Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
giulio2000

Caduta dalle scale: responsabilità del condominio

se un condomino scivola su un gradino delle scale interne, il condominio ha responsabilità? può essere chiamato al risarcimento?

 

ammettiamo anche che sul gradino fosse caduta una sostanza scivolosa..

 

ho bisogno di autorevoli ragguagli

 

grazie ciao a tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scritto da giulio2000 il 27 Ott 2011 - 21:49:15: se un condomino scivola su un gradino delle scale interne, il condominio ha responsabilità? può essere chiamato al risarcimento?

 

ammettiamo anche che sul gradino fosse caduta una sostanza scivolosa..

 

ho bisogno di autorevoli ragguagli

 

grazie ciao a tutti

Innanzitutto bisogno chiarire le cuse della caduta, ed è veramente un'impresa ardua. Sicuramente chi è caduto racconterà delle cose mentre l'altra parte dirà che non è vero. Il condominio è sicuramente responsabile ma se ha la colpa di non aver provveduto a riparare il gradino, o non aver fatto pulire eventuali versamenti di olio o grasso o altre sostanze scivolosa ed aliminato ogni elemento che possa aver causato la caduta. Diversamente la caduta risulta essere semplicemente accidentale.

 

Vincenzo Amato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Si tratta di responsabilità oggettiva del condominio.

Se l'infortunato è un proprietario credo che l'assicurazione non riconoscerà nulla. ( Il proprietario è come se fosse il titolare della polizza assicurativa e non è considerato "terzo" - almeno credo).

Ciao

Nicola.L

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scritto da Nicola L. il 29 Ott 2011 - 12:42:38: Si tratta di responsabilità oggettiva del condominio.

Se l'infortunato è un proprietario credo che l'assicurazione non riconoscerà nulla. ( Il proprietario è come se fosse il titolare della polizza assicurativa e non è considerato "terzo" - almeno credo).

Ciao

Nicola.L

E' anche vero quello che dici tu............ in effetti dal momento che le parti comuni sono anche tue e come se ti facessi male a casa tua.

 

Vincenzo Amato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ammettiamo anche che sul gradino fosse caduta una sostanza scivolosa..

-------------------------------------------------------------------------

Bisogna risalire al colpevole e denunciarlo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scritto da giulio2000 il 27 Ott 2011 - 21:49:15: se un condomino scivola su un gradino delle scale interne, il condominio ha responsabilità? può essere chiamato al risarcimento?

 

ammettiamo anche che sul gradino fosse caduta una sostanza scivolosa..

 

ho bisogno di autorevoli ragguagli

 

grazie ciao a tutti

scusatemi ho bisogno di ragguagli. se a scivolare lungo le scale è un inquilino, e non un proprietario, il condominio ha responsabilità?

 

grazie

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao

il condominio è responsabile qualora la caduta fosse stata determinata da un fatto oggettivo (pedata rotta, malferma o similari). Per altre ipotesi, vai a dimostrare il nesso causa/effetto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scritto da vanni il 01 Nov 2011 - 23:06:16: Ciao

il condominio è responsabile qualora la caduta fosse stata determinata da un fatto oggettivo (pedata rotta, malferma o similari). Per altre ipotesi, vai a dimostrare il nesso causa/effetto...

"fatto oggettivo" vuol dire anche "superficie resa scivolosa da particolare sostanza presente sulla pedata al momento della caduta"?

 

grazie ciao

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scritto da giulio2000 il 01 Nov 2011 - 22:42:40: scusatemi ho bisogno di ragguagli. se a scivolare lungo le scale è un inquilino, e non un proprietario, il condominio ha responsabilità?

... veramente, non fa nessuna differenza: il condominio ha responsabilità (ovviamente se si dimostra quanto detto prima, mancata riparazione, mancata pulizia ...) anche se chi cade è un proprietario.

-

Quello che ha detto prima Nicola si riferisce all'assicurazione, che non paga (cioè non rimborsa la spesa al suo assicurato) se l'infortunato è un proprietario (a meno di avere la polizza anche per quello).

Ma il condominio deve comunque pagare l'inrortunato, se la responsabiiltà è sua.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scritto da giulio2000 il 01 Nov 2011 - 23:36:15: "fatto oggettivo" vuol dire anche "superficie resa scivolosa da particolare sostanza presente sulla pedata al momento della caduta"?

Dipende.

E' responsabilità del condominio tenere le scale in condizioni tali da non essere pericolose per chi vi transita ... quindi, il condominio è tenuto anche a ripulirle dalle sostanze scivolose.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao

che il condominio sia responsabile delle cose in custodia, non ci piove. Il fatto che debba togliere/eliminare le cause di potenziale pericolo, è assodato. Il punto è:mettiamo che un gradino si abagnato o sia caduto dell'olio a qualcuno.. dopo pochi minuti avviene l'incidente. la responsabilità di chi è? del condominio che non ha vigilato? o che non ha pulito?..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scritto da vanni il 02 Nov 2011 - 15:56:11: Ciao

che il condominio sia responsabile delle cose in custodia, non ci piove. Il fatto che debba togliere/eliminare le cause di potenziale pericolo, è assodato. Il punto è:mettiamo che un gradino si abagnato o sia caduto dell'olio a qualcuno.. dopo pochi minuti avviene l'incidente. la responsabilità di chi è? del condominio che non ha vigilato? o che non ha pulito?..

