Vai al contenuto
Francesco 48

Bifamiliare e cani - ho sempre cercato di cercare una soluzione magari approcciando la figlia al rapporto con i cani che vorrebbe

Salve a tutti,sono un ragazzo che da ormai 8 anni vive in una bifamiliare con giardino piuttosto ampio con mia sorella e mia madre. Abbiamo sempre abitato in campagna e con la presenza di cani e gatti. Da quando siamo qui abbiamo due cani. La famiglia che vive nel altro appartamento della bifamiliare è arrivata più o meno 5 anni fa. Non abbiamo mai avuto problemi,anzi avevamo un buon rapporto pur non essendo “intimi” diciamo. Il problema è sorto quando 4 anni fa più o meno hanno avuto una figlia. Premetto che i cani non stanno mai fuori da soli. Da ormai un anno o più non fanno altro che cercare attrito per ogni questione perché hanno paura dei cani in presenza della loro figlia. Comprendo il problema è lo riconosco,ma i cani sono innocui e non può obbligarmi di tenere i cani sempre dentro casa . Io voglio sapere se in una villa bifamiliare posso tenere i cani fuori tranquillamente per lo più con la mia presenza o di mia sorella. Ho sempre cercato di cercare una soluzione magari approcciando la figlia al rapporto con i cani che vorrebbe lei stessa,ma che non proverà mai per paura dei genitori. Spero in una risposta perché non è una bella situazione. 

Francesco 48 dice:

Io voglio sapere se in una villa bifamiliare posso tenere i cani fuori tranquillamente per lo più con la mia presenza o di mia sorella.

Non ha importanza se si tratta di casa bifamiliare o di condominio più ampio perchè le regole sono le stesse. Lei non può tenere nel giardino i suoi cani liberi perchè in tal modo impedisce all'altra famiglia di usufruire del giardino. I cani vanno tenuti al guinzaglio e i loro escrementi debbono essere raccolti immediatamente. E' ovvio che una bambina abbia paura dei cani e perciò siete voi che vi dovete adeguare.

Modificato da Dino40
Francesco 48 dice:

vive in una bifamiliare con giardino piuttosto ampio

Puoi trovare un accordo con gli altri proprietari in modo da recintare una parte di giardino dove possono rimanere liberi i cani e la bambina non puo' accedere.

Danielabi dice:

Puoi trovare un accordo con gli altri proprietari in modo da recintare una parte di giardino dove possono rimanere liberi i cani e la bambina non puo' accedere.

Perchè recintare una parte del giardino? I cani comunque non devono essere liberi questo è quello che dice la legge e una bambina avrebbe comunque paura anche se ci fosse la rete.

Dino40 dice:

Perchè recintare una parte del giardino? I cani comunque non devono essere liberi questo è quello che dice la legge e una bambina avrebbe comunque paura anche se ci fosse la rete.

be', in una zona recintata senza libertà di accesso a chiunque, i cani possono stare liberi. Penso che sia possibile trovare un compromesso per cui si evita il pericolo alla bambina e si permette ai cani di potersi muovere.

  • Mi piace 1
Dino40 dice:

Perchè recintare una parte del giardino? I cani comunque non devono essere liberi questo è quello che dice la legge e una bambina avrebbe comunque paura anche se ci fosse la rete.

In una zona recintata i cani sono liberi solo in quel recinto ma non in tutto il giardino.

Allo ZOO SAFARI di Fasano (in Puglia) nei giardini recintati sono liberi anche tigri, leoni ed ogni altro genere di animale feroce

  • Mi piace 2
Leonardo53 dice:

In una zona recintata i cani sono liberi solo in quel recinto ma non in tutto il giardino.

Allo ZOO SAFARI di Fasano (in Puglia) nei giardini recintati sono liberi anche tigri, leoni ed ogni altro genere di animale feroce

Che discorso fai? Sono situazioni diverse. Allo Zoo ci vado nel giardino devo averela libertà di starci quando voglio e perciò gli altri devono rispettare le norme e non perchè hai un cane sei autorizzato  ad avere il sopravvento.

Dino40 dice:

Che discorso fai? Sono situazioni diverse. Allo Zoo ci vado nel giardino devo averela libertà di starci quando voglio e perciò gli altri devono rispettare le norme e non perchè hai un cane sei autorizzato  ad avere il sopravvento.

Se ho capito bene stiamo parlando di un giardino privato recintato, quindi perché il proprietario non potrebbe tenere i propri cari sciolti 

Dino40 dice:

Che discorso fai? Sono situazioni diverse. Allo Zoo ci vado nel giardino devo averela libertà di starci quando voglio e perciò gli altri devono rispettare le norme e non perchè hai un cane sei autorizzato  ad avere il sopravvento.

Forse non mi sono spiegato.

Nel caso specifico è una villa bifamiliare con giardino comune.

Se riesconoa trovare un accordo e riescono ad attribuirsi un pezzo fi giardino comune in via esclusiva, il proprietario senza cani si farà un'area con ombrellone e tavolini ed il proprietario con il cane si recinterà la propri area, con rete alta 2 metri,  sempre con ombrellone e tavolini ma dove potrà prendere il sole anche il cane.

Leonardo53 dice:

Forse non mi sono spiegato.

E' così!!!  Ammesso che riescano a trovare un accordo, ed io lo auspico, nella rete deve essere messo qualcosa in modo che i cani non possano vedere la bimba.

