Vai al contenuto
gore

Caloriferi : perdite - tubi che sbattono - fischi dalle valvole

Buonasera a tutti, anzi, buona notte =)

 

da 2 anni e mezzo ho comprato casa.

Abito all'ultimo piano.

Da sempre a qualciasi ora ci sono dei tubi che sbattono contro il muro, in camera da letto ed in salotto.

In camera è circa 1metro e mezzo di distanza dal radiatore e toccando il muor si sente il calore, in salotto , subito sopra il radiatore.

Il rumore si sente a qualsiasi ora, di giorno e di notte.

 

mi sono informato in rete.

Dubito quindi sia un problema di "colpo d'ariete" e che la sera si spenga solo il bruciatore e non la pompa dell' impianto.

forse il vaso di espansione (posto in soffitta) è sottodimensionato o difettoso

è possibile secondo voi?

 

da qualche mese inoltre i problemi sono aumentati!

abbiamo montato delle valvole caleffi, come da obbligo della regione lombardia.

Le valvole soffiano, fischiano e gorgogliano. un disastro completo!!quando fischiano se si tocca un po la manopola, smettono per un pò.

 

ho avuto anche delle perdite da 3 radiatori su 5, dal buchino della valcola di sfogo

le perdite durante la giornata erano minime, iniziavano più che altro alle 23, proprio dopo che si spengono i caloriferi.

 

Hanno sostituito le caleffi dei radiatori di sala e camera ma nulla è cambiato per il rumore.

hanno sostituito i valvolini di sfoto, e per il momento non ho più avuto perdite.

 

tra l'altro questi problemi con le caleffi rumorose le hanno anche i miei genitori che vivono in un altro stabile, li però fischiano "è basta".

ma a delle frequenze altissime, quasi ultrasoniche!

 

oltretutto da quando mi hanno sostituito le valvole, spesso quanto torno a casa la sera mi trovo i caloriferi gelati quasi completamente perchè pieni di aria.

anche se li sfogo la mattina la sera capita di trovarli pieni d'aria per metà!

 

l'amministratore dice che il vaso di espansione non ha problemi, così come il sistema di sfogo aria dell'impianto e che devo mettere a mie spese delle valvole di sfogo automatico d'aria caleffi per il problema dell'aria nei caloriferi.

io non ho intenzione di farlo, primo perchè mi sembra una spesa inutile,dato he pago per un servizio condominiale di sfogo che DEVE funzionare, e secondo perchè non voglio un altro prodotto caleffi e che magari faccia rumore di notte.

 

inoltre dice che mi manda un tecnico a spaccare il muro in camera da letto che mi mette un nuovo tubo che collega il calorifero.

tal tecnico, è venuto a fare il sopralluogo e non ritiene necessario verificare caldaia e vaso di espansione.

 

io non ho intenzione di spaccare il muro della camera, anche perchè senò poi, se quella fosse davvero la soluzione, ma non lo è, avrei da far spaccare anche il muoro del salotto.

 

l'amministratore oramai mi ha preso per uno che si lamenta e basta e mi dice quasi che devo ringrazirlo se ancora mi da retta.

 

HELP! accettasi consigli!