Purtroppo, sì.

Il condominio ha in tal caso l'onere di provare il caso fortuito ... cioè dimostrare come e perchè è stato impossibilitato a rimettere in sicurezza le scale.

-

Sarebbe invece (al contrario) un inconfutabile "caso fortuito" quello in cui una persona cade da scale perfettamente sistemate e non scivolose ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scritto da Giuda il 02 Nov 2011 - 17:01:54:

Purtroppo, sì.

Il condominio ha in tal caso l'onere di provare il caso fortuito ... cioè dimostrare come e perchè è stato impossibilitato a rimettere in sicurezza le scale.

-

Sarebbe invece (al contrario) un inconfutabile "caso fortuito" quello in cui una persona cade da scale perfettamente sistemate e non scivolose ...

facciamo qualche osservazione. ipotizziamo che l'incidente avvenga tra il settimo e l'ottavo piano dove le scale erano bagnate a causa della fuoriuscita di liquido da qualche recipiente che qualcuno portava giù.

quale è il comportamento più corretto del "condominio"?

la prima persona che notasse il pericolo dovrebbe o pulire le scale o farle pulire oppure avvisare immediatamente l'amministratore affinchè le faccia pulire...

se un condomino riconoscesse di aver bagnato le scale senza accorgesene proprio qualche minuto prima dell'incidente, si dimostrerebbe il caso forutito?

nel caso in cui il condominio venga riconosciuto responsabile, come può un condomino del primo piano, che in vita sua non è mai salito lungo le scale sino al settimo piano, e che pertanto non ha potuto nè causare nè notare il pericolo, pagare il danno?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao

io sono invece dell'idea che debba essere il danneggiato a dimostrare l'incuria da parte del condominio..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scritto da giulio2000 il 02 Nov 2011 - 18:08:28:

facciamo qualche osservazione. [...]

Ok, ma nessuna osservazione di questo tipo può essere definitiva.

O si trova un accordo, o si va dal giudice: e ogni giudice può, magari considerando elementi che adesso non ci passano nemmeno per la mente, decidere in modo diverso (fermo restando che, se non c'è -o non si riconosce- il caso fortuito, il condominio è responsabile).

Scritto da giulio2000 il 02 Nov 2011 - 18:08:28:

ipotizziamo che l'incidente avvenga tra il settimo e l'ottavo piano dove le scale erano bagnate a causa della fuoriuscita di liquido da qualche recipiente che qualcuno portava giù.

quale è il comportamento più corretto del "condominio"?

la prima persona che notasse il pericolo dovrebbe o pulire le scale o farle pulire oppure avvisare immediatamente l'amministratore affinchè le faccia pulire...

[...]

Direi di sì.

Scritto da giulio2000 il 02 Nov 2011 - 18:08:28:

se un condomino riconoscesse di aver bagnato le scale senza accorgesene proprio qualche minuto prima dell'incidente, si dimostrerebbe il caso forutito?[...]

Qui penso di no, anzi si dimostrerebbe la colpa del condominio.

Scritto da giulio2000 il 02 Nov 2011 - 18:08:28:

nel caso in cui il condominio venga riconosciuto responsabile, come può un condomino del primo piano, che in vita sua non è mai salito lungo le scale sino al settimo piano, e che pertanto non ha potuto nè causare nè notare il pericolo, pagare il danno?

Qui invece si tratta di corresponsabilità dei condomini ...

I condomini sono tutti corresponsabili delle parti comuni, anche se possono esserlo in misura diversa.

Così, il condomine del piano terra è corresponsabile di quello che accade fino al tetto, così come il condomine dell'ultimo piano è corresponsabile di quello che avviene a piano terra, e il condomine dell'ala est è corresponsabile di quello che avviene sulla parete ovest, e viceversa ...

 

Modificato Da - Giuda il 03 Nov 2011 13:48:07

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

in soldoni:

il danneggiato può tirare in ballo il condominio solo se riesce a dimostrare (l'attore ha SEMPRE l'onere della prova - eccetto responsabilità contrattuale, ma non è il nostro caso) che l'insidia era nascosta e che era presente da diverso tempo

(la variabile TEMPO la stabilirà il giudice, ma IMHO almeno un paio di giorni)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scritto da barbaiocco il 04 Nov 2011 - 09:36:55: in soldoni:

il danneggiato può tirare in ballo il condominio solo se riesce a dimostrare (l'attore ha SEMPRE l'onere della prova - eccetto responsabilità contrattuale, ma non è il nostro caso)

Questo è anche corretto, direi che l'attore ha prima di tutto l'onere di dimostrare che quello di cui accusa il convenuto sia vero, cioè nel nostro caso, prima di tutto, che l'infortunio sia avvenuto proprio su QUELLE scale ...

Scritto da barbaiocco il 04 Nov 2011 - 09:36:55: che l'insidia era nascosta

Direi però che basta dimostrare che l'insidia c'era, cioè che è mancata la corretta manutenzione delle scale.

Scritto da barbaiocco il 04 Nov 2011 - 09:36:55: e che era presente da diverso tempo (la variabile TEMPO la stabilirà il giudice, ma IMHO almeno un paio di giorni)

Sì, nel senso che la variabile tempo è uno degli elementi su cui si baserà il giudice per la sua decisione (tempo, entità dell'insidia, illuminazione delle scale, conoscenza dell'insidia da parte dell'attore, eccetera)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×