Premetto che la bambina non ha paura dei cani. L’unico che vule evitare la convivenza coi cani è il padre, e in particolare vuole le evitare solo il cane di stazza grande, il che non ha molto senso. Il giardino è completamente recintato. I cani c’erano già quando lui ha deciso di venire ad abitare qui. Non può impormi di tenere i cani dentro casa e farli uscire solo per fare i propri bisogni. Più volte ho cercato di trovare un compromesso senza risultati. 

Francesco 48 dice:

Il giardino è completamente recintato.

Il giardino è completamente recintato ma mi pare di capire che il recinto fa in modo che non possano entrare estranei.

Se, però, il giardino è di USO COMUNE tuo e del tuo vicino, il cane può stare in giardino al guinzaglio (e con museruola al seguito da usare alla bisogna) come tutti gli altri luoghi di USO COMUNE a più proprietari.

se il giardino è recintato ed i cani non possono uscire, quale sarebbe il problema.

Francesco 48 dice:

Quindi io potrei stare fuori anche tutto il giorno con i cani purché siano al guinzaglio. 

Certo che si, con il guinzaglio lungo massimo 1,5 metri come prevede la Norma.

JOSEFAT dice:

se il giardino è recintato ed i cani non possono uscire, quale sarebbe il problema.

Il giardino è recintato verso l'esterno ma la villa bifamiliare ha un unico giardino senza alcun divisorio in due parti, almeno così  ho capito.

Modificato da Leonardo53
Leonardo53 dice:

Certo che si, con il guinzaglio lungo massimo 1,5 metri come prevede la Norma.

Il giardino è recintato verso l'esterno ma la villa bifamiliare ha un unico giardino senza alcun divisorio in due parti, almeno così  ho capito.

Esatto. Abbastanza amo un giardino abbastanza grande in comune. Se non si riesce a to vare un compromesso i cani staranno fuori al guinzaglio oppure legati in modo che si possano muovere e stare con me quando vorrò prendere il sole o sostare fuori. Detto questo secondo me sta anche a lui trovare il buon senso e la civiltà per far sì di non creare attrito continuamente e vivere serenamente. Il problema è la sua idea rispondendo a Josefat

Leonardo53 dice:

Il giardino è recintato verso l'esterno ma la villa bifamiliare ha un unico giardino senza alcun divisorio in due parti, almeno così  ho capito.

in questo caso, i cani non possono stare liberi, bisognerà trovare  una soluzione che vada bene a tutti e due. 

Modificato da JOSEFAT
Francesco 48 dice:

Detto questo secondo me sta anche a lui trovare il buon senso e la civiltà per far sì di non creare attrito continuamente e vivere serenamente.

Beh, il buon senso dovresti trovarlo tu.

Fino ad ora ti hanno lasciato fare ma ora i tuoi vicini hanno una figlia piccola e giustamente si preoccupano.

Un cane è sempre un cane e non sai come può agire.

Proprio la vigilia di Pasqua nella mia regione è morto un bambino perchè azzannato dal cane di loro stessa proprietà, sotto gli occhi della madre e della nonna. Non arrivi a capire le preoccupazioni di un genitore sulla presenza di un cane che non è neanche loro?

Leggi questo articolo dov'è scritto l'episodio di cui ti ho appena accennato:
https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/lecce/1218633/tricase-bimbo-di-8-mesi-muore-azzannato-da-un-cane-corso.html

Quando staranno fuori pure i vicini terrò i cani legati lontano dai tavolini senza problemi in modo da non andare contro ne a loro né alla legge in questo modo possiamo stare fuori tutto insieme tranquillamente 

Francesco 48 dice:

Quando staranno fuori pure i vicini terrò i cani legati lontano dai tavolini senza problemi in modo da non andare contro ne a loro né alla legge in questo modo possiamo stare fuori tutto insieme tranquillamente 

Se non vuoi andare contro la Legge, il cane non deve stare MAI libero e senza guinzaglio nelle parti comuni, anche se in quel momento non c'è nessuno.

Chi vuole uscire in giardino non deve essere costretto a guardare se c'è il cane libero e/o aspettare che tu lo prenda al guinzaglio.

Se volevi un giardino tutto tuo non dovevi acquistare una bifamiliare con giardino comune ma come minimo una bifamiliare con giardini separati e ad uso esclusivo di ciascuna abitazione.

@Francesco 48 dovresti informarti sulle leggi che riguardano i cani e la loro custodia perché da quanto ho letto non mi sembri molto informato. Chi deve prendere le precauzioni sei tu e non certo  l'altro. Io avrei già agito. 

Ho chiesto apposta e il tuo tono non mi piace per niente. Ho già detto che i cani non saranno mai liberi quindi stai calmo . Mi informerò meglio e non creeranno più fastidi. 

Dino40 dice:

@Francesco 48 dovresti informarti sulle leggi che riguardano i cani e la loro custodia perché da quanto ho letto non mi sembri molto informato. Chi deve prendere le precauzioni sei tu e non certo  l'altro. Io avrei già agito. 

Francesco 48 dice:

Ho chiesto apposta e il tuo tono non mi piace per niente. Ho già detto che i cani non saranno mai liberi quindi stai calmo . Mi informerò meglio e non creeranno più fastidi. 

Riguardo alla recinzione: dividere il giardino in due parti è impossibile?

Danielabi dice:

Riguardo alla recinzione: dividere il giardino in due parti è impossibile?

sarebbe l'unica soluzione, in questo caso i cani potrebbero essere lasciati liberii, come giusto che sia,  ma dovranno accordarsi. 

Ho usato un tono normale. Nei tuoi interventi ci sono tante importanti inesattezze, ma a me non riguardano. Se avessi abitato lì te ne saresti già accorto.  Buona sera.

×