Vai al contenuto
condo77

Bonus 110% - condominii sì, edifici plurifamiliari no?

Alebor dice:

Ho provato a cercare anche anche sulla guida del sole di oggi che è fatta molto bene ma non se ne parla. Strano oltretutto non è proprio un dettaglio da poco. A meno che chi è in debito non possa sanare anche successivamente senza che decada l intera detrazione.

Sono dell'idea che facebook sia la disinformazione "fatta web".

Stai già consultando guide autorevoli, hai chiesto a questo forum autorevole.... ( 😎), ascolta i professionisti, lascia perdere chi posta in facebook.

Grazie infatti ho cercato sulla guida del mise negli allegati dove ci sono le liste dei documenti, ho riletto la guida del sole (95 pagine..) che avevo letto stamattina e niente. Sulla 24/E nulla per cui ho detto chiedo qui 😅. Fb non lo considero proprio solo che mi ha messo la pulce e quindi volevo andare a fondo 🤷‍♂️

Alebor dice:

ho cercato sulla guida del mise negli allegati dove ci sono le liste dei documenti, ho riletto la guida del sole (95 pagine..) che avevo letto stamattina e niente. Sulla 24/E nulla per cui ho detto chiedo qui 

direi che hai tutte le informazioni "importanti" che ti servono......😎

va beh quindi mi tolgo la pulce fisco. Grazie dell info 😅. Ps domani dovrei vedere il mio commercialista e passo la pulce a lui 😁... Se ci sono news negative in merito vi dico .

  • Grazie 1

Ringrazio in anticipo a chi vorrà fornirmi delucidazioni su un dubbio sul Sismabonus.

Se ho ben capito, infatti, un intervento di "diminuzione del rischio sismico" è già da solo trainante per cui ammesso al 110% di recupero fiscale. E' quindi possibile realizzare contestualmente a tale intervento anche interventi di efficientamento energetico (sostituzione caldaia, infissi..) quindi di tipo "trainati" senza il vincolo del salto delle due classi energetiche ? Oppure è in ogni caso necessario garantire comunque il salto delle due classi a prescindere ? Grazie mille per le risposte.

davidebo dice:

Ringrazio in anticipo a chi vorrà fornirmi delucidazioni su un dubbio sul Sismabonus.

Se ho ben capito, infatti, un intervento di "diminuzione del rischio sismico" è già da solo trainante per cui ammesso al 110% di recupero fiscale. E' quindi possibile realizzare contestualmente a tale intervento anche interventi di efficientamento energetico (sostituzione caldaia, infissi..) quindi di tipo "trainati" senza il vincolo del salto delle due classi energetiche ? Oppure è in ogni caso necessario garantire comunque il salto delle due classi a prescindere ? Grazie mille per le risposte.

Il sismabonus traina solo i pannelli fotovoltaici, per trainare altro ci vuole l'ecobonus 110%

  • Mi piace 1
bebarziga dice:

 Comunque l'articolo parla di unità abitative funzionalmente indipendenti, così scrivendo si eliminano, come già detto, tutte le bifamiliari con accesso comune e riscaldamento centralizzato. 

Altra anomalia: non solo si escludono le bifamiliari, ma anche gli appartamenti situati in un condominio con ingresso comune, ossia tutti o quasi.. Gli appartamenti dovrebbero disporre di accesso autonomo, condizione che difficilmente si verifica. Infatti nella guida  AdE si parla di " unità immobiliari site all'interno di edifici plurifamiliari le quali siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno"

benedetta olari dice:

Altra anomalia: non solo si escludono le bifamiliari, ma anche gli appartamenti situati in un condominio con ingresso comune, ossia tutti o quasi..

Non la considererei un'anomalia: la ratio del provvedimento è quella di indurre gli "edifici" ad una maggiore efficienza energetica. Ha senso che sia l' "edificio" condomìnio a dotarsi delle necessarie misure, tanto è che gli interventi piu' significativi, quelli trainanti, sono in capo all'intero edificio condomìniale, a traino possono aggiungersi le unità singole.

