Vai al contenuto
martimia

Buco in facciata scarico fumi

Buonasera , vorrei mi chiariste un punto ...

Mi sono staccato dall'impianto centralizzato mettendomi una caldaia personale a condensazione .. Ho presentato tutto l'occorente come dice la legge all'amministratore (relazione tecnica compresa) ho messo i tappi alle tubature del riscaldamento condominiale , tutto come si doveva fare . Preciso che mi trovo in Liguria , e che in assemblea , pur avendo precedentemente notiziato l amministratore per iscritto su tutte le mie intenzioni per il distacco hanno fatto casino perchè volevano essere avvisati anche loro prima del mio distacco e non saperlo a distacco avvenuto ..Inoltre qualcuno ha pure detto che la legge regionale della Liguria vieta il distacco dal centralizzato (che a me non risulta) in quanto io mi attengo all art 1118 del c.c. e comunque la mia domanda è la seguente :

Io mi trovo all'ultimo piano di un condominio sopra di me c è una tettoia tipo SOLAIO , ho fatto un buco subito sotto il solaio in facciata da 13 cm per infilarci il tubo della caldaia degli scarichi . Il tubo spunta appena 4 cm l'ho pure colorato dello stesso colore della facciata , non è per niente invasivo e da sotto quasi non si vede ..

So per certo che i condomini me lo contesteranno in quanto non volendo che mi stacco dal centralizzato adesso si attaccano a tutto con pignoleria e stanno facendo preparare un parere legale sugli interventi che ho fatto io per contestarmi ogni cosa. Ora io dico cosi' com è quel tubicino non si vede neanche è proprio una ripicca dei condomini , ma cmq io chiedo a voi piu esperti dove potevo farlo spuntare il buco se 1) non voglio bucare il tetto in quanto condominiale , 2)il solaio è di cemento armato e comunque volendolo bucare devo comunque bucare la facciata per uscire con un tubo a L .. Se non ricordo male tra l'altro poichè nel mio palazzo non esistono canne fumarie individuali ma bensì solo condominiali questa cosa con una relazione asseverata del caldeista non mi permette di scaricare in facciata? Che poi facciata per modo di dire visto che è proprio sotto tetto se andiamo a vedere .. Ditemi la vostra e di come si puo' mettere sta cosa per me positivamente o negativamente . Io ho fatto tutto il possibile credetemi per non dar fastidio a nessuno ....🤢

Ma non eri quello che quando ti si consigliava di ottenere il benestare dei tuoi coinquilini (anche se non dovuto)...dichiarava tranquillamente si trattava di un Condominio di "anziani e vecchietti" che non avrebbero fatto storie???

 

A quanto mi risulta è vietato lo scarico in facciata...e siccome tu eri all' ultimo piano potevi benissimo fare una nuova canna fumaria che sbucasse sul tetto.

 

Che a "tuo parere" lo scarico non si nota...è irrilevante.

Se i tuoi comproprietari si attiverranno per chiedere il rispetto delle Leggi...sarà un Giudice o un tecnico incaricato a definire "invisibile" il tuo manufatto.

 

Pessima abitudine...fare di testa propria o peggio chieder consiglio e poi fare comuqnue di testa propria quando tutti ti mettevano sull'avviso.

e quanto mi costava una nuova canna fumaria e poi mi avrebbero accusato che bucavo il tetto ... purtroppo l ammn col suo legale ha fatto aprire la questione e tutti gli son andati dietro vecchietti e non ..

Ripeto il buco in facciata è vietato si ma non se c è una relazione di un tecnico che assevera che non c era altro modo..

questa cosa con una relazione asseverata del caldeista non mi permette di scaricare in facciata ?.

Buonasera,

aspetto sempre il caffè.

Non credo che un manutentore possa fare un relazione asseverata.

Se non ricordo male aveva trovato un ingegnere che per poche centinaia di euro le faceva il progetto....perché non chiedeva lui la relazione asseverata?

 

Ma a che serve la relazione asseverata se ha il progetto firmato da un professionista??

 

non spenda altri soldi ....presenti il progetto e zittisca gli avvocati.

