Vai al contenuto
Lou.78

Bollette acqua non sono mai arrivate, come mai?

Abito in un condominio la cui realizzazione è stata ultimata nel 2007 e non è mai arrivata, fino ad ora, alcuna bolletta relativa all'utenza idrica, nonostante in questi anni siano stati consumati quasi 1.900 metri cubi complessivamente.

All'ultima assemblea condominiale ci siamo un pò allarmati e allora abbiamo sentito l'impresa la quale ci ha detto che, al momento della costruzione, aveva regolarmente chiesto gli allacci e questi erano stati realizzati secondo la legge vigente all'epoca. Tuttavia, allo stato attuale non sappiamo neanche se esiste, presso il gestore idrico (Sardegna, Abbanoa spa) un'utenza riconducibile al nostro condominio. Secondo voi cosa può essere successo? Può essere che è rimasta l'utenza di cantiere, e nessuno si è mai preoccupato di fare la voltura? O cos'altro? Il contatore gira regolarmente, e i consumi del contatore condominiale esterno (quello accessibile dalla strada) coincidono con quelli dei singoli contatori che abbiamo all'interno del palazzo, dunque problemi pratici non mi pare che ce ne siano (nel senso che l'acqua arriva regolarmente), si tratta al massimo di qualche pasticcio burocratico.

 

Cosa mi consigliate di fare? Sottoscrivere ex-novo un nuovo contratto intestato al condominio? Sapete per caso come funziona per le utenze condominiali? Cioè si paga un tot per ogni appartamento o cos'altro?

Modificato Da - Lou.78 il 14 Lug 2012 alle ore 12:07:54

Ciao

la prima cosa da fare è rivolgersi all'ente erogatore e stabilire se c'è in atto un contratto di fornitura. Tutto il resto è consequenziale.

Scritto da vanni il 14 Lug 2012 - 16:31:33: Ciao

la prima cosa da fare è rivolgersi all'ente erogatore e stabilire se c'è in atto un contratto di fornitura. Tutto il resto è consequenziale.

In presenza di un contatore unico esterno (e di contatori interni per i consumi) è possibile che l'ente erogatore comunque sottoscriva contratti individuali con i singoli condòmini?

Ciao

non è detto che il contatore unico sia di proprietà dell'ente erogatore. L'unica è verificare l'esistenza della fornitura al condominio.

Scritto da vanni il 17 Lug 2012 - 15:04:33: Ciao

non è detto che il contatore unico sia di proprietà dell'ente erogatore. L'unica è verificare l'esistenza della fornitura al condominio.

Dunque il problema è individuare qual è il contatore di proprietà dell'ente erogatore?

Ciao

se c'è il contatore dell'ente erogatore, ci sarà, in essere, un contratto di fornitura. Quindi la cosa migliore è rivolgersi a loro per avere informazioni.

Scritto da vanni il 17 Lug 2012 - 17:03:37: Ciao

se c'è il contatore dell'ente erogatore, ci sarà, in essere, un contratto di fornitura. Quindi la cosa migliore è rivolgersi a loro per avere informazioni.

No infatti, non c'è nessun contratto a nome del condominio. Cioè, l'impresa aveva regolarmente effettuato gli allacci, poi è successo che nel frattempo è cambiato il gestore idrico della mia città e, nel periodo a cavallo tra le 2 gestioni, è stato costituito il condominio. Probabilmente nessuno si è mai preoccupato di aprire il contratto a nome del condominio.

Il contratto avrebbe dovuto essere richiesto dal primo amministratore condominiale. L'impresa in questo caso non c'entra nulla: ha predisposto gli allacci. Il contratto deve essere stipulato da chi usa l'acqua.

Mi pare però strano che l'ente non abbia tolto o piombato il contatore visto che non c'era nessun contratto in essere.

Ora andate a sentire l'ente erogatore e vedete cosa si può fare: sicuramente sarà da stipulare il nuovo contratto... credo però che non potrete esimervi dal pagare il pregresso...

Scritto da lollolalla il 18 Lug 2012 - 08:54:13: Il contratto avrebbe dovuto essere richiesto dal primo amministratore condominiale. L'impresa in questo caso non c'entra nulla: ha predisposto gli allacci. Il contratto deve essere stipulato da chi usa l'acqua.

Mi pare però strano che l'ente non abbia tolto o piombato il contatore visto che non c'era nessun contratto in essere.

Ora andate a sentire l'ente erogatore e vedete cosa si può fare: sicuramente sarà da stipulare il nuovo contratto... credo però che non potrete esimervi dal pagare il p [...]

 

Sì ci mancherebbe, quello è stato messo in conto. Per fortuna non è passato troppo tempo e i consumi sono attestati su cifre ancora relativamente contenute....

 

×