Vai al contenuto
rosorl

Cambio di residenza inquilino moroso seriale

In data 01 Ottobre 2011 concedo in locazione un immobile a un inquilino moroso "professionista", dal certificato di residenza storico si evincono infatti 7 cambi in 10 anni...

 

Il 25 Marzo 2012 gli viene recapitata la lettera di messa in mora, e il 23 Maggio si tiene la I udienza dove gli vengono concessi i famosi 90 giorni di sanatoria.

 

Da un controllo all'anagrafe il soggetto ha cambiato residenza in altro comune il 26 Marzo, un giorno dopo la ricezione della messa in mora (un cugino ha dichiarato ai vigili di averlo preso nella sua residenza).

 

Tuttavia il soggetto è di fatto residente unicamente nell'immonibile oggetto dello sfratto, quindi di fatto il cambio di residenza in altro comune è fasullo.

 

Ora mi chiedo il perchè di questo cambio non veritiero, forse per "ripulire" il certificato di residenza storico, o per questioni di notifiche successive nel procedimento di sfratto?

 

Inoltre come posso far presente che la residenza attuale non è veritiera di fatto ?

 

Grazie mille.

"dal certificato di residenza storico si evincono infatti 7 cambi in 10 anni..." non capisco a che pro' possa interessarti cio',non sono fatti tuoi.

"Ora mi chiedo il perchè di questo cambio non veritiero, forse per "ripulire" il certificato di residenza storico, o per questioni di notifiche successive nel procedimento di sfratto?"

 

a te come cittadino al massimo puo' interessare il mancato rispetto della legge anagrafica (residenza non veritiera ovviamente tutta da dimostrare )e non i motivi perche' lo abbia fatto ,sono "fatti suoi".

 

"Inoltre come posso far presente che la residenza attuale non è veritiera di fatto ? "

se ritieni che la residenza non sia veritiera ,recati all'ufficio anagrafe che faranno gli accertamenti del caso .

 

Prendete in mano la vostra vita e fatene un capolavoro.

(Papa Giovanni Paolo II )

Scritto da rosorl il 20 Lug 2012 - 15:20:31: o per questioni di notifiche successive nel procedimento di sfratto?[...]
Penso propio, (pur non avendo la sfera di cristallo), cha abbia fatto questo cambio (+/- veritiero) di residenza angrafica proprio per via delle notifiche tramite Ufficiale giudiziario.

 

Una questione da azzeccagarbugli, difatti nella maggior parte dei contratti di affitto vi viene scritto che la notifica di atti giudiziari avverà nel "domicilio" eletto nella casa affittata.

Consiglieri quindi al tuo avvocato, di verificare l'esistenza di questo paragrafo nel testo del vostro contratto di affitto.

 

Se ti dà noia queste nuova (e forse falsa) Residenza, puoi tentare di fare una dichiarazione presso l'ufficio Anagrafe, il quale ufficio potà disporre alcuni accertamenti anche in collaborazione con l'altro Comune dove abita il cugino (forse bugiardo).

 

Nota a margine, il nuovo governo Monti e le semplificazioni, ha attuato anche una piccola rivoluzione in tema di anagrafe, cioè adesso la nuova residenza viene assegnata e trascritta in appena soli due giorni dalla domanda, però gli accertamenti successivi se risultassero falsi, porterebbero alla denuncia per dichiarazioni false a pubblici ufficiali con conseguenze a livello penale.

Scritto da peppe64 il 20 Lug 2012 - 16:38:08: "dal certificato di residenza storico si evincono infatti 7 cambi in 10 anni..." non capisco a che pro' possa interessarti cio',non sono fatti tuoi.

"Ora mi chiedo il perchè di questo cambio non veritiero, forse per "ripulire" il certificato di residenza storico, o per questioni di notifiche successive nel procedimento di sfratto?"

 

a te come cittadino al massimo puo' interessare il mancato rispetto della legge anagrafica (residenza non veritiera ovviamente tutta da di [...]

E no.... a me che abbia fatto 7 cambi di residenza in 10 anni mi interessa e come, diciamo che aumentano leggermente le probabilità che il soggetto sia un moroso professionista da tenere alla larga da me e per quanto mi riguarda anche dal futuro locatore che eviterebbe un pacco, posso dire quasi certo ?

Scritto da caval il 20 Lug 2012 - 17:26:54: Penso propio, (pur non avendo la sfera di cristallo), cha abbia fatto questo cambio (+/- veritiero) di residenza angrafica proprio per via delle notifiche tramite Ufficiale giudiziario.

 

Una questione da azzeccagarbugli, difatti nella maggior parte dei contratti di affitto vi viene scritto che la notifica di atti giudiziari avverà nel "domicilio" eletto nella casa affittata.

Consiglieri quindi al tuo avvocato, di verificare l'esistenza di questo paragrafo nel testo del vostro contratt [...]

Grazie mille per la risposta a tono.

Dunque confermo la presenza della dicitura di ... elezione di domicilio presso l'immobile locato ... Quindi dal tuo punto di vista che condivido il fine delle furbate sulle notifiche credo sia sterile.

 

quote:

Se ti dà noia queste nuova (e forse falsa) Residenza, puoi tentare di fare una dichiarazione presso l'ufficio Anagrafe, il quale ufficio potà disporre alcuni accertamenti anche in collaborazione con l'altro Comune dove abita il cugino (forse bugiardo).

Si sono stato all'anagrafe e hanno chiamato i vigili davanti a me, risultato devo evidenziare a questi ultimi la situazione, portando documentazione utile a riguardo

 

Modificato Da - rosorl il 20 Lug 2012 17:43:58

Inserito il - 20 Lug 2012 : 17:36:04

Scritto da peppe64 il 20 Lug 2012 - 16:38:08:

--------------------------------------------------------------------------------

"dal certificato di residenza storico si evincono infatti 7 cambi in 10 anni..." non capisco a che pro' possa interessarti cio',non sono fatti tuoi.

"Ora mi chiedo il perchè di questo cambio non veritiero, forse per "ripulire" il certificato di residenza storico, o per questioni di notifiche successive nel procedimento di sfratto?"

 

a te come cittadino al massimo puo' interessare il mancato rispetto della legge anagrafica (residenza non veritiera ovviamente tutta da di [...]

E no.... a me che abbia fatto 7 cambi di residenza in 10 anni mi interessa e come, diciamo che aumentano leggermente le probabilità che il soggetto sia un moroso professionista da tenere alla larga da me e per quanto mi riguarda anche dal futuro locatore che eviterebbe un pacco, posso dire quasi certo ?

il certificato storico di residenza certifica solo la residenza storica di una persona e non le motivazioni del perche' detta persona nell'arco del tempo abbia spostato la sua residenza .

il fatto che abbia cambiato 7 volte in 10 anni la sua residenza non vuol dire nulla (le motivazioni possono essere le piu' molteplici )

 

Prendete in mano la vostra vita e fatene un capolavoro.

(Papa Giovanni Paolo II )

×