articolo che mi hai postato è relativo alla risoluzione di un problema di condensa e muffe in concomitanza del fatto che molti condomini soffrivano di allergie dovute alle muffe.

In questo caso, ovviamente devono pagare tutti i condomini. (perchè tutti beneficiano del fatto che le muffe non ci sono più).

Nel mio caso si tratta di una spesa volta a contenere la perdita di calore.......a beneficio dei 4 piani sottostanti MA SENZA BENEFICIO PER ME.

Per fortuna ho trovato l'articolo al riguardo......che è il secondo comma del articolo che mi hai citato tu:cool:😉

Ok, allora che hai chiesto a fare?

Non è così come tu dici, quando gli altri condomini ti faranno pagare poi ci dirai. Il fatto che per te non ci sia beneficio lo affermi in base alle tue nozioni di avvocato o di manager?

Può essere anche considerata un'innovazione e quindi.....

In ogni caso, incluso il tuo, mi spiace ma è giusto che tu paghi. Il fatto che tu abbia un riscaldamento autonomo non significa nulla: il cappotto termico fatto su un solo piano è praticamente inutile in quanto comunque essendo all'ultimo piano hai come superficie disperdente tutto il tuo pavimento e il tetto, quindi con un cappotto termico globale risparmi e come perchè il calore di tutti e 4 piani rimane negli appartamenti.

Poi se sei convinto delle tue nozioni da manager/avvocato allora è inutile che tu chieda sul forum.

Sei convinto che tu non debba pagare? OK: fai causa al condominio quando ti intimeranno di pagare con decreto ingiuntivo e poi ci farai sapere se hai vinto la causa.

La risposta ti è stata data, fin troppo chiara, poi se vuoi "interpretare" a tuo uso e consumo.....accomodati, ma non sul forum.

Primo io sto rispondendo a delle argometazioni di Tuxx che trovo intelligenti e interessanti.

Per quanto mi riguarda io e lui ci stiamo confrontando nella speranza di trovare la soluzione migliore al mio problema.

E di questo lo ringrazio.

Capisco un po' meno ragionamenti come il tuo che leggono il mio titolo lavorativo (che di rilevante non ha nulla) e lo utilizzano per scrivermi che desidero "interpretare" come manager/avvocato una data cosa.

Se leggi l'articolo in questione, compreso del secondo comma magari capisci dove voglio arrivare.

Il mio tetto non è disperdente perchè iperisolato. Il cappotto lo desiderano fare su due muri e non su quattro.

Non sto interpretando a mio comodo...sto cercando ci capire le cose con l'ausilio dell interpretazione anche della corte di cassazione

Credo che non ti è utile sfogare le tue frustrazioni qui contro utenti che cercano di trovare soluzioni ai loro problemi ma cercare di stabilire migliori rapporti con le persone.

 

--link_rimosso--

 

- - - Aggiornato - - -

 

Io stavo discutendo con Tuxx. Per me puoi stare fuori dalla duscussione. Non piango.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Mentre discuto con Tuxx cerco nozioni su internet. COsa significa "cosa hai chiesto a fare"?

Non ricordo di averti conosciuto nè di averti fatto dei torti.....ma forse mi sbaglio............

Allora forse non ti è chiaro: non devi interpretare proprio nulla. Il tuo caso è non chiaro, ma chiarissimo (e per tua informazione la superficie disperdente ha dei coefficienti diversi in base al tipo di tetto e alle modalità costruttive ma rimane una superficie disperdente).

Allo stato attuale, se gli altri condomini non ti esonerano con una votazione all'unanimità, tu devi contribuire con i tuoi millesimi di proprietà alla costruzione del cappotto termico (sia su 1, 3, 4 o 10 pareti).

Questo argomento, se avessi avuto il buonsenso di fare una ricerca nel forum, lo avresti trovato in decine di discussioni, sempre con la stessa identica risposta. Ti tocca pagare, capisco che può rodere ma vale anche il contrario. Il tuo cappotto termico (che tuo non è perchè insiste sempre su pareti condominiali) se vi saranno dei danni, pagheranno comunque tutti, la cosa è reciproca.

Anche il tetto ha il cappotto termico. Questo volevo dire.