 

Ci faccia sapere....

si si il mio ingegnere mi ha detto che se ci fossero problemi me la fa lui la relazione asseverata ..

Cmq io non volevo che faceste solo critiche , vorrei soltanto i passi da seguire per evitare rogne coi condomini visto che ora a questi punti la situazione è questa cioè quella sopra da me elencata . Preciso che se avessi come qualcuno ha detto costruito io a mie spese delle canne fumarie individuali mi avrebbero comunque impedito di bucare il tetto perchè il tutto nasce dal fatto che sono contrari al distaccamento , infatti mi contestano tutto persino lo sposatamento del contatore del gas i tubi tagliati del riscaldamento e i tappi messi , insomma tutto e tutto sol perchè nn vogliono che mi sia distaccato quindi tutto per ripicca .

si si il mio ingegnere mi ha detto che se ci fossero problemi me la fa lui la relazione asseverata ..

Cmq io non volevo che faceste solo critiche , vorrei soltanto i passi da seguire per evitare rogne coi condomini visto che ora a questi punti la situazione è questa cioè quella sopra da me elencata . Preciso che se avessi come qualcuno ha detto costruito io a mie spese delle canne fumarie individuali mi avrebbero comunque impedito di bucare il tetto perchè il tutto nasce dal fatto che sono contrari al distaccamento , infatti mi contestano tutto persino lo sposatamento del contatore del gas i tubi tagliati del riscaldamento e i tappi messi , insomma tutto e tutto sol perchè nn vogliono che mi sia distaccato quindi tutto per ripicca .

buonasera,

i "passi da seguire" sono .....un semplice progetto prima dell'inizio lavori.

Cio' anticipa ed elimina ogni successivo problema.

Chieda al suo ingegnere .....probabilmente le dirà che il progetto da lui eseguito e da lei pagato risolve tutto.

 

Ci faccia sapere ....

ma questo progetto sta nella relazione tecnica che mi ha fatto o non centra nulla quella li??

 

e se non l avesse fatto sto progetto ?? Perchè i lavori sono finiti adesso .. A meno che come progetto non ti riferisci alla scia fatta dal geometra ..

Chi è causa del suo mal pianga se stesso.

 

Quale consiglio potremo darti per ritorvare armonia (forse mai esistita) con i tuoi coinquilini?...Comincia con il portare loro il caffè ogni mattina.

 

Forare il tetto era troppo costoso?..Beh...ma non eri quello che di distaccava solamente per poter decidere quando e quanto scaldare...senza questioni di risparmio?

 

Ormai la frittata l' hai fatta e uscirne non sarà indolore.

 

Auguri.

ma questo progetto sta nella relazione tecnica che mi ha fatto o non centra nulla quella li??

 

e se non l avesse fatto sto progetto ?? Perchè i lavori sono finiti adesso .. A meno che come progetto non ti riferisci alla scia fatta dal geometra ..

buongiorno,

ma il professionista che ha interpellato e pagato poche centinaia di euro non le ha detto di che progetto si trattava?

Faccia attenzione e controlli la copia che le ha consegnato....potrebbe trattarsi del progetto di una cosa diversa dall'impianto termico.

Spero non abbia già pagato il professionista, sarebbero soldi gettati al vento ......poche centinaia di euro ....il costo di un camino a tetto.

Non capisco a cosa serve un progetto visto che non ho stravolto l edificio ho solo messo dei tappi ai tubi condominiali e messi dei miei . ho presentato la relaz tecnica che serve per dimostrare che dal mio distacco non creo danni a gli altri..

Insomma non lo si vuol capire che erano contrari in assemblea anche ad un eventuale uscita fumi sul tetto quindi bucarlo poichè sono tuttora convinti che la legge regionale liguria vieta ed abroga la legge nazionale per staccarsi .. Ci siamo capiti o no??

Non capisco a cosa serve un progetto visto che non ho stravolto l edificio ho solo messo dei tappi ai tubi condominiali e messi dei miei . ho presentato la relaz tecnica che serve per dimostrare che dal mio distacco non creo danni a gli altri..