grazie

Buonasera a tutti, anzi, buona notte =)da 2 anni e mezzo ho comprato casa.Abito all'ultimo piano.Da sempre a qualciasi ora ci sono dei tubi che sbattono contro il muro, in camera da letto ed in salotto.In camera è circa 1metro e mezzo di distanza dal radiatore e toccando il muor si sente il calore, in salotto , subito sopra il radiatore.Il rumore si sente a qualsiasi ora, di giorno e di notte.mi sono informato in rete.Dubito quindi sia un problema di "colpo d'ariete" e che la sera si spenga solo il bruciatore e non la pompa dell' impianto.forse il vaso di espansione (posto in soffitta) è sottodimensionato o difettosoè possibile secondo voi?da qualche mese inoltre i problemi sono aumentati!abbiamo montato delle valvole caleffi, come da obbligo della regione lombardia.Le valvole soffiano, fischiano e gorgogliano. un disastro completo!!quando fischiano se si tocca un po la manopola, smettono per un pò.ho avuto anche delle perdite da 3 radiatori su 5, dal buchino della valcola di sfogole perdite durante la giornata erano minime, iniziavano più che altro alle 23, proprio dopo che si spengono i caloriferi.Hanno sostituito le caleffi dei radiatori di sala e camera ma nulla è cambiato per il rumore.hanno sostituito i valvolini di sfoto, e per il momento non ho più avuto perdite.tra l'altro questi problemi con le caleffi rumorose le hanno anche i miei genitori che vivono in un altro stabile, li però fischiano "è basta".ma a delle frequenze altissime, quasi ultrasoniche!oltretutto da quando mi hanno sostituito le valvole, spesso quanto torno a casa la sera mi trovo i caloriferi gelati quasi completamente perchè pieni di aria.anche se li sfogo la mattina la sera capita di trovarli pieni d'aria per metà!l'amministratore dice che il vaso di espansione non ha problemi, così come il sistema di sfogo aria dell'impianto e che devo mettere a mie spese delle valvole di sfogo automatico d'aria caleffi per il problema dell'aria nei caloriferi.io non ho intenzione di farlo, primo perchè mi sembra una spesa inutile,dato he pago per un servizio condominiale di sfogo che DEVE funzionare, e secondo perchè non voglio un altro prodotto caleffi e che magari faccia rumore di notte.inoltre dice che mi manda un tecnico a spaccare il muro in camera da letto che mi mette un nuovo tubo che collega il calorifero.tal tecnico, è venuto a fare il sopralluogo e non ritiene necessario verificare caldaia e vaso di espansione.io non ho intenzione di spaccare il muro della camera, anche perchè senò poi, se quella fosse davvero la soluzione, ma non lo è, avrei da far spaccare anche il muoro del salotto.l'amministratore oramai mi ha preso per uno che si lamenta e basta e mi dice quasi che devo ringrazirlo se ancora mi da retta.HELP! accettasi consigli!grazie
Buongiorno,Mi pare di leggere la vicenda di un impianto trasformato in termoripartizione con il sistema fai da te!Appare logico che il suo problema nasce dal minino battente dovuto al vaso di espansione aperto posto a meno di 3 meyri in verticale.Consiglio di richoedere copia del progettso di termocontabilizzazione verifica dellle condizioni indicate dal progettista.Se il progettoi non c'è (...come ahimè temo...), allora contatte un progettsota e trasformate da vaso aperto a chiuso.Tutto si risolverà!!!

esatto, ora cè il vaso aperto.

grazie per le info!

 

quindi il "minimo battente" si può avere anche di notte?

l'amministratore comunque afferma che le pompe partono alle 05:45 e si spengono tramite timer alle 23.

 

GRAZIE e buona giornata.

 

p.s.

 

ecco una delle tante frasi disarmanti dell'amministratore.

 

"Nel caso non vi sia una soluzione al suo problema

mi spiega cosa deve fare un amministratore?"

esatto, ora cè il vaso aperto.

grazie per le info!

 

quindi il "minimo battente" si può avere anche di notte?

l'amministratore comunque afferma che le pompe partono alle 05:45 e si spengono tramite timer alle 23.

 

GRAZIE e buona giornata.

 

p.s.

 

ecco una delle tante frasi disarmanti dell'amministratore.

 

"Nel caso non vi sia una soluzione al suo problema

mi spiega cosa deve fare un amministratore?"

Buongiorno,

credo questo sia il caso di non continuare a seguire il "fai da te" per l'impianto di riscaldamento.

Chieda al suo amministratore di farsi mettere "nero su bianco" da manutentore la diagnosi e cura del suo problema.

Se così non fosse, chieda al suo ammnistratore di rivolgersi ad altri tecnici qualificati.

A tutti i problemi vi è soluzione, basta conoscerla.

Buongiorno,

credo questo sia il caso di non continuare a seguire il "fai da te" per l'impianto di riscaldamento.

Chieda al suo amministratore di farsi mettere "nero su bianco" da manutentore la diagnosi e cura del suo problema.

Se così non fosse, chieda al suo ammnistratore di rivolgersi ad altri tecnici qualificati.

A tutti i problemi vi è soluzione, basta conoscerla.

eh, dice che sono gia intervenuti e non farà più intervenire nessuno pechè gli hanno detto che non ci sono problemi.

 

proverò a chiedere i rapportini degli interventi.

grazie

Se la montagna non và da Maometto... allora Maometto và alla montagna.

 

Sempre difficile fare l' amministratore...si vorrebbe solo guadagnare facile e quindi chi si mette di traverso è un rompib...e

 

Purtroppo ti toccherà alzare voce e forse pugni (figurativamente) ...prima però parti con le buone e concorda di trovare un tecnico capace che si prenda cura di studiare il tuo caso ed emettere "verdetto" con l' accordo che pagherai di tua tasca qualora il problema non fosse imputabile al condominio.