A me non rode pagare. Per fortuna lo posso fare. Non è quello il problema. Desideravo capire se dovessi partecipare alla spesa o meno.

Ho cercato parecchio ma non ho trovato un caso simile o assimilabile al mio.

Le tue calunnie sul buonsenso poco non mi tangono. Le persone, quando scrivono, mostrano la loro carta di identità. La tua mi è molto chiara.

Per quanto riguarda l'interpretare leggiti le interpretazioni dell' articolo 1123 eseguite dall Suprema Corte di CAssazione.

Si, mi dispiace, la legge va interpretata.

Ovvio che a Te non serva.

 

--link_rimosso--

 

E' dura la vita quando si crede di sapere tutto. Vero?

Mentre discuto con Tuxx cerco nozioni su internet. COsa significa "cosa hai chiesto a fare"? ....
Io ho già detto tutto e non ho altro da aggiungere ne da discutere, come ti ho già detto, non devi convincere me, ma devi convincere i condomini tuoi vicini.

Concordo in pieno con l'amico Tuxx. Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

Buona interpretazione caro boolean.

Su una sola cosa hai ragione: nel tuo caso non abbiamo nessun bisogno di interpretare la legge, a noi è chiarissima, da molto tempo, forse a te un pò meno, quindi è giusto che tu la possa "interpretare".

Auguri

Le interpretazioni non le ho fatte io ma la Corte di Cassazione (che spero voi conosciate).

Tenetevi stretti tra amici, è importante che tu mi abbia reso noto anche questo.

Insieme ci si difende meglio, specie quando non si sa più cosa argomentate.

Auguri a voi e alle vostre certezze che avete da molto tempo

Le ha tutto il forum, tu avevi dubbi, non noi, tu hai pretese non suffragate da nessuna legge o sentenza, non noi, tu "interpreti", noi applichiamo.....questa è la differenza tra le persone che scrivono, da esperti su questo forum, e te.

L'articolo che spiegava bene la legge ve l'ho mandato. Non volete leggerlo? Fatti vostri.

Contestatemi sul punto non in base al fatto che voi "applicate".

Come ho detto io non interpreto lo fa la Suprema Corte di Cassazione. Ma quando non si sa come controbattere è dura, meglio attaccare sul personale e dire che io interpreto. Capisco.

Tu che applichi hai scritto che il pavimento è un dispersore di calore. Strano pensavo che il calore per sua natura tendesse a spostarsi verso l'alto e non verso il basso. Ma certamente io interpreto.........e tu applichi...Ahahahahahahahahah

La differenza tra voi (due) e me è più che chiara.

Credimi

Prima di parlare, da ignorante totale in materia, vatti a leggere come viene calcolata la classe energetica in un appartamento....poi mi fai sapere come viene considerata la superficie del pavimento.

Non c'è nulla da controbattere, la legge è chiarissima: il cappotto termico non è un'innovazione, ma un'opera che serve per il miglior godimento della cosa comune, ovvero l'intero palazzo attraverso una miglior coibentazione delle pareti esterne.

Che tu lo abbia già non significa nulla, la parete condominiale è unica, non è divisa, nè fisicamente nè legalmente, è sempre condominiale e quindi sei tenuto, se verrà approvato il lavoro, a pagare per i tuoi millesimi di proprietà.

Poi sei convinto diversamente, buon per te, non hai bisogno di noi, del forum o di altro, solo di un legale che ti spenni e con cui perderai la causa (intanto dovrai in ogni caso pagare i lavori o ti verrà fatto un decreto ingiuntivo).

Ti saluto, non mi piace perder tempo con certa gente.

Il cappotto esterno non ricade nel 2.c. art. 1123 cc ma nel 1.c. perchè viene applicato sulle mura maestre che sono di proprietà di tutti i condomini e non in proporzione all'uso che ciascuno può farne, inoltre il guadagno termico che si avrà sarà per tutto l'edificio, quindi tutti devono contribuire per mlm di proprietà.

