Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
sravi

Cani nel giardino condominiale

Buongiorno,

 

vivo a Bologna in un condominio autogestito da luglio.

 

La costruzione del condominio risale agli anni 70, e vari condomini, ormai anziani ed in pensione si occupano un po' (fin dove possono arrivare) della cura, manutenzione e pulizia del condominio.

 

In riguardo agli animali domestici il regolamento recita:

 

I soci assegnatari (anche se ormai siamo tutti proprietari) possono tenere negli appartamenti solo animali domestici, a condizioni che:

 

1. tale detenzione non pregiudichi l'igiene, il decoro, la tranquillità e gli interessi collettivi

2. gli animali siano custoditi in modo tale da non arrecare pericolo o danno alle persone, alle cose comuni, da non arrecare molestia, disturbo agli altri, da non imbrattare con depositi di sostanze naturali le cose di uso comune

3. non si usi l'ascensore per il loro trasporto, ed i cani siano accompagnati con museruola e guinzaglio

4. in caso di danni arrecati alle parti comuni il proprietario dell'animale sarà responsabile.

 

Ieri mattina uno dei membri di questo comitato di gestione, ha affisso nelle scale un comunicato (di cui inizialmente non erano a conoscenza gli altri membri del comunicato, e neanche l'amministratore) in cui (con tono anche poco cortese, allego immagine) chiedeva di:

 

1. di non portare più i cani nel giardino condominiale in quanto riservato a bambini, condomini e familiari

2. di non usare i cestini dell'immondizia condominiali per i sacchetti con le feci dei cani

 

Il mio dubbio è:

 

Dal momento che quando sono stato nel giardino condominiale con il mio cane, qualora abbia sporcato, ho sempre raccolto tutto ed ho sempre lasciato il tutto nelle medesime condizioni in cui l'ho trovato, mi chiedo, è giusto impedire l'utilizzo del giardino quando si è accompagnati dal proprio cane (anche eventualmente evitando di utilizzare i cestini dell'immondizia condominiali)?

 

Ho provato a parlare con l'amministratore e mi ha detto che il mio è il caso in cui si pregiudicano gli interessi collettivi, posso capire che nel momento in cui in giardino vi sono presenti altri condomini, quello dei sacchetti anche se ben chiusi è quello in cui invece si pregiudica l'igiene.

 

La mia domanda è, ma nel momento in cui nel giardino sono da solo, e quindi non vi sono altri condomini a cui potrei arrecare loro fastidio, mi devo comunque astenere dall'utilizzo del giardino in compagnia del mio cane?

 

Grazie mille a quanti sapranno illuminarmi su tale perplessità.

 

IMG_2043.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se il regolamento del condominio vieta l'utilizzo del giardino comune ai cani , lei dovrà rispettarlo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Se il regolamento del condominio vieta l'utilizzo del giardino comune ai cani , lei dovrà rispettarlo.

Non lo vieta esplicitamente, a riguardo dice solo che:

 

1. tale detenzione non pregiudichi l'igiene, il decoro, la tranquillità e gli interessi collettivi

2. gli animali siano custoditi in modo tale da non arrecare pericolo o danno alle persone, alle cose comuni, da non arrecare molestia, disturbo agli altri, da non imbrattare con depositi di sostanze naturali le cose di uso comune

3. non si usi l'ascensore per il loro trasporto, ed i cani siano accompagnati con museruola e guinzaglio

4. in caso di danni arrecati alle parti comuni il proprietario dell'animale sarà responsabile.

 

Quanto scritto nell'avviso in realtà è frutto di quanto interpretato da una singola persona del comitato di gestione, che però successivamente è stato appoggiato dall'amministratore, il quale inizialmente non ne era al corrente, così come gli altri membri del comitato.

 

Mi conferma quindi che l'interpretazione di questa persona è corretta?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se hanno le prove certe che i danni arrecati nel giardino siano del suo cane lei dovrà farsi carico di eventuali spese . No l'interpretazione del condominio non è corretta , anche perchè non si può vietare in condominio di tenere i cani . Se gli articoli da lei citati sono del vostro regolamento di condominio , dove tra l'altro non leggo che è vietato l'uso del giardino ai cani , l'interpretazione non è corretta. Per come la leggo io è una nuova regola imposta sull'uso delle cose comuni , che però non essendo stata approvata in assemblea , non ha nessun valore. Una carezza al suo pelosetto !!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Se hanno le prove certe che i danni arrecati nel giardino siano del suo cane lei dovrà farsi carico di eventuali spese . No l'interpretazione del condominio non è corretta , anche perchè non si può vietare in condominio di tenere i cani . Se gli articoli da lei citati sono del vostro regolamento di condominio , dove tra l'altro non leggo che è vietato l'uso del giardino ai cani , l'interpretazione non è corretta. Per come la leggo io è una nuova regola imposta sull'uso delle cose comuni , che però non essendo stata approvata in assemblea , non ha nessun valore. Una carezza al suo pelosetto !!!!

Non si sono mai verificati dei danni

Grazie mille per la risposta 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Carissimo, io ho il problema opposto... Ho in bambino che non può usare e giocare nel giardino condominiale perché usato illecitamente dai proprietari di due cani.

Il cane lo porta a guinzaglio a passeggio., la poca igiene c'è a prescindere, se raccoglie le feci, se USA il cestino o no. Non e un giardino privato.. Mettetevelo in testa!!!

Cacca pipì rimangono imbrattati nell erba.. C'è poco da fare!!stendere una coperta per leggere un libro, per fare yoga...per fare qualsiasi cosa, e igienicamente fuori questione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Buongiorno , per il tuo problema bisogna che avverti il tuo amministratore dei fatti . il giardino condominiale non deve essere usato come wc per i cani. Chiedi che gli venga fatta una bella letterina di richiamo poichè il nostro c.c. all'art. 1102 indica che : ciascun partecipante può servirsi della cosa comune , purchè non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto . Cosa dice il vostro regolamento di condominio a tal proposito ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il regolamento condominiale vieta la detenzione di animali, ma l amministratore dice che la legge a livello nazionale nega di togliere il diritto a una persona di avere animali ..perciò non fa nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×