Se un singolo appartamento facesse il cappotto, dal punto di vista di efficientamento energetico il risultato sarebbe minimo, a differenza di un cappotto esteso a tutto l'edificio.

Il costo che l'erario dovrà sostenere per il superbonus presumibilmente sarà notevole, mi sembra ovvio che i risultati in termini di meno risorse energetiche utilizzate e migliore conseguente qualità dell'aria debba essere all'altezza.

  • Mi piace 1
condo77 dice:

Il sismabonus traina solo i pannelli fotovoltaici, per trainare altro ci vuole l'ecobonus 110%

Grazie per la risposta. Mi puoi indicare cortesemente da dove si deduce che il sismabonus non traina di per sè interventi di efficientamento energetico (come la caldaietta o gli infissi) ?

 

davidebo dice:

Grazie per la risposta. Mi puoi indicare cortesemente da dove si deduce che il sismabonus non traina di per sè interventi di efficientamento energetico (come la caldaietta o gli infissi) ?

 

Trovi tutte le info nella circolare 24 allegata..

Circolare n. 24 del 8 agosto 2020.pdf

Buonasera a tutti e complimenti per questo bellissimo forum. 

Mi riaggancio a questa discussione...

Mi confermate che su un edificio, di un unico proprietario, con unica particella e diversi sub non si può accedere al bonus per un intervento sulle parti comuni perché trattasi di unico proprietario.

Chiedo inoltre se, in questo specifico caso, é possibile sulle singole u.i. cambiare i generatori di calore autonomi.

Grazie

 

niofar dice:

Mi confermate che su un edificio, di un unico proprietario, con unica particella e diversi sub non si può accedere al bonus per un intervento sulle parti comuni perché trattasi di unico proprietario.

Se le unità non hanno impianti indipendenti e accesso autonomo, no, niente superbonus.

 

niofar dice:

Chiedo inoltre se, in questo specifico caso, é possibile sulle singole u.i. cambiare i generatori di calore autonomi

Si, ovviamente detraibili con percentuale inferiore: 50% se caldaia a condensazione senza sistemi di termoregolazione evoluti, 65% se caldaia a condensazione di classe A con installazione di sistemi di termoregolazione evoluti

Danielabi dice:

Se le unità non hanno impianti indipendenti e accesso autonomo, no, niente superbonus.

 

Si, ovviamente detraibili con percentuale inferiore: 50% se caldaia a condensazione senza sistemi di termoregolazione evoluti, 65% se caldaia a condensazione di classe A con installazione di sistemi di termoregolazione evoluti

Ok, quindi sulle singole u.i. niente superbonus, ma solo ecobonus. Ma il vincolo é dato dagl accessi indipendenti? Lo chiedo perché in questo caso il proprietario é solo uno, quindi la "parte comune" non si configura.

Modificato da niofar
niofar dice:

Ok, quindi sulle singole u.i. niente superbonus, ma solo ecobonus. Ma il vincolo é dato dagl accessi indipendenti? Lo chiedo perché in questo caso il proprietario é solo uno, quindi la "parte comune" non si configura.

Gli edifici costituiti da piu' unità immobiliari appartenenti ad un solo proprietario non fruiscono del superbonus, relativamente alle parti comuni; nella risposta precedente ho fatto un po' di "riso e fagioli", nel caso di specie gli accessi e gli impianti indipendenti non c'entrano. Sorry. 😊

 

condo77 dice:

Il sismabonus traina solo i pannelli fotovoltaici, per trainare altro ci vuole l'ecobonus 110%

Un dubbio che mi pone questa domanda: visto che il sismabonus potrebbe essere interpretato svincolato dalla questione bi-famigliare e visto che il classico intervento è catenare tutto attorno l'edificio nel cappotto non è che diventa un escamotage per sopperire all'errore del legislatore o al cambio di interpretazione da parte dell'agenzia delle entrate?

Comunque che governo di incapaci, hanno capito che hanno creato il problema e non si muovono a sistemare la cosa.