Se l' amministratore non concorda invia Raccomandata RR alla francese preannunciando che darai personalmente seguito all' incarico e poi provvederai a citare il condominio per tutte le spese che dovrai sostenere.

salve ,vediamo se ho capito bene,il vaso di espansione e aperto? se si credo che il colpo d'ariete non possa avvenire perché essendo a vaso aperto non crea pressione,secondo me il rumore di tubi che battono e derivato dalla dilatazione che gli stessi fanno ogni qualvolta entrano in temperatura e viceversa si raffreddano e specialmente se in qualche punto i tubi stessi si toccano fanno rumore,propio il rumore che dici tu.perche i tubi specialmente se e' un impianto vecchio e di ferro non erano coibentati e veniva messa della carta in maniera non uniforme e non in tutti e quindi se in qualche punto si toccano nel momento della dilatazione fanno il rumore.x quanto riguarda invece il fatto che tu trovi sempre vuoto mezzo radiatore questa mi sembra una cosa molto anomala perché un'impianto se non ha perdite non puo' cosi spesso come dici tu perdere tutta questa acqua, dove va a finire?quindi se l'impianto e a vaso chiuso puo' darsi che l'acqua venga espulsa in caldaia tramite una volvola di sicurezza(che deve aprire solo in caso di necessita') se e' a vaso aperto puo' darsi che non rientri acqua nel serbatoio in soffitta e quindi evaporando non ha il reitegro necessario.spero di essermi spiegato ma soprattutto di aver capito il tuo problema ciao

dunque, da un paio di settimane fischi/gorgoglii/effetto ruscello sono spariti

 

esattamente 48 ore dopo aver pronunciato la parola LEGALE.

 

i miracoli della vita!

 

hanno regolato la pressione/velocità delle pompe e QUEL problema si è risolto.

 

poco tempo prima l'amministratore ha provato ad azionare un altra pompa (ne abbiamo 2) al posto della solita usata.

risultato: il problema è leggermente diminuto in camera da letto ma aumentato ENORMEMENTE in salotto.

sia per la durata dell'anomalia (lo fa per più ore)

sia nella potenza (è + rumoroso)

che nella frequenza ( fa un battito ogni 2 secondi)

non riesco più a rilassarmi nemmeno la sera..

 

il vaso di espansione è aperto.

mettendone uno più grande risolverei?

ad ogni modo non ho ancora ricevuto i documenti con il progetto, che mi avete consigliato di chiedere.

dicono che ci vuole tempo perchè cè di mezzo la regione.

a me sembra assurdo dato che prima di darlo alla regione.. il documento lo prepara chi fa l'intervento!

 

aggiungo, no ho + trovato i caloriferi strapieni di aria come prima da quando hanno fatto quella modifica.

sebbene siano due mattine che il riscaldamento non parte.. (sabato sera abbiamo avuto un miniblackout di 1 secondo) e sta notte forse si è ripetuto.

...

il vaso di espansione è aperto.

mettendone uno più grande risolverei?

....

Un vaso + grande serve solamente se esite una notevole variazione del volume in base alla temperatura (per evitare spreco)...ma solitamente è già "attrezzato" per sopperire. Nessuna influenza sui "rumori".

ad ogni modo non ho ancora ricevuto i documenti con il progetto, che mi avete consigliato di chiedere.

dicono che ci vuole tempo perchè cè di mezzo la regione.

a me sembra assurdo dato che prima di darlo alla regione.. il documento lo prepara chi fa l'intervento!

 

Buonasera,

il progetto si esegue prima dei lavori ed è la base degli stessi.

Che si debba attendere dalla Regione la copia mi sembra strano, anzi del tutto improbabile!

Probabilmente è un enensimo caso di impianto "fai da te".......cin tutto quello che ne segue!

 

Si attivi anche presso l'ente competente per i controlli, devono aver ricevuto comunicazione di installazione impianto (...se è stato fatto progetto...)

cosa devo fare se l'amministratore non prende in carico il problema? non mi resta che occuparmene io e fare domande! =)

quindi se il vaso fosse ad altezza pavimento in soffitta, alzandolo di 2 metri, si risolverebbe?

il battito si sente anche a calorifero spento

l'avvocato mi ha consigliato di far analizzare da un mio tecnico il problema, il quale stenderà una relazione, una volta trovato il problema e suggerito la soluzione. una volta che abbiamo quello l'avvocato lo comunicherà all'amministratore.

ora devo trovare un termotecnico serio dalle mie parti (nord milano)

non so se violo qualche regola, ma se ci fosse qualcuno di qualificato e serio in ascolto, si faccia avanti , magari con messaggio privato.

grazie

×