Vai al contenuto
nuxyda

Autoconvocazione: e se la società venditrice non partecipa?

L'amministratore fiduciario della società venditrice non ha risposto entro i 10gg alla raccomandata che gli abbiamo mandato per la nomina nuovo amministratore come Odg.

 

Adesso dobbiamo comunicare a tutti i condomini che ci sarà un'autoconvocazione. Comunicazione che deve arrivare anche alla Società venditrice, detentrice di più del 50% dei millesimi. Tecnicamente quindi non potremmo scegliere noi un nuovo amministratore... però stavamo pensando di farla un "po sporca"...

 

Nell'eventualità in cui la Società venditrice non partecipi all'assemblea autoconvocata, la maggioranza diventerebbe fra i partecipanti? Quindi potremmo scegliere noi l'amministratore che più ci aggrada?

 

Se così fosse vorremmo farla "sporca" in modo da non far partecipare la società venditrice in questo modo:

 

La nostra comunicazione deve avvenire per raccomandata? O basta mettere un annuncio in bacheca?

 

Se basta un annuncio allora lo mettiamo in bacheca... la società venditrice non lo leggerà mai.... e potremmo risolvere il problema... che ne dite?

 

Non si può fare?

No. Approvazione, maggioranza dei presenti "che rappresenti la metà del valore dell'immobile", devono essere presenti, in seconda convocazione, almeno 1/3 delle "teste" dei partecipanti al condominio (se sono 12 condomini = 4 persone, la società anche se ha 10 appartamenti vale per uno, inteso come condomino).

La mancata convocazione comporta l'anullabilità della delibera, quindi....raccomandata! Ciao.

 

 

Inserito il - 30 Apr 2013 : 11:53:55

 

 

 

L'amministratore fiduciario della società venditrice non ha risposto entro i 10gg alla raccomandata che gli abbiamo mandato per la nomina nuovo amministratore come Odg.

 

Adesso dobbiamo comunicare a tutti i condomini che ci sarà un'autoconvocazione. Comunicazione che deve arrivare anche alla Società venditrice, detentrice di più del 50% dei millesimi. Tecnicamente quindi non potremmo scegliere noi un nuovo amministratore... però stavamo pensando di farla un "po sporca"...

 

Nell'eventualità in cui la Società venditrice non partecipi all'assemblea autoconvocata, la maggioranza diventerebbe fra i partecipanti? Quindi potremmo scegliere noi l'amministratore che più ci aggrada?

 

Se così fosse vorremmo farla "sporca" in modo da non far partecipare la società venditrice in questo modo:

 

La nostra comunicazione deve avvenire per raccomandata? O basta mettere un annuncio in bacheca?

 

Se basta un annuncio allora lo mettiamo in bacheca... la società venditrice non lo leggerà mai.... e potremmo risolvere il problema... che ne dite?

 

Non si può fare?

 

 

premesso che dovete comunque convocare la societa' venditrice ,ma anche se non dovesse partecipare non avreste comunque la maggioranza dei millesimi per nominare un nuovo amministratore (visto che la societa' ha piu' del 50 per cento dei millesimi)

 

“Puntò, duje puntì, puntò e virgolà, ma sì, fai bberè ca' abbondiamò, abondantìs adbondandùm"

Scritto da nuxyda il 30 Apr 2013 - 11:53:55: L'amministratore fiduciario della società venditrice non ha risposto entro i 10gg alla raccomandata che gli abbiamo mandato per la nomina nuovo amministratore come Odg.

 

Adesso dobbiamo comunicare a tutti i condomini che ci sarà un'autoconvocazione. Comunicazione che deve arrivare anche alla Società venditrice, detentrice di più del 50% dei millesimi. Tecnicamente quindi non potremmo scegliere noi un nuovo amministratore... però stavamo pensando di farla un "po sporca"...

 

Nell'eventualità in cui la Società venditrice non partecipi [...]

 

Giocare "sporco" è riprovevole...e alla fine si pagano le conseguenze.

 

1-La richiesta che avete fatto deve essere "legale"...quindi almeno 2 teste che rappresentino 1/6 del condominio. Se non raggiungete il requisito l' amministratore può tranquillamente cestinare la Vs. richiesta.