Modificato da davidino1978
davidino1978 dice:

Un dubbio che mi pone questa domanda: visto che il sismabonus potrebbe essere interpretato svincolato dalla questione bi-famigliare e visto che il classico intervento è catenare tutto attorno l'edificio nel cappotto non è che diventa un escamotage per sopperire all'errore del legislatore o al cambio di interpretazione da parte dell'agenzia delle entrate?

Comunque che governo di incapaci, hanno capito che hanno creato il problema e non si muovono a sistemare la cosa.

Mha, sono d'accordo sulle premesse (sismabonus svincolato da questione condominio o meno), ma non vedo bene come sfruttare la cosa per effettuare gli interventi del ecobonus 110%, trainanti e trainati.

C'è scarsa sovrapponibilità tra i due bonus (eco & sisma)...

Danielabi dice:

Gli edifici costituiti da piu' unità immobiliari appartenenti ad un solo proprietario non fruiscono del superbonus, relativamente alle parti comuni; nella risposta precedente ho fatto un po' di "riso e fagioli", nel caso di specie gli accessi e gli impianti indipendenti non c'entrano. Sorry. 😊

 

No, scusami, tu sei stato molto chiaro e preciso. Io ho fatto un po' di confusione.

Io chiedevo di un intervento trainante (sostituzione generatore) eseguito su un unità immobiliare facente parte di un edificio con più sub, ognuno con generatore autonomo, tutti appartenenti ad un unico proprietario. Mi sembra di capire che, relativamente al superbonus,  se l'unità immobiliare ha accesso indipendente può farlo, diversamente no, o sbaglio? Grazie.

Modificato da niofar
davidino1978 dice:

Un dubbio che mi pone questa domanda: visto che il sismabonus potrebbe essere interpretato svincolato dalla questione bi-famigliare e visto che il classico intervento è catenare tutto attorno l'edificio nel cappotto non è che diventa un escamotage per sopperire all'errore del legislatore o al cambio di interpretazione da parte dell'agenzia delle entrate?

No, ogni tipo di detrazione ha le proprie "caratteristiche", con il sismabonus hai vincoli relativi alle classi di rischio sismico, ed è un intervento sulla struttura dell'edificio; con l'ecobonus intervieni sugli impianti di climatizzazione, gli infissi e la produzione di energia per l'edificio, interventi totalmente diversi fra di loro.

Servono asseverazioni in entrambi i casi.

Se poi partiamo dal presupposto che possiamo fare cio' che ci pare contando sulla possibilità cooncreta di farla franca, be'........

Poi, pero', non lamentiamoci del governo, dei politici, dei dirigenti ecc. ecc. ecc. 😊

 

niofar dice:

Mi sembra di capire che, relativamente al superbonus,  se l'unità immobiliare ha accesso indipendente può farlo, diversamente no, o sbaglio?

No, in realtà questo è il caso in cui si puo' interventire come persona fisica su due proprietà; se l'edificio fosse stato di piu' proprietari (condomìnio) ed ognuno di loro volesse intervenire non sulle parti comuni, ma solo nella propria unità sarebbe necessario l'ingresso autonomo e gli impianti indipendenti; purtroppo il problema piu' grande l'hanno gli immobili di piu' unità ma di unico proprietario perchè per le parti comuni non rientrano in alcun edificio riconosciuto come possibile utilizzatore del superbonus. L'unico intervento è dato dalla possibilità di intervenire su due unità di proprietà, quantomeno da quanto è scritto nella circolare questo mi sembra di poter sostenere.

Circolare 24/2020 pag. 9:
I contribuenti persone fisiche possono beneficiare del Superbonus relativamente alle spese sostenute per interventi realizzati su massimo due unità immobiliari. Tale limitazione non si applica, invece, alle spese sostenute per gli interventi effettuati sulle parti comuni dell’edificio

Danielabi dice:
niofar dice:

Mi confermate che su un edificio, di un unico proprietario, con unica particella e diversi sub non si può accedere al bonus per un intervento sulle parti comuni perché trattasi di unico proprietario.

