Vai al contenuto
Sfav

Cani e vicini

Buonasera a tutti. Mi trovo a scrivervi per un problema per il quale chiedo consigli. Viviamo in appartamento senza figli con 4 cani ormai da anni. Da un annetto a questa parte, quando é deceduta una nostra canina, abbiamo preso un cane maschio, abbiamo sempre avuto femmine. Il nostro vicino, che ha un cane maschio anche lui, l'ha presa malissimo perché il suo cane ha cambiato carattere ed è diventato aggressivo(dice lui).

Ha smesso di salutarci e ha cominciato ad arrabbiarsi perché è abituato a lasciare il cane libero e adesso, in teoria, non potrebbe più farlo perché viene alla mia porta ad abbaiare e raspare. Inoltre sta facendo un sacco di rumore per far in modo che i cani abbaino, poi va dagli altri vicini, insistendo che chiamino l amministratore per il rumore.

Dopo una litigata perché l'ho beccato a battere al muro, ha detto con sua moglie, preso dalla rabbia che ci farà portare via i cani, che non.sopporta il maschio perché per colpa sua il suo cane è cambiato e varie minacce a vario titolo. Inoltre lui vuole riposare e quindi dobbiamo vivere tipo convento perché sennò lo disturbiamo e gli viene l'esaurimento per colpa nostra.

L'amministratore gli ha dato corda perché lo ha chiamato tipo 50 volte x fare fare una lettera generica contro l'abbaio dei cani e che questi in appartamento sono detenuti male. (Non ci sono altre segnalazioni di altri condomini, ai quali i nostri cani non danno fastidio, casomai è il suo che viene lasciato libero ovunque)

Questo condomino negli anni ha sempre litigato con tutti, aggredisce e non c'è modo di instaurare un dialogo civile. Inoltre ha un comportamento che viola molte regole della civile convivenza (rumori a tutte le ore, feste, appostamenti dietro porta, ecc ecc ecc)

I cani sono addestrati, facciamo obedience e agility, però se vengono stimolati con rumori, botte alla porta ecc, abbaiano, anche se si stanno abituando e possiamo contare 10 secondi di abbaio al giorno. 

Come possiamo fare per tutelarci? A parte cambiare casa a breve?

Abbiamo già avvisato le guardie zoofile che hanno constatato la corretta detenzione e igiene e il non disturbo degli animali.

Inoltre può passare il padreterno qui davanti, abbaiano solo a loro!(che passato apposta)

Non so cosa fare, ho quasi paura. . Consigli? Grazie

Scusate la lunghezza post

 

 

Modificato da Sfav

Non farei proprio nulla.

Il problema è del vicino...  tu tieni il cane maschio o femmina come vuoi.

 

Quando e se l'amministratore ti scrive, risponderai che i tuoi cani sono detenuti regolarmente, non abbaiano se non in rare circostanze, determinate peraltro dal vicino sg.  XY

 

Grazie. L'amministratore ci ha scritto dicendo che è vietato lasciare i cani soli in case e terrazze e che non possono latrare, perché se lo fanno sono maltrattati e a disagio. Non so che dire....

Sfav dice:

Grazie. L'amministratore ci ha scritto dicendo che è vietato lasciare i cani soli in case e terrazze e che non possono latrare, perché se lo fanno sono maltrattati e a disagio. Non so che dire....

Se il cane non è lasciato tutto il giorno in casa da solo non si tratta di maltrattamento di animali ma di normale convivenza cane-umano in cui quest'ultimo esce per andare al lavoro o fare commissioni. Quanto scritto dall'amministratore lascia il tempo che trova.

Tu, conoscendo i tuoi cani, immagino sappia se abbaiano perché passa una persona vicino alla porta o perché si sentono soli e abbandonati e inviano un segnale. Hai provato a registrare che succede in casa quando tu non ci sei? Potresti anche verificare se il vicino crea situazioni apposite per infastidire i tuoi animali che reagiscono abbaiando. 

 

Si, ho anche delle registrazioni di videosorveglianza di casa dalle quali si sentono i rumori provocati, non si vede da chi perché non posso registrare davanti alla porta, per la privacy.

Non sono abbai dovuti ad ansia da abbandono ecc, sono abbai di allerta le poche volte che succede. Non sono quasi mai soli, perché quando usciamo sono praticamente sempre con noi o uno di noi resta in casa.

È una situazione veramente stressante...

