Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
martengo

Box privato ma il tetto ?

salve a tutti nel nostro condominio abbiamo 16 garage privati uniti tutti dal tetto in eternit,i garage si trovano staccati dal condominio e sono privati.abbiamo deciso di rifare il tetto chiedendo preventivi e trovato quello migliore abbiamo votato in assemblea il voto all'unanimità.parlando con l'amministratore abbiamo deciso di suddividere la spesa totale per 16 visto che un garage è di proprietà di una persona al di fuori del condominio.

oggi è arrivato il verbale e con mio stupore la spesa è stata ripartita in millesimi addirittura la persona che ha il garage e non è proprietario di nessun appartamento si ritrova da pagare solo un decimo rispetto agli altri.

volevo chiedere se è regolare oppure se devo ricorrere ad un legale,poichè anche se non scritto nel verbale avevamo deciso di dividere la spesa in modo equo per tutti visto che i garage sono tutti uguali.

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se tutti i proprietari dei box, incluso il proprietario che erroneamente ritenete estraneo al condominio, hanno deliberato una ripartizione in parti eguali della spesa di rifacimento del tetto, l’amministratore deve ripartirla in parti eguali in esecuzione della delibera presa all’unamimità dei partecipanti al condominio.

Nell’indicare la ripartizione in millesimi proposta dall’amministratore, non è specificato se i millesimi sono quelli di proprietà generale o quelli di proprietà separata relativa ai soli box.

Nel primo caso, la ripartizione in millesimi generali risulta errata, nel secondo corretta.

In mancanza di una tabella box, la ripartizione va fatta stralciando i millesimi dei box dalla tabella generale e ripartendo la spesa in proporzione ai suddetti millesimi.

Se i box hanno superfici eguali o presentano minime differenze, la minore spesa pari a 1/10 rispetto a quella attribuita agli altri box può dipendere dall’aver ripartito la spesa in millesimi generali di proprietà.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

grazie della risposta,ma in assemblea abbiamo specificato di dare il via ai lavori solo se la spesa veniva suddivisa in parti uguali,come noterai c'è chi paga 1.100 chi 909 chi 707 ma questa pagherà appena 120 per avere la stessa copertura su un garage privato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se tutti e 16 presenti in assemblea o per delega avete deliberato la spesa ripartita in parti uguali, non vi resta che comunicare all'amministratore la 'svista' e provvedere alla corretta ripartizione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Concordo pienamente con G.Ago. La ripartizione è stata fatta sicuramente utilizzando i millesimi di proprietà che includono anche quelli dei box, tant'è che il proprietario del solo box paga 1/10 di quello che pagano gli altri. In assemblea, se ho letto bene, avete approvato la spesa, ma anche la ripartizione in parti uguali? Se la risposta è sì l'amministratore deve ripartire la spesa come avete deciso, se la risposta è no, dal momento che i box saranno più o meno della stessa dimensione, la spesa sarà comunque ripartita, più o meno, in parti uguali per tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Dalla tabella si evince che è stata utilizzata la tabella generale.

Rileggendo il testo della domanda i lavori sul tetto richiedono l’elimiazione e lo smaltimento di un materiale pericoloso per la salute umana, quindi vantaggio di tutti i condomini.

Pertanto, si giustifica la ripartizione in millesimi di proprietà fra tutti i condomini.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Si giustificherebbe qualora in assemblea, all'unanimità, non si fosse andato in deroga.

Da quanto risulta nel post, se non ho capito male, tutti i soggetti coinvolti hanno votato a favore della parità delle quote.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Credo che il proprietario del box, non proprietario di abitazione, non abbia espresso il suo voto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Aspettiamo che martengo chiarisca questo passaggio...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Dalla tabella si evince che è stata utilizzata la tabella generale.

Rileggendo il testo della domanda i lavori sul tetto richiedono l’elimiazione e lo smaltimento di un materiale pericoloso per la salute umana, quindi vantaggio di tutti i condomini.

Pertanto, si giustifica la ripartizione in millesimi di proprietà fra tutti i condomini.

... tetto in ethernit che non sarebbe esistito se non ci fossero stati i box ... continuo a pensare che la corretta ripartizione sia tra i possessori dei box.

 

Ti faccio una domanda ... se anche il tetto dello stabile abitativo fosse di ethernit ... dovrebbe partecipare allo smantellamento anche il proprietario del solo box?

 

Ritengo che mai come in questo caso debba essere applicato l'art. 1123 comma 3.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se il tetto non fosse in eternit, non ci sarebbero dubbi nel ripartire la spesa applicando l’art. 1123 del c.c., terzo comma.

Il dubbio mi è sorto cercando di capire le ragioni che hanno indotto l’amministratore a ripartire la somma come in tabella allegata, pur in presenza di una delibera che stabiliva una differnte ripartizione; evidentemente ha ritenuto che fosse finalizzato alla tutela della salute di tutti i condomini.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ritornando al quesito iniziale, la delibera che ripartisce la spesa del tetto in parti eguali, in mancanza del voto del proprietario del box, non proprietario di abitazione, risulterebbe nulla.

