Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
etienne

Canna fumaria condominiale incompatibile

Buongiorno a tutti, devo installare una caldaia a condensazione e, purtroppo, la canna fumaria condominiale esistente non è compatibile.

 

Sono consapevole del fatto che il condomimio ha l'obbligo di far installare una canna fumaria esterna attua ad ospitare le caldaie a condensazione, lo stesso sta però registrando significativi problemi in contabilità.

 

Domanda: essendo la mia unità immobiliare posta all'ultimo piano, in considerazione delle distanze delle finestre, l'assemblea può autorizzare l'evacuazione dei fumi di scarico della caldaia in facciata?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao

 

in qualche caso è possibile, ma ci devono essere gli impedimenti che la legge prevede, ed il fatto che gli altri non siano disponibili non mi sembra tra questi.

 

Ma sei all'ultimo piano, perche non fai la canna direttamente sul tetto. Nessuno te lo può impedire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quindi, mi pare di capire che scaricare in facciata non sia possibile anche se ho il consenso del condominio.

 

Giusta osservazione la tua camillo, però il punto secondo me è questo:

 

Allo stato attuale, tu, condominio non hai soldi x installare la canna fumaria pur avendo obblighi di legge, è vero che non è impattato tutto il condominio ma la colonna di abitazioni sottostanti (una all'asta).

 

Se tra un anno un appartamento si trova nella mia stessa situazione ed il condominio decide di installare le canne fumarie esterne, io sono tenuto a pagare pur non potendone usufruire, essendo uscito sul tetto.

 

Sbaglio? Posso eventualmente chiedere all'assemblea di essere esonerato da questa spesa futura?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao

 

quando decideranno la realizzazione della canna fumaria nuova, non potranno obbligarti a partecipare a tale spesa in quanto si tratterà di un qualcosa che servirà solo alcuni dei condomini.

 

Poi mi leggerei la sentenza del TAR LOMBARDIA n° 1808 del 6 giugno 2017 pubblicata da CONDOMINIOWEB e con parere del consulente tecnico del ANGELO PESCE del 10.10.2017

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Interessante l'articolo, grazie. Mi permetto di fare notare una cosa (sperando di essere smentito ).

 

Se il sottoscritto non può utilizzare la canna fumaria condominiale, è onere dell condominio provvedere a rendere idonea la canna fumaria, installando una secondaria, se non possibile modificare quella originaria.

 

Ritengo ci siano i presupposti per fare obbligo ai condòmini della colonna di pertinenza alla realizzazione della nuova caneanche fumaria. In alternativa mi suggerite che posso installare una canna fumaria attua a servire la mia sola unità abitativa, quindi farò le valutazioni del caso.

 

Non mi è ancora chiaro, e chiedo scusa, se posso scaricare in facciata, leggendo le sentenze sembrerebbe di si, a questo punto potrei proporre al condominio di scaricare in facciata in attesa di liquidità da parte dei condòmini per la realizzazione della canna fumaria.

 

Insomma, per farla breve, cosa mi consigliate di fare?

 

Voglio arrivare preparato in assemblea, se loro signori si rifiutano di fare questa spesa voglio sapere quali alternative ho.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao

se non puoi utilizzare la canna fumaria, non è detto che il condominio ne debba fare una a sue spese per soddisfare la tua necessità.

 

Se tu ti fai la canna fumaria, o scarichi a parete, non partecipi poi alla generale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Nello scarico a parete sapete dirmi se ci sono distanze da osservare?

Chiedo perché, parliamoci chiaro, se il condòmino sotto scarica in facciata e sotto il mio balcone.... Non sarei così felice. .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

quindi , ricapitolando, se la canna fumaria condominiale già esistente non è compatibile per le caldaie a condensazione, posso installare la caldaia a condensazione e la canna fumaria con sbocco a parete, anche senza il consenso del condominio. ma ci vuole l'autorizzazione del comune ?

 

Nel caso in cui invece la canna fumaria condiminiale sia compatibile, ma comunque è difficile installare la canna fumaria personale che si collega a quella condominiale, devo chiedere il consenso del condominio ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao

 

Se rientri nelle deroghe previste, non è necessario.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ciao

 

Se rientri nelle deroghe previste, non è necessario.

Innanzitutto grazie per la celere risposta.

Non ho capito se ti riferisci alla prima ipotesi o alla seconda

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Innanzitutto grazie per la celere risposta.

Non ho capito se ti riferisci alla prima ipotesi o alla seconda

ciao

nel post 5 Mauro ti ha postato il riferimento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Io invece sto "impazzendo" cercando se ci sono limiti nelle distanze da rispettare, mi riferisco alle finestre.

 

È accertato ormai che è possibile scaricare in facciata, mi riesce difficile credere che non ci siano dei limiti per le distanze da rispettare, non trovo nulla... possibile?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Io invece sto "impazzendo" cercando se ci sono limiti nelle distanze da rispettare, mi riferisco alle finestre.

 

È accertato ormai che è possibile scaricare in facciata, mi riesce difficile credere che non ci siano dei limiti per le distanze da rispettare, non trovo nulla... possibile?