Insomma non lo si vuol capire che erano contrari in assemblea anche ad un eventuale uscita fumi sul tetto quindi bucarlo poichè sono tuttora convinti che la legge regionale liguria vieta ed abroga la legge nazionale per staccarsi .. Ci siamo capiti o no??

buongiorno,

poiché lei termina il precedente commento con "....ci siamo capiti o no??" .... La lascio nelle sue personali convinzioni e le auguro di poter avere pochi danni dalla "frittata" che ha fatto.

Credo che molti di noi le abbiano dato consigli e opinioni a cui lei non ha mai voluto dar retta, ora si lecchi le ferite!

 

auguri di buona contesa legale e .....ascolti di più chi le ha solo consigliato come non farsi male.

Non capisco a cosa serve un progetto visto che non ho stravolto l edificio ho solo messo dei tappi ai tubi condominiali e messi dei miei . ho presentato la relaz tecnica che serve per dimostrare che dal mio distacco non creo danni a gli altri..

Insomma non lo si vuol capire che erano contrari in assemblea anche ad un eventuale uscita fumi sul tetto quindi bucarlo poichè sono tuttora convinti che la legge regionale liguria vieta ed abroga la legge nazionale per staccarsi .. Ci siamo capiti o no??

buongiorno,

mi ero ripromesso di lasciarla nel suo brodo ....solo una precisazione a quanto da lei scritto sopra ....in merito al progetto impianti ... Mai sentito parlare del sistema edificio-impianto?

Dispositivo dell'art. 1102 Codice Civile: Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. A tal fine può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il miglior godimento della cosa. Il partecipante non può estendere il suo diritto sulla cosa comune in danno degli altri partecipanti, se non compie atti idonei a mutare il titolo del suo possesso.

 

Se il Regolamentp di Condominio ( contrattuale!) tutela l'estetica dello stabile, inserendola tra i beni comuni (nella fattispecie un bene "immateriale"), allora la questione assume effettivamente importanza esaustiva.

 

Altrimenti rientriamo nel diritto del condomino ad avvalersi della facoltà (quale comproprietario della facciata) di utilizzarla per il miglior godimento del proprio cespite ed i cortesi quanto velenosi condomini potranno contestare solo con un'azione legale.

rispondo a chi mi parla di progetto . Il mio ingegnere mi ha comunicato che io ho una caldaia di 24 kw e che il progetto per il mio nuovo impianto che ho fatto non ha l obbligo del progetto impianto in quanto quello è solo per chi supera i 35 kw .. mi basta dunque la messa a norma dell idraulico sia per il gas che per l impianto termico . Detto questo io se mi facessero causa per lo scarico in facciata sarei disposto anche a costruirmi una canna fumaria personale spendendo altri soldi solo che costoro non vogliono neanche questo cioè farmi bucare il tetto perchè convinti che in causa perdero' anche il distaccamento dal centralizzato ..Sono stato chiaro??

Nel reg di condominio da nessuna parte parla di modifiche o tutela del dell estetica ...

Gubossa pero' tu adesso stai dicendo l ' opposto di cio' che dice nanojoule e cioè per te si puo' fare per lui no .. Quindi ??

rispondo a chi mi parla di progetto . Il mio ingegnere mi ha comunicato che io ho una caldaia di 24 kw e che il progetto per il mio nuovo impianto che ho fatto non ha l obbligo del progetto impianto in quanto quello è solo per chi supera i 35 kw .. mi basta dunque la messa a norma dell idraulico sia per il gas che per l impianto termico . Detto questo io se mi facessero causa per lo scarico in facciata sarei disposto anche a costruirmi una canna fumaria personale spendendo altri soldi solo che costoro non vogliono neanche questo cioè farmi bucare il tetto perchè convinti che in causa perdero' anche il distaccamento dal centralizzato ..Sono stato chiaro??

Nel reg di condominio da nessuna parte parla di modifiche o tutela del dell estetica ...

Gubossa pero' tu adesso stai dicendo l ' opposto di cio' che dice nanojoule e cioè per te si puo' fare per lui no .. Quindi ??