 

2-Se non raggiungete una maggioranza adeguata inutile pensare di cambiare l' amministratore, la cui nomina era irregolare se imposto senza votazione dalla società venditrice, ma che voi di fatto avete "legalizzato" non contestandolo subito e legittimato con il vostro comportamento.

 

3-Non potete ricorre al Giudice salvo gravi irregolarità dello stesso.

 

 

 

 

Scritto da peppe64 il 01 Mag 2013 - 11:47:32: Inserito il - 30 Apr 2013 : 11:53:55

anche se non dovesse partecipare non avreste comunque la maggioranza dei millesimi per nominare un nuovo amministratore (visto che la societa' ha piu' del 50 per cento dei millesimi)

Quindi anche l'autoconvocazione non serve a nulla, perchè se non si presenta la società venditrice, siamo sempre in un vicolo cieco!

 

Bella legge.... così se la suonano e se la cantano....

 

Scritto da dimaraz il 01 Mag 2013 - 11:47:32: Inserito il - 30 Apr 2013 : 11:53:55

 

Giocare "sporco" è riprovevole...e alla fine si pagano le conseguenze

Se possibile occhio per occhio dente per dente... mi pare che queste società vnditrici sono moooolto tutelate...

 

 

"mi pare che queste società vnditrici sono moooolto tutelate..."

 

 

veramente il discorso e' leggermente diverso ,cio che viene tutelato e' la maggioranza ovvero la societa' venditrice non decide da sola ma e' l'assemblea che decide .

la societa concorre al voto ,quindi anch'essa se vuole raggiungere la doppia maggioranza per far approvare un qualcosa ha bisogno di altri condomini .

 

“Puntò, duje puntì, puntò e virgolà, ma sì, fai bberè ca' abbondiamò, abondantìs adbondandùm"

Scritto da nuxyda il 04 Mag 2013 - 09:53:03:

 

Se possibile occhio per occhio dente per dente... mi pare che queste società vnditrici sono moooolto tutelate...

 

 

Pensiero sbagliato perchè di parte... mettiti nei loro panni:

 

1-loro interesse è vendere quindi fintanto che non vendono tutto sono "costette" a pagare tasse e quote di spese condominiali, e visto l' andazzo non è detto riescano poi a rifarsi sui futuri compratori.

 

2-Magari, come nel tuo caso, hanno una maggioranza considerevole di millesimi che ne comporta analoghe spese...senza poter "decidere" perchè valgono comunque "solo" per 1 testa.

 

 

Scusate forse non ho compreso bene la legge in merito ai condomini...

 

premesso che la società venditrice è esclusa dai costi di servizio (bollette, pulizie, ecc..) ma non per i costi di manutenzione...

 

detto ciò... simuliamo la cosa: noi ci autoconvochiamo e mettiamo all'ordine del giorno:

 

1) Nomina nuovo amministratore

 

2) nomina nuova ditta delle pulizie

 

3) nomina nuova ditta di manutenzione ascensori

 

Ci presentiamo tutti: fisicamente siamo 3 su 10 di cui uno rappresenta la società venditrice e detiene più del 50% dei millesimi. Gli altri 2 siamo solo semplici proprietari.

 

Io e il vicino portiamo MARIO ROSSI come nuovo amministratore, MARIO BIANCHI come ditta di pulizie e MARIO VERDI come ditta Ascensori.

 

La Società venditrice, invece, vuole continuare a tenere le attuali figure quindi vota contrario alle nostre proposte.

 

Chi la vince in assemblea? La società venditrice perchè ha la magioranza dei millesimi o io ed il vicino perchè abbiamo la maggioranza delle teste?

 

Io avevo capito che decide la maggiornaza dei millesimi...

 

 

 

 

Scritto da nuxyda il 06 Mag 2013 - 13:31:24: Scusate forse non ho compreso bene la legge in merito ai condomini...

 

premesso che la società venditrice è esclusa dai costi di servizio (bollette, pulizie, ecc..) ma non per i costi di manutenzione...