Potrebbe essere resa esecutiva se il suddetto proprietario accettasse la suddetta ripartizione, rinunciando e chiedere l’annullamento della delibera.

In alternativa, l’assemblea non dovrebbe trovare ostacoli nel deliberare una ripartizione in funzione dei soli millesimi dei box e ciò a prescindere dalla presenza di eternit sul tetto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

praticamente i garage sono privati costruiti dopo il condominio ed ognuno ha il suo,anche il tetto è privato,ma come sapete l'eternit è ondulato quindi un onda si e una no sconfina,alcuni si erano già rifatti il tetto sostituendo l'eternit con quello non nocivo.

comunque in assemblea a parte il signore che possiede il garage c'eravamo tutti e tutti abbiamo votato sul ripartire le spese in modo equo a quanto pare l'amministratore si è dimenticato di metterlo a verbale e adesso verrà fatta una rettifica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma se il tetto di eternit copre solo i box non mi è chiaro il coinvolgimento delle u.i. nella spesa.

Sarà compito dell'impresa evitare che, durante i lavori di sostituzione del tetto, il pulviscolo di amianto si disperda liberamente nell'aria, anche per salvaguardare la salute dei lavoratori. In commercio esistono appositi aspiratori ,equipaggiati con filtri specifici , da utilizzare durante la rimozione dell'eternit.

Secondo me l'amministratore ha fatto un po' di confusione . C'è troppo divario tra i millesimi utilizzati per la ripartizione tra i box.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ma se il tetto di eternit copre solo i box non mi è chiaro il coinvolgimento delle u.i. nella spesa.

Sarà compito dell'impresa evitare che, durante i lavori di sostituzione del tetto, il pulviscolo di amianto si disperda liberamente nell'aria, anche per salvaguardare la salute dei lavoratori. In commercio esistono appositi aspiratori ,equipaggiati con filtri specifici , da utilizzare durante la rimozione dell'eternit.

Secondo me l'amministratore ha fatto un po' di confusione . C'è troppo divario tra i millesimi utilizzati per la ripartizione tra i box.

Nel post #13 martengo ha chiarito che l’amministratore ha omesso di verbalizzare la decisione dell’assemblea (all’unanimità dei presenti e non dei partecipanti al condominio) di ripartire la somma in parti eguali fra i proprietari dei box.

La ripartizione in millesimi di proprietà generale è stata fatta per errore dall’amministratore e non, come da me ipotizzato, per ripartire la spesa della rimozione del tetto in eternit a beneficio di tutti i condomini.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ti chiedo scusa per aver generato un malinteso( involontariamente ). Ho basato la mia riflessione unicamente su quanto riportato nel prospetto di ripartizione. Nessuna critica al tuo post. Buon proseguimento di serata.

Vito46.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ti chiedo scusa per aver generato un malinteso( involontariamente ). Ho basato la mia riflessione unicamente su quanto riportato nel prospetto di ripartizione. Nessuna critica al tuo post. Buon proseguimento di serata.

Vito46.

Mi hai frainteso, non ti devi scusare: ho risposto citando il tuo intervento solo perché ritenevo fuori tema continuare la discussione sulla ripartizione di un tetto in eternit, dopo i chiarimenti di martengo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Scrivo solo una cosa: io avrei evitato di mettere su Internet una tabella con tutti i nomi reali. Qualcuno potrebbe non gradire.....

 

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

il mio più grande sconcerto è capire perché quando abbiamo costruito questi garage ognuno l'ha pagato uguale(visto che sono 12mq l'uno) e poi quando si rifà il tetto si debba dividere per millesimi,questo proprio non mi è chiaro,a questo punto sarebbe meglio rifarseli privatamente senza convocare il condominio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
... parlando con l'amministratore abbiamo deciso di suddividere la spesa totale per 16 visto che un garage è di proprietà di una persona al di fuori del condominio.

...poichè anche se non scritto nel verbale avevamo deciso di dividere la spesa in modo equo per tutti visto che i garage sono tutti uguali.

Un conto è PARLARE con l'amministratore.. un conto è NON SCRIVERE SUL VERBALE come suddividere l'eventuale spesa. VERBA VOLANT SCRIPTA MANENT.

A mio parere, al fine di sanare l'errore, propenderei per la convocazione di una nuova assemblea che deliberi sui criteri di ripartizione del "nuovo tetto boxes".

Non mi ricordo se, nel corso del quesito sia indicato se nella precedente convocazione abbia partecipato (e votato) anche la persona estranea al condominio. In ogni caso, la persona estranea al condominio (ma proprietaria di uno dei boxes) deve essere convocata a partecipare alla votazione.

 

Post scriptum per martengo: Non mi sembra corretto che tu abbia pubblicato il pdf della ripartizione dei costi NON SBIANCHETTANDO i dati sensibili degli altri condomini e dell'amministratore. NUN SE PO' FA !!!

 

- - - Aggiornato - - -

 

Scrivo solo una cosa: io avrei evitato di mettere su Internet una tabella con tutti i nomi reali. Qualcuno potrebbe non gradire.....

 

Ciao

Quello che ho scirtto pure io nel mio post scriptum.... Ma li dobbiamo capì.. so' ragazzi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×