Buonasera,

per corretta informazione a lei ed il suo ingegnere:

 

 

Per quanto riguarda invece la Regione Liguria, il --link_rimosso--(attuativo della Legge Regionale n. 23/2012) all'art. 3 comma 8 così dispone:

"Per gli edifici appartenenti alle categorie E.1 (N.d.R. residenze) ed E.2 (N.d.R. uffici), così come classificati in base alla destinazione d’uso all’art. 3 del D.P.R. 412/1993, nel caso di:

- edifici di nuova costruzione con un numero di unità abitative superiore a 4;

- ristrutturazione integrale del sistema edificio-impianto degli edifici esistenti con un numero di unità abitative superiore a 4,

e in ogni caso per potenze nominali del generatore di calore dell’impianto centralizzato maggiore o uguale a 100 kW;

richiesta l’installazione o il mantenimento di impianti termici centralizzati dotati di sistemi di termoregolazione e di contabilizzazione del consumo energetico per ogni singola unità immobiliare

Le cause tecniche o di forza maggiore per ricorrere ad eventuali interventi finalizzati alla trasformazione degli impianti termici centralizzati ad impianti con generazione di calore separata, per singola unità abitativa, devono essere dichiarate nella relazione così come previsto al comma 25 del D.P.R. 59/2009

comma 25 del D.P.R. 59/2009

25. Il progettista dovrà inserire i calcoli e le verifiche previste dal presente articolo nella relazione attestante la rispondenza alle prescrizioni per il contenimento del consumo di energia degli edifici e relativi impianti termici, che, ai sensi dell'articolo 28, comma 1, della legge 9 gennaio 1991, n. 10, il proprietario dell'edificio, o chi ne ha titolo, deve depositare presso le amministrazioni competenti secondo le disposizioni vigenti, in doppia copia, insieme alla denuncia dell'inizio dei lavori relativi alle opere di cui agli articoli 25 e 26 della stessa legge. Schemi e modalità di riferimento per la compilazione delle relazioni tecniche sono riportati nell'allegato E al decreto legislativo. Ai fini della più estesa applicazione dell'articolo 26, comma 7, della legge 9 gennaio 1991, n. 10, negli enti soggetti all'obbligo di cui all'articolo 19 della stessa legge, tale relazione progettuale dovrà essere obbligatoriamente integrata attraverso attestazione di verifica sulla applicazione della norma predetta a tale fine redatta dal Responsabile per la conservazione e l'uso razionale dell'energia nominato. (N.d.R. --link_rimosso-- è quella prevista dall'art. 28 della Legge 10/91, in base al D. Lgs. 192/2005 e D. Lgs. 311/2006

Spero sia chiaro sia per lei che per il suo ingegnere.

QUINDI STA DICENDO CHE CIO' CHE DICE GUBOSSA SONO CAZZATE ? VISTO CHE DICE ALTRE COSE RISPETTO ALLE SUE NOZIONI DA COPIA INCOLLA? SE fossi andato a scuola quelle righe le saprei leggere anch io il copia incolla non mi dice niente a me serve 1 gente che non ti critica qua stiamo per capirci non per litigare o per godere delle disgrazie altrui e 2 Gente che mi traduce in sostanza concreta di cosa vuol dire tutta quella pappardella di scritte (il succo) poi ripeto che io ho una caldaia da 24 kw e non da 35kw quindi non sono obbligato ...E se mi sbagliassi preferisco un STAI SBAGLIANDO martimia e non cuociti nel tuo brodo come le risposte ciniche te lei usa sempre .

QUINDI STA DICENDO CHE CIO' CHE DICE GUBOSSA SONO CAZZATE ? VISTO CHE DICE ALTRE COSE RISPETTO ALLE SUE NOZIONI DA COPIA INCOLLA? SE fossi andato a scuola quelle righe le saprei leggere anch io il copia incolla non mi dice niente a me serve 1 gente che non ti critica qua stiamo per capirci non per litigare o per godere delle disgrazie altrui e 2 Gente che mi traduce in sostanza concreta di cosa vuol dire tutta quella pappardella di scritte (il succo) poi ripeto che io ho una caldaia da 24 kw e non da 35kw quindi non sono obbligato ...E se mi sbagliassi preferisco un STAI SBAGLIANDO martimia e non cuociti nel tuo brodo come le risposte ciniche te lei usa sempre .