 

detto ciò... simuliamo la cosa: noi ci autoconvochiamo e mettiamo all'ordine del giorno:

 

1) Nomina nuovo amministratore

 

2) nomina nuova ditta delle pulizie

 

3) nomina nuova ditta di manutenzione ascensori

 

Ci presentiamo tutti: fisicamente siamo 3 su 10 di cui uno rappresenta la so [...]

 

La venditrice è esclusa solo se specificato nei contratti.

Altrimenti partecipa a tutte le spese.

 

Nella vostra situazione non esiste maggioranza (a dire il vero in 3 nemmeno obbligo di avere amministratore e regolamento di condominio),

 

Quando non si palesa una maggioranza valida, nulla si può deliberare, e resta tutto come prima...salvo non sia contrario alla legge o ai regolamenti.

 

 

mi sono dimenticato di premettere che il numero era indicativo giusto per capire le percentuali.... da noi l'80% è in mano ancora alla società.... ed il 20% a effettivi proprietari....

 

Quando non si palesa una maggioranza valida, nulla si può deliberare, e resta tutto come prima

 

Ecco perchè dicevo che sono mooolto tutelate... tutto rimane come vogliono LORO, nonostante ci siano problemi oggettivi!

 

PS: sì è specificato nel regolamento condominiale e nel rogito che è esclusa a quel tipo di spese.....

 

 

 

 

 

Modificato Da - nuxyda il 06 Mag 2013 14:48:03

Scritto da nuxyda il 06 Mag 2013 - 14:47:03: mi sono dimenticato di premettere che il numero era indicativo giusto per capire le percentuali.... da noi l'80% è in mano ancora alla società.... ed il 20% a effettivi proprietari....

 

Quando non si palesa una maggioranza valida, nulla si può deliberare, e resta tutto come prima

 

Ecco perchè dicevo che sono mooolto tutelate... tutto rimane come vogliono LORO, nonostante ci siano problemi oggettivi!

 

PS: sì è specificato nel regolamento condominiale e nel rogito che è esclusa a q [...]

Ed io ti ho già detto che la tua è una opinione di parte (NB. non costruisco e nemmeno vendo condomini).

 

Finora ti sei solo lamentato...mna senza specificare quali sarebbero le inadempienze dell' amministratore attuale...che siete stati voi ad accettare ma che non poteva essere imposto.

 

 

Beh.. la mia è di parte perchè lede delle volontà oggettive che sarebbero per me (noi) vantaggiose:

 

Non possiamo decidere nuovi contratti più economici (la ditta, o meglio, signora di pulizie prende 370 euro al mese per 1 o 2 volte (non c'è una cadenza fissa) che pulisce...

 

Il giardiniere per 5 alberelli condominiali e 10 vasi prende 120 euro al mese....

 

Ovviamente tutti amici della società venditrice (fanno così da anni... lo hanno fatto per tutti gli edifici venduti da 10 anni ad oggi nella zona)

 

Questo perchè? Perchè non c'è maggioranza....

 

L'amministratore non ha pagato nè le bollette dell'acqua nè della luce e a Dicembre ci hanno staccato la corrente per morosità.... poi fortunatamente hanno ripristinato...

 

Ecco perchè l'autoconvocazione... ma la società venditrice ha detto che lo confermerà in caso di assemblea... assemblea mai fatta fino ad oggi.... e forse mai si farà...

 

 

Scritto da nuxyda il 09 Mag 2013 - 22:30:11:

....

L'amministratore non ha pagato nè le bollette dell'acqua nè della luce e a Dicembre ci hanno staccato la corrente per morosità.... poi fortunatamente hanno ripristinato...

 

Ecco perchè l'autoconvocazione... ma la società venditrice ha detto che lo confermerà in caso di assemblea... assemblea mai fatta fino ad oggi.... e forse mai si farà...

[...]

 

Se voi non siete maggioranza non lo è nemmeno la venditrice...anzi, credo che davanti ad un Giudice valgono più le teste che i millesimi.

Quindi nemmeno la venditrice può riconfermare "validamente" l' amministratore alla sua scadenza.

 

L' assemblea và fatta e con il verbale da cui risulta la mancanza di una maggioranza valida per la nuova nomina e/o riconferma vai dal Giudice perchè ne nomini uno d' ufficio.

