Vai al contenuto
marcella481

Cambio residenza genitore con debiti

Buongiorno, ho un problema da sottoporre. Mio padre altra 80enne non può più vivere da solo e perciò abbiamo deciso di farlo venire a vivere con noi. Fin qui nessun problema ma.... Vorrei sapere per favore se avendo lui problemi di vecchi debiti con l'esattoria potremmo un domani avere noi dei problemi. Mi spiego meglio prendendo la residenza da noi i suoi debiti potrebbero ricadere su di noi visto che faremmo parte dello stesso nucleo famigliare? Se qualcuno riesce a darmi una risposta gliene sarei veramente grata! Grazie

Buongiorno, ho un problema da sottoporre. Mio padre altra 80enne non può più vivere da solo e perciò abbiamo deciso di farlo venire a vivere con noi. Fin qui nessun problema ma.... Vorrei sapere per favore se avendo lui problemi di vecchi debiti con l'esattoria potremmo un domani avere noi dei problemi. Mi spiego meglio prendendo la residenza da noi i suoi debiti potrebbero ricadere su di noi visto che faremmo parte dello stesso nucleo famigliare? Se qualcuno riesce a darmi una risposta gliene sarei veramente grata! Grazie
Se accetterai l'eredità (quando e più tardi sarà, te lo auguro), i debiti dovrai versarli te e tutti gli eredi, anche se tuo padre non abiterà con te

Grazie Tullio ma lui non ha nulla è nullatenente ....solo una magra pensione che quando arriverà quel tardo giorno non servirà a nessuno.

In internet ho trovato questo che potrà essere utile a me e ad altri. Anche se la sostanza è diversa penso che il risultato non cambi molto!

 

Esimio Avvocato, intanto grazie per la possibilità che da a tutti di avere una risposta seppure “generica” da un professionista come Lei. Vengo al mio quesito: Mio padre ha praticato abusivamente il “mestiere” di posteggiatore conseguente al quale ha ricevuto ripetute multe sia dai vigili chee dalla finanza, l’ultima 5 anni fa. Io, dopo una fallita convivenza, devo tornare a vivere in casa sua, ma un dubbio mi assilla! Con la residenza in casa sua, sono obbligata a pagare i suoi debiti? Ho un lavoro regolarmente retribuito (700€ mensili) ed un auto di proprietà, possono rivalersi su questi? Se così fosse e premesso che con 700 € non posso permettermi nemmeno una stanza in fitto, dove potrei dichiarare la residenza? Dove mi devo rivolgere qualora mi servisse assistenza legale considerando le mie scarse possibilità economiche? Infinitamente grazie della Sua risposta!

Per prima cosa ti ringrazio per i complimenti.

 

Veniamo ora al tuo quesito.

 

Se non hai garantito in alcun modo i debiti di tuo papà, i suoi creditori non possono pignorare a te lo stipendio.

 

Puoi anche tranquillamente andare a vivere con lui tenendo però ben presente alcune cose.

 

Dato che la casa è sua, si presume che anche quello che c’è all’interno sia di proprietà di tuo papà, quindi i suoi creditori potrebbero chiedere all’ufficiale giudiziario di pignorare i beni all’interno della casa (chessò tv, elettrodomestici, …).

 

Pertanto, se acquisti qualcosa per la casa o per te, fa sempre in modo che si veda chiaramente che l’acquisto è stato fatto da te, quindi intesta a te la relativa fattura e paga sempre in modo tracciabile (bonifico, assegno, bancomat, …), poichè l’intestazione della fattura di acquisto a te da sola non è una prova sufficiente a dimostrare la proprietà (quante volte uno paga e la fattura si intesta ad un’altra persona per varie ragioni).

 

Infine, se dovessi avere problemi legali e il tuo reddito (insieme a quello dei familiari con te conviventi) non supera € 10.628,16 potrai ricorrere al beneficio del patrocinio a spese dello Stato.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Per cui la cosa da tenere sempre presente è che bisogna sempre dimostrare che tutto quello che si è acquistato lo si è fatto con i propri soldi e non con i soldi di chi ha problemi con il fisco o che altro!

faccio una precisazione in merito alle risposte che avete dato e inerente alla domanda fatta.

Quando deciderai di portare tuo padre nella tua casa, ti consiglio spassionatamente di registrare un contratto di comodato d'uso presso la agenzia delle entrate per l'utilizzo di 1 stanza dove indicherai tutto il mobilio presente. non basta dimostrare con fatture ecc al recupero crediti o equitalia che le cose presenti in casa sono tue, diventa tutto molto complicato. Solo le auto e le case hanno un proprietario, il televisore, mobili o altro no, tutto è molto discutibile. Chiedi ad un avvocato prima di metterti nei pasticci che poi ti ritrovi con i mobili all'asta giudiziaria.

equitalia ad esempio... andate a leggere nel sito,

Pignoramento presso terzi costituzionalmente legittimo anche senza l'intervento del giudice

E’ costituzionalmente legittimo l’operato dell’agente della riscossione quando procede al pignoramento presso terzi secondo la procedura semplificativa che consente il recupero coatto dei crediti senza passare dal giudice dell’esecuzione.

E’ quanto stabilisce la Corte Costituzionale nell’ordinanza n. 393, depositata il 28/11/2008, esprimendosi sulla questione di legittimità dell’art. 72 bis del dpr 29 settembre 1973, n. 602, che consente all’agente della riscossione di pignorare direttamente, con l’ordine al terzo, i crediti del debitore presso altri soggetti, fino al raggiungimento della somma dovuta.

Detto questo, puoi avere tutte le fatture che vuoi per dimostrare che ha acquistato tu tutto quanto e con data antecedente l'accesso di tuo padre, ma la semplice fatture non costituisce per loro DATA CERTA, pertanto possono tranquillamente pignorare TV, divano, alcune sedie ecc.... poi non so il tuo caso quale sia ma io non farei assolutamente in modo superficiale questa cosa. Le soluzioni ci sono, fatti aiutare da un commercialista, avvocato .... così dormi sonni tranquilli e accudisci tuo padre con il sorriso.

×