Vai al contenuto
cematex

Box auto esterno

Abito in un condominio con i box auto, una parte sono sotto allo stabile,

un’altra parte sono esterni, coperti con guaina impermeabilizzante, uno strato

di ghiaia e terra che funge da prato condominiale.

Il box rientra nel calcolo dei millesimi dell’appartamento x la ripartizione delle spese condominiali.

Ora mi trovo nel box delle chiazze di umidità, nel soffitto e parte di una parete , causate naturalmente da infiltrazioni d’acqua.

Le domande che pongo sono le seguenti:

Chi deve assumersi l’incarico x risolvere il problema? l’amministratore oppure il proprietario.

Le spese sostenute x i lavori eseguiti x il ripristino del problema sopra citato, vanno ripartite

su tutti i condomini, in base ai millesimi di proprietà?

A quale art. del c.c. si deve fare riferimento.

In attesa di riscontro, ringrazio e saluto.

Scritto da cematex il 18 Mar 2013 - 12:19:39: Chi deve assumersi l’incarico x risolvere il problema? l’amministratore oppure il proprietario.

 

L'amministratore.

Prima di poter stabilire chi sosterrà le spese bisognerebbe sapere quale sia la causa delle infiltrazioni.

In ogni caso essendo il soffitto del box giardino condominiale gli implicati saranno:condominio (tutto) e proprietario.

 

Staff

Non riesco a capire, quale causa potrebbe esonerare

tutti i condomini, dal pagamento delle spese

di riparazione delle infiltrazioni d'acqua, essendo il soffitto del box condominiale.

 

 

Potrebbe esser la guaina ammalorata che il regolamento prevede a carico dei soli proprietari dei box,ad esempio.

 

Staff

A quale regolamento, o art.del C/C,o quale sentenza

di cassazione,devo fare riferimento?

 

 

Come dice bene Patrizia,prima bisogna capire l'origine dell'infiltrazione,a secondo del caso cambia totalmente la ripartizione,tra per problema che provengono dal palazzo (non è escluso anche da parte privata o tubi o colonna di scarico)e il giardino condominiale.

Come vedi,le ipotesi sono tante.

Poi non credo che i mlm.dell'appartamento e box sono tutt'uno.Leggi il reg.cond.

 

 

×