Vai al contenuto
cristianobarzagli

Attribuzione del costo del decreto ingiuntivo

Buongiorno a tutti, scrivo per sottoporVi questo quesito:

Il Vecchio amministratore aveva intrapreso la strada del decreto ingiuntivo verso il costruttore che deteneva n.17 appartamenti per le spese condominiali non pagate già a consuntivo per un totale di poco oltre 16.000,00 euro, dopo di che ha optando per una scrittura privata per il rientro di quanto dovuto (la scrittura privata prevedeva il pagamento di tale somma attraverso il versamento di n. 2 affitti dei suoi locali).

Ora il nuovo amministratore all'assemblea ordinaria ci ha sottoposto la nota spesa (dell'avvocato) del decreto ingiuntivo e della scrittura privata per un totale di euro 2.520,00, imputando tale spesa a tutti i condomini e non al costruttore.

Preciso che non abbiamo incassato l totalità di quanto dovuto perchè gli immobili sono stati sottoposti custodia immobiliare, interrompendo i versamenti degli affitti.

Ora Vi chiedo gentilmente se non è troppo il costo del decreto?, ho letto su internet che dovrebbe essere circa 1.000,00 euro.

L'Avvocato non doveva richiedere quanto dovuto dopo che eravamo stati completamente pagati?

Ringraziando porgo distinti saluti.

Avreste dovuto farvi dichiarare prima in assemblea il costo del legale, cosi da non avere sorprese. Il committente del legale è il condominio, quindi lo stesso paga le spese.

Buon giorno il Fatto è che l'amministratore non ha interpellato l'assemblea dei condomini e ha intrapreso di sua iniziativa senza l'autorizzazione di fare il decreto ingiuntivo, come la scrittura privata.

1)Buon giorno il Fatto è che l'amministratore non ha interpellato l'assemblea dei condomini e ha intrapreso di sua iniziativa senza l'autorizzazione di fare il decreto ingiuntivo,

2)come la scrittura privata.

1)Ha fatto solo il suo dovere.L'amministratore deve recuperare le quote il codice civile glielo impone.

2)Avrebbe dovuto sottoporre la proposta all'assemblea.

Buongiorno, si, ha fatto il suo dovere; ma secondo me doveva fare in modo di incassare tutto il credito vantato dal condominio, comprese le spese dell'avvocato, e verificare che l'onorario fosse congruo con il "tariffario" forense.

Ora abbiamo incassato solo parte del credito, e pagato secondo me molto di più per un decreto ingiuntivo di tale importo.

 

Grazie.

Buongiorno, si, ha fatto il suo dovere; ma secondo me doveva fare in modo di incassare tutto il credito vantato dal condominio, comprese le spese dell'avvocato, e verificare che l'onorario fosse congruo con il "tariffario" forense.

Ora abbiamo incassato solo parte del credito, e pagato secondo me molto di più per un decreto ingiuntivo di tale importo.

 

Grazie.

Infatti Patrizia rispondendo che ha fatto il suo dovere solo al punto 1) ed usando il condizionale al punto 2), implicitamente ha voluto dire che il tuo amministratore ha fatto il suo dovere a metà.

Ha fatto bene a cominciare un procedimento giudiziario (decreto ingiuntivo) ma ha fatto male ad interromperlo ed a transare senza delibera assembleare.

Buongiorno, si, ha fatto il suo dovere; ma secondo me doveva fare in modo di incassare tutto il credito vantato dal condominio, comprese le spese dell'avvocato, e verificare che l'onorario fosse congruo con il "tariffario" forense.

Ora abbiamo incassato solo parte del credito, e pagato secondo me molto di più per un decreto ingiuntivo di tale importo.

 

Grazie.

Per un decreto ingiuntivo di 4000€ il compenso per il solo legale va dai 700€ in su + iva e cassa cui aggiungere il contributo unificato ed i bolli...valuta, ma, temo, tu non abbia le tariffe aggiornate,il compenso è in percentuale.

L'errore che ha commesso (forse in buona fede) è non aver portato la trattativa in assemblea mentre per l'aver proceduto col decreto ingiuntivo ha fatto benissimo perchè in caso di inerzia o ritardo l'assemblea può chiedergli il risarcimento danni visto che è suo preciso dovere agire e per finire tieni in buon conto che non tutti i legali lavorano allo stesso modo quindi sempre bene fidarsi di qualcuno di valido piuttosto che andare su quello che costa meno,il prezzo sulla professionalità non ha valenza,non siamo al mercato e la cifra va sempre proporzionata fra tutti i partecipanti mai valutata per intero.

×