 

Non ti far stressare dal vicino o dall'amministratore, i tuoi cani non te li fa mandar via nessuno. L'importante è che non si stressino loro poverini (i cani) … 

Athena T. dice:

Non ti far stressare dal vicino o dall'amministratore, i tuoi cani non te li fa mandar via nessuno. L'importante è che non si stressino loro poverini (i cani) … 

Ha ragione Athena  non fare stressare  i tuoi cani (3 femmine ed il maschio) perché mai dovrebbero darti lo sfratto da casa. Sei proprietaria come gli altri.  Se esistono regole di pacifica convivenza varranno per tutti, se il cane del vicino ti graffia la porta puoi pretendere che sia riparata naturalmente. Strano  pero visto che  femmine sono in maggioranza ci sia questa atmosfera in cagnesco fra i due cani maschi (poverini)   

 

Modificato da SPL House

Grazie, la casa è mia, non sono in affitto, questo per fortuna non è un problema. Della porta graffiata mi interessa il giusto, tanto non la pagherebbe mai. I miei cani per fortuna sono tranquilli, è il suo probabilmente geloso del territorio arrivato da un po' il nostro maschietto. 

Certo abbaiano quando il cane raspa ecc ma si stanno abituando anche a questo. Spero di riuscire a cambiare casa presto (qui dove stiamo noi non è facile trovare). Ho paura come vi ho detto, dei dispetti o che possa intraprendere qualche azione che poi ci romperebbe le scatole.... grazie!

è normale che un maschio non gradisca la presenza di un altro maschio, soprattutto perché ci sono le altre femmine, finora probabilmente il cane del tuo vicino si sentiva lui il maschio del territorio

l'unica soluzione extra-condominiale che mi viene in mente è la sterilizzazione di uno dei due maschietti, anche se a volte nemmeno questo può essere sufficiente a diminuire la territorialità

 

SPL House dice:

Ha ragione Athena  non fare stressare  i tuoi cani (3 femmine ed il maschio) perché mai dovrebbero darti lo sfratto da casa. Sei proprietaria come gli altri.  Se esistono regole di pacifica convivenza varranno per tutti, se il cane del vicino ti graffia la porta puoi pretendere che sia riparata naturalmente. Strano  pero visto che  femmine sono in maggioranza ci sia questa atmosfera in cagnesco fra i due cani maschi (poverini)   

 

è del tutto normale, ho visto maschi diventare matti anche solo per una femmina, se ce ne sono varie, la questione si fa ancora più "rovente"

Modificato da Saturnocontro
Saturnocontro dice:

è normale che un maschio non gradisca la presenza di un altro maschio, soprattutto perché ci sono le altre femmine, finora probabilmente il cane del tuo vicino si sentiva lui il maschio del territorio

l'unica soluzione extra-condominiale che mi viene in mente è la sterilizzazione di uno dei due maschietti, anche se a volte nemmeno questo può essere sufficiente a diminuire la territorialità

 

è del tutto normale, ho visto maschi diventare matti anche solo per una femmina, se ce ne sono varie, la questione si fa ancora più "rovente"

Si è comprensibile che il cagnolone maschio  genitore sia geloso della compagna e della cucciolata; immagino l'apprensione se una delle cucciole si sofferma con qualche cagnolino maschio . Evidentemente è allo stesso modo protettivo anche delle altre femmine nel palazzo se teme la presenza di altri maschi presenti nel quartiere ☺️

Sfav dice:

Il mio maschio è sterilizzato chimicamente. . Non so se è uguale

Dovresti chiedere  a qualche veterinario se possono esserci conflittualità  nel caso ronzi intorno  alla cognata del maschio  😁

Modificato da SPL House
Sfav dice:

I miei cani per fortuna sono tranquilli, è il suo probabilmente geloso del territorio arrivato da un po' il nostro maschietto. 

Infatti non si tratta di maschio-femmina, gelosie e accoppiamenti. Quando in un condominio c'è un cane (soprattutto se è il primo ed è l'unico) questo si sente il padrone di tutto l'immobile e abbaia ad ogni altro quattrozampe che dovesse incontrare all'interno. In questi casi sta ai padroni dei suddetti animali farli incontrare per farli conoscere e soprattutto non innervosirsi loro stessi perché gli animali sono estremamente ricettivi su questo piano. Il cane del tuo vicino dovrebbe semplicemente fare conoscenza con il tuo e poi vedrai che, stabiliti i ruoli, andranno d'accordo o si ignoreranno. Se invece il tuo vicino istiga il suo cane e si innervosisce ogni volta che passa fuori della tua porta, è ovvio che i tuoi abbaino.

Non c'è verso di farli avvicinare perché il proprietario non vuole, ha paura, comincia a urlare "vai via ecc". Inoltre negli ultimi giorni urla anche da lontano "non ne posso più, ti denuncio"... io credo non ci sia speranza. Ma non per i cani, forse questi si trovassero da soli, farebbero pure amicizia. Non ce la faccio più a sopportarlo...

Discussioni simili

Condominioweb Forum
×