Ti riporto ciò che è capitato a me.

 

I tecnici usciti per l'installazione della caldaia a condensazione in sostituzione della mia a camera stagna, hanno confermato l'impossibilità di utilizzare il camino esistente in quanto non vi è la possibilità di inserire uno scarico aggiuntivo, il diametro è troppo piccolo.

 

Mi hanno informato che se il camino esistente fosse stato a W, avrebbero potuto effettuare il collegamento diretto.

 

Nel mio caso l'alternativa è l'installazione di uno scarico a tetto esterno, del quale al momento dovrei sostenerne la spesa in quanto non posso obbligare altri condòmini a parteciparvi considerando che i loro impianti funzionano.

 

Ovviamente, se dovessi decidere per tale opzione, chi avesse in futuro la necessità di collegarvisi, mi riconoscerebbe la propria quota (un po' come per l'installazione di un nuovo ascensore non voluto da tutti).

 

Seconda alternativa lo scarico a parete che non necessita di autorizzazione condominiale, sebbene sia meglio ottenere l'approvazione per evitare lamentele riguardo l'impatto con la facciata.

 

Lo scarico, per essere certificato, deve essere distante almeno un metro dalle finestre o può essere a filo muro sempre rispettando la distanza di un metro dalla finestra più vicina.

 

Conclusione, non avendo la possibilità di fare lo scarico a filo muro, avrei dovuto far sporgere lo scarico un metro verso l'esterno del balcone, immaginati un tubo che sporge un metro dalla facciata, soluzione bruttissima, per cui ho rinunciato e cercherò altre soluzioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Io invece sto "impazzendo" cercando se ci sono limiti nelle distanze da rispettare, mi riferisco alle finestre.

 

È accertato ormai che è possibile scaricare in facciata, mi riesce difficile credere che non ci siano dei limiti per le distanze da rispettare, non trovo nulla... possibile?

ciao

cm. 75 dallo spigolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Io invece sto "impazzendo" cercando se ci sono limiti nelle distanze da rispettare, mi riferisco alle finestre.

 

È accertato ormai che è possibile scaricare in facciata, mi riesce difficile credere che non ci siano dei limiti per le distanze da rispettare, non trovo nulla... possibile?

Ho trovato questo articolo che riporta una tabella

 

http://www.scaricoaparete.it/divieto-scarico-a-parete.html

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ottima discrezione Mauro, ringrazio tutti per essere intervenuti.

 

"Non mandatemi a quel paese", senza perderci del tempo, se possibile, avete dei riferimenti normativi circa le distanze tra le finestre, scaricando in facciata?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ciao

nel post 5 Mauro ti ha postato il riferimento.

scusa camillo, non ho capito.

 

nel caso in cui la canna fumaria esistente sia incompatibile con la caldaia a condensazione, da quanto ho capito non ci vuole l'approvazione del condominio, ma comunque è necessaria l'autorizzazione del comune. questo si intuisce sia dall'articolo postato in questo thread https://www.condominioweb.com/scarico-parete-caldaia.14211 ,e sia da un altro articolo dove viene commentata altra giurisprudenza amministrativa https://www.condominioweb.com/canne-fumarie-sul-muro-perimetrale-anche-senza-il-consenso-degli.14120 in cui viene chiaramente espresso la necessità dell'autorizzazione comunale.

sulla non necessità dell'autorizzazione condominiale ho trovato conferme anche da questo articolo https://www.condominioweb.com/canna-fumaria-in-condominio.13737

per quanto riguarda invece il caso di una canna fumaria condominiale compatibile con caldaia a condensazione, ma comunque di difficile installazione della tubazione, ritengo necesaria l'autorizzazioe comunale (per le sentenze di sopra).

In questo caso è necessaria l'autorizzazione del condominio ?

 

secondo questo articolo probabilmente no https://www.condominioweb.com/canna-fumaria-in-condominio.13737 o sbaglio ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

questa distintizione che ho fatto io sopra è ammissibile o no?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ecco cosa risponde il mio amministratore in merito al fatto di poter scaricare in facciata:

 

Il fatto che sia una sentenza Tar e non la Cassazione Civile mi sorge il dubbio che nulla abbia a che vedere con il Cond*ominio e la gestione assembleare delle autorizzazione. In og*ni caso la legge ad oggi dispone che sia l'assemblea ad auto*rizzare. Ed io mi ad*eguo.

 

Per il resto chiederà all'ìassemblea

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Posso chiedere e pretendere la certificazione di idoneità della canna fumaria condominiale esistente?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non è necessaria l'autorizzazione, in quanto le norme comunali non possono derogare quelle nazionali.

Nel mio comune, mi hanno detto che è necessario comunque l'autorizzazione per il vincolo paesaggistico.

Il principio espresso a sentenza TAR si applica anche per l'autorizzazione che deve dare il comune per il vincolo paesaggistico ?

Al comune mi hanno detto che il vincolo paesaggistico è disciplinato da norme ministeriali

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×