In tema di spese condominiali, nella specie inerenti lavori aventi ad oggetto la rivestitura a cappotto dei muri perimetrali del fabbricato condominiale, ai sensi dell’art. 1123, comma 1, c.c. dette spese devono essere ripartire tra i condomini in misura proporzionale al valore delle rispettive proprietà, e non in proporzione all’uso che ciascun condomino può farne, ex art. 1123, comma 2, c.c., atteso che, i muri perimetrali dell’edificio non sono suscettibili di un uso diverso da parte dei condomini e considerato che, nella specie, lo stesso regolamento condominiale prevedeva espressamente che le spese per la conservazione e manutenzione fossero ripartite in base alla tabella millesimale. (Corte di Cass., Sez. Civile, sentenza del 23 novembre 2009 n. 24658)

 

Per il cappotto, trattandosi di intervento diretto "al contenimento del consumo energetico" di cui all'art. 1 della l. 10/91, in seconda convocazione serve la maggioranza che rappresenti 1/3 dei millesimi.

Se non deliberato, il cappotto può essere fatto dal singolo, trattasi di un migliore godimento della cosa comune che non pregiudica nulla (stabilità sicurezza, limitazione al godimento di altri condomini, decoro architettonico) a nessuno e non c’è neanche la modificazione della sua destinazione d’uso.

Tempo me ne hai già fatto perdere troppo. Riguardo la "gente" ti sei qualificato per ciò che sei.

Come ti ho già detto cerca di vedere la vita con occhi più ridenti.

Altrimenti non migliori la tua già difficile situazione relazionale.

Ti saluto

Boolean...al paese mio sai come si dice: attacca il ciuccio dove vuole il padrone.

Contento tu...contenti tutti.

Il cappotto esterno non ricade nel 2.c. art. 1123 cc ma nel 1.c. perchè viene applicato sulle mura maestre che sono di proprietà di tutti i condomini e non in proporzione all'uso che ciascuno può farne, inoltre il guadagno termico che si avrà sarà per tutto l'edificio, quindi tutti devono contribuire per mlm di proprietà.

In tema di spese condominiali, nella specie inerenti lavori aventi ad oggetto la rivestitura a cappotto dei muri perimetrali del fabbricato condominiale, ai sensi dell’art. 1123, comma 1, c.c. dette spese devono essere ripartire tra i condomini in misura proporzionale al valore delle rispettive proprietà, e non in proporzione all’uso che ciascun condomino può farne, ex art. 1123, comma 2, c.c., atteso che, i muri perimetrali dell’edificio non sono suscettibili di un uso diverso da parte dei condomini e considerato che, nella specie, lo stesso regolamento condominiale prevedeva espressamente che le spese per la conservazione e manutenzione fossero ripartite in base alla tabella millesimale. (Corte di Cass., Sez. Civile, sentenza del 23 novembre 2009 n. 24658)

 

Per il cappotto, trattandosi di intervento diretto "al contenimento del consumo energetico" di cui all'art. 1 della l. 10/91, in seconda convocazione serve la maggioranza che rappresenti 1/3 dei millesimi.

Se non deliberato, il cappotto può essere fatto dal singolo, trattasi di un migliore godimento della cosa comune che non pregiudica nulla (stabilità sicurezza, limitazione al godimento di altri condomini, decoro architettonico) a nessuno e non c’è neanche la modificazione della sua destinazione d’uso.

Grazie Kurt. Sei la prima persona di spessore che incontro su questo forum.

Preciso, rapido, corretto.

 

Mi hai anche citato l' applicazione dei singoli commi. (che era la cosa di cui necessitavo)

Complimenti per la Tua preparazione e grazie

 

Un saluto

B.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Boolean...al paese mio sai come si dice: attacca il ciuccio dove vuole il padrone.

Contento tu...contenti tutti.

Sono contento di aver trovato un a persona che ne sa (e non sei tu).

Spero di non sentirti più

Non mi servi a nulla

Già ti era stato detto come e cosa leggere, ma tu volevi "interpretare", da ignorante totale in materia ma soprattutto da presuntuoso.

Hai ragione , però parlavi di te, sei totalmente inutile, per te stesso e per la società che purtroppo ti circonda.

Ad ogni modo, paga, come ti era stato detto sin dalla prima risposta.....caro "interprete/manager/avvocato".

×