Buonasera,

ribadisco che da sempre le ho detto, al pari di molte altre persone, che stava sbagliando.

Puntualizzo che utilizzo sempre un tono non sarcastico o aggressivo, a differenza di lei che da sempre ha toni abbastanza forti (...la storia delle scommessa persa e del caffè che deve...)

In ogni caso a fronte dellla sua saccenza resto nelle mie nozioni da "copia e incolla" come lei dice .......mi auguro riesca a uscire dal guaio che ha creato.

Se non le fosse chiaro da sempre dico che lei ha sbagliato ......comunque faccia come crede.

Se ho sbagliato il caffè glielo pago , ma risponda a tutte le domande quindi quello che dice gubossa tra i commenti sono cazzate ???

Ho risposto solo sull'aspetto giuridico della questione.

 

file:///C:/Documents%20and%20Settings/GUIDO/Documenti/Downloads/Let%20MISE%2018%20dicembre%202013%20-%20caldaie%20a%20condensazione.pdf

 

Per l'effetto del combinato (e, come al solito, intricatissimo) disposto normativo, se:

- il progettista assevera l'impossibilità tecnica di realizzare lo sbocco sopra il tetto (che, tra l'altro, potresti benissimo realizzare con una canna fumaria opportunamente sagomata se, come affermi, il tuo soffitto è il lastrico solare);

- il generatore possiede il rendimento prescritto ed appartiene alla classe 4 0 5

- il fabbricato non è tutelato da Enti e/o Istituzioni e l'estetica non è considerata bene comune immateriale,

 

non dovresti avere alcun problema.

Saluti.

cosa intendi per canna fumaria opportunamente sagomata , nel senso la intendi quest ultima sempre esterna in facciata o interna bucando tetto ?

20140802_063203.jpg per intenderci si puo' fare un manufatto cosi' bucando il solaio ? O neanche cosi' va bene?

Le soluzioni possono essere diverse; dipende dalle situazioni oggettive: quella più semplice e meno costosa è lo scarico a parete.

Quella tecnicamente più corretta è lo scarico verticale a tetto, anche meno invasiva esteticamente; certamente più costosa di quella a parete;

Se non si vuole bucare il tetto ma si vuole comunque evacuare al di sopra, allora potrebbe adottarsi la soluzione illustrata nella foto, ma occorre il noleggio di una piattaforma autosollevante o di un ponteggio (e comunque bisogna bucare il cornicione)

La soluzione scarico verticale a tetto non invasiva esteticamente intendi comunque all interno del mio appartamento??? cioè nascondendo il tubo per esempio con un finto pilastro (dico per dire) in cartongesso=???

Cmq nel mio caso specifico la soluzione mia e cioè a parete non è per niente invasiva e sarebbe potuta essere stata tollerata dagli altri ma il tutto parte dal fatto che impedendomi di fare il distacco del centralizzato il buco in facciata per scarico a parete è diventato un altro punto a favore per chi vuole opporsi ..Infatti per loro neanche a tetto potrei bucare proprio perchè non avrei dovuto staccarmi dal centralizzato...

Ma il problema del distacco non era stato superato? Affinché venga riconosciuto dal giudice (qualora si giunga alla fase giudiziaria) il tuo inalienabile diritto a staccarti dal centralizzato, occorrono:

a) la dimostrazione tecnica (con misure e calcolazioni) che il professionista deve eseguire per determinare a quanto ammonta l'aggravio per i restanti fruitori dell'impianto centralizzato (che, quantunque minimo, esiste in linea di principio) determinato dal tuo distacco;

b) l'impegno da parte del distaccando a gestire il proprio impianto autonomo almeno in concomitanza con gli orari fissati per il centralizzato (per evitare il "furto di calore" in danno degli appartamenti confinanti).

A queste condizioni il distacco è un diritto tutelato dalla legge dello stato e le normative regionali nulla possono. A mio modestissimo avviso.

×