Se le unità non hanno impianti indipendenti e accesso autonomo, no, niente

Modificato da Sally60
Oops, volevo chiedere un chiarimento ma ho visto che hai già risposto. Sorry

Vediamo se ho capito bene la tua interpretazione: 

- Unico proprietario di una palazzina con 5 u.i. Ammesso l'intervento trainante (sostituzione generatore autonomo su u.i.) sulle singole u.i. per un massimo di 2 unità, indipendentemente dall'accesso indipendente. Non ammesso intervento sulle parti comuni.

- Condominio con 5 u.i. Ammesso 110% per intervento trainante sulle parti comuni e contestuale efficientamento sulle singole u.i., con limite di due unità per singolo proprietario.

- Condominio con 5 u.i. Ammesso 110% per intervento trainante sulle singole u.i., con limite di due unità per singolo proprietario, purché abbiano accesso indipendente.

Scusami se ho interpretato male.

niofar dice:

- Unico proprietario di una palazzina con 5 u.i. Ammesso l'intervento trainante (sostituzione generatore autonomo su u.i.) sulle singole u.i. per un massimo di 2 unità, indipendentemente dall'accesso indipendente. Non ammesso intervento sulle parti comuni.

Esatto.

 

niofar dice:

- Condominio con 5 u.i. Ammesso 110% per intervento trainante sulle parti comuni e contestuale efficientamento sulle singole u.i., con limite di due unità per singolo proprietario.

Esatto

 

niofar dice:

- Condominio con 5 u.i. Ammesso 110% per intervento trainante sulle singole u.i., con limite di due unità per singolo proprietario, purché abbiano accesso indipendente.

e impianti indipendenti.

  • Grazie 1

Grazie, sei stato molto chiaro. Un ultimo dubbio, forse banale, relativamente al primo caso...- Unico proprietario di una palazzina con 5 u.i. Intervento trainante (sostituzione generatore autonomo su u.i.) sulle singole u.i. per un massimo di 2 unità, indipendentemente dall'accesso indipendente. 

Il fotovoltaico a servizio delle due u.i. che usufruiranno del superbonus é possibile farlo installandolo sul tetto comune alle altre u.i., oppure no?

Grazie ancora.

niofar dice:

Il fotovoltaico a servizio delle due u.i. che usufruiranno del superbonus é possibile farlo installandolo sul tetto comune alle altre u.i., oppure no?

Si, perchè l'immobile ha un unico proprietario che puo' disporne come crede.

(p.s.  ti ringrazio per gli apprezzamenti, dovresti solo declinarli al femminile...sono Daniela, scusami ma ci tengo al mio genere 😊)

  • Haha 1

In attesa di trovarmi con il commercialista martedì mi sono riletto la 24/E per l ennesima volta e mi sono soffermato sul punto 1.3. L ho approfondito e direi che potrebbe essere veramente un grande beneficio. Voi avete già avuto modo di valutarlo e considerarlo? Riassumendo in due parole riguarda la condivisione di un impianto unico fotovoltaico totalmente incentivato al 110 fino a 20 kw con più contatori separati che lo utilizzano in condominio.

Alebor dice:

In attesa di trovarmi con il commercialista martedì mi sono riletto la 24/E per l ennesima volta e mi sono soffermato sul punto 1.3. L ho approfondito e direi che potrebbe essere veramente un grande beneficio. Voi avete già avuto modo di valutarlo e considerarlo? Riassumendo in due parole riguarda la condivisione di un impianto unico fotovoltaico totalmente incentivato al 110 fino a 20 kw con più contatori separati che lo utilizzano in condominio.

Comunità energetiche? Ottimo!! Ne abbiamo già discusso in altro topic, l'unico problema è che non sono ancora chiari i confini di tali comunità, come devono costituirsi e come sono regolate. Ad oggi in Italia dovrebbero essercene solo un paio, pubbliche.

Ma tu riuscissi ad avere notizie piu' "fresche", sono le benvenute 😊

×