 

Vi costerà di più ma almeno non potrai dire che è di parte.

 

Non hai comunque spiegato tutta la cronistoria.

Se l' attuale amministatore ha mancato di pagare le bollette ha forse pure mancato di presentare i bilanci preventivi e consuntivi?

Già detto che per gravi cause un ricorso al Giudice farebbe rimuovere immediatamente il "finto" professionista senza nemmeno bisogno di asseblee o votazioni.

 

 

 

 

Ho letto qua nel forum, nelle varie discussioni, che ricorrere al tribunale come cortesemente suggerisci, non è conveniente perchè addirittura potrebbe accadere che venga messo un amministratore che, se il costruttore è nella zona molto importante (e il nostro lo è), potrebbe "trattare" la questione. Quindi pagheremo di più per avere qualcosetta in più.... ed ho letto che in questi casi economicamente conviene attendere l'arrivo di nuovi inquilini per arrivare al minimo sindacale dei millesimi... ora non trovo la discussione ma l'avevo letta qualche mese fa ed era anche un po vecchiotta...

 

In oltre, avevo letto anche, che fintanto il Giudice "decide" passa molto tempo.... e forse in questa tempistica arrivano i nuovi inquilini necessari al raggiungimento del quorum...

 

Sono io troppo negativo e paranoioco?

 

Scritto da dimaraz il 10 Mag 2013 - 08:19:12:

Se l' attuale amministatore ha mancato di pagare le bollette ha forse pure mancato di presentare i bilanci preventivi e consuntivi?

Si, come detto in precedenza non ha MAI indetto un'assemblea... l'ultima volta che l'abbiamo sentito (si nasconde dietro alla segretaria "la farò richiamare.... zzzZZz") ci aveva promesso che prima di pasqua avremmo fatto questa riunione e relativi rendiconti... ma come detto è sparito....

 

Abbiamo mandato quella lettera per arrivare appunto ad un autoconvocazione così come ho letto in giro su questo forum... ma mi sembra di capire che:

 

o andiamo la giudice

o attendiamo l'arrivo di nuovi inquilini.. che con questa crisi vanno a rilento.....

 

 

Scritto da nuxyda il 10 Mag 2013 - 10:42:21: Ho letto qua nel forum, nelle varie discussioni, che ricorrere al tribunale come cortesemente suggerisci, non è conveniente perchè addirittura potrebbe accadere che venga messo un amministratore che, se il costruttore è nella zona molto importante (e il nostro lo è), potrebbe "trattare" la questione. Quindi pagheremo di più per avere qualcosetta in più.... ed ho letto che in questi casi economicamente conviene attendere l'arrivo di nuovi inquilini per arrivare al minimo sindacale dei mil [...]

 

 

Ha omesso di presentare i bilanci consuntivi da 2 anni?

Vai dal Giudice

 

Paranoico?...a me pare tu voglia la botte piena e la moglie ubriaca...o cerchi solo di sfogare le tue lamentele senza pensare di fare qualcosa perchè bisogna spendere.

 

Inutile perdere tempo...quindi non aggiungerò altro.

 

 

 

Modificato Da - dimaraz il 10 Mag 2013 12:20:54

Perdonami... ma l'ignoranza in materia forse mi provoca questo... davvero!

 

Io mi sono espresso per quello che ho letto qui in giro... mi dispiace che tu prenda questo scambio di opinioni come una perdita di tempo...

 

Io sono bravo nel mio campo di lavoro e tu nel tuo... io scrivo qui per abbattere le mie (nostre) incertezzze... tutto qui!

 

Comunque il condominio esiste da 12 mesi e alla domanda dei rendiconti l'amministratore ci ha detto che si va per anno solare e che al 31/12/2012 (fine dell'anno da rendicontare) non ci doveva dire nulla dato che non c'erano spese o costi... e noi gli abbiamo detto: "ok... però dobbiamo parlare dei preventivi di spesa per il 2013..."

 

Parlerò con gli altri condomini... dicendogli che l'unica soluzione è il tribunale giudiziario....

 

 

×