Vai al contenuto
ufurzotu

Attività commerciali a piano terra con occupazione spazio condominiale comune

Salve a tutti,

 

ho già egregiamente risolto una questione su questo forum, quindi torno a porre un altro quesito che credo interesserà altri utenti:

 

Il piano terra del condominio è costituito da attività commerciali, il condominio ruota con i suoi edifici attorno ad una piazza privata di proprietà del condominio che è adibita ad uso pubblico, quindi accessibile a tutti.

 

2 bar fra tutte le attività commerciali presenti, hanno posto nella piazza di cui sopra diversi tavolini e sedie di fronte alle proprie vetrine (entro 1-2 metri da queste), limitando di conseguenza lo spazio di chi deve passare davanti alla vetrina per raggiungere l'ingresso della propria abitazione.

 

Chiedo a voi, è corretto che questi bar occupino lo spazio condominiale comune con sedie e tavolini? in base a quale diritto? Nelle vostre risposte, potete indicare dei riferimenti legislativi che possano fare al caso mio?

 

Spero di essere stato chiaro, diversamente non esitate a chiedermi maggiori dettagli.

 

Cordiali Saluti

ciao

 

dove sono piazzati i tavoli e sedie del bar, è spazio ad uso pubblico ? Verifica se paga il plateatico o ha chiesto l'autorizzazione al Comune.

Comunque, va letto con attenzione il tuo regomaneto di condominio se contrattuale, e cosa dice in materia, in quanto spesso, il costruttore venditore inserisce delle servitù.

 

Se non c'è nulla di nulla, porta l'argomento in assemblea.

ciao

 

dove sono piazzati i tavoli e sedie del bar, è spazio ad uso pubblico ? Verifica se paga il plateatico o ha chiesto l'autorizzazione al Comune.

Comunque, va letto con attenzione il tuo regomaneto di condominio se contrattuale, e cosa dice in materia, in quanto spesso, il costruttore venditore inserisce delle servitù.

 

Se non c'è nulla di nulla, porta l'argomento in assemblea.

Ciao,

 

i tavoli e sedie dei bar sono su terreno di proprietà del condominio e quindi ritengo sia da considerare ad uso comune di tutti i condomini? E quindi anche uso pubblico, corretto?

 

Leggendo il regolamento condominiale, non risulta nessuna dicitura sulla possibilità che le attività commerciali occupino delle parti comuni o servitù.

Possiamo quindi assumere che lo spazio viene occupato indebitamente? Cosa si dovrebbe verificare al comune?

 

Grazie

Carmelo

ciao

 

per uso pubblico, intendevo un'area di proprietà dei condomini, ma con servitù di uso pubblico, non terreno di proprietà e uso dei soli condomini.

 

Se è di proprietà ed uso dei soli condomini, deve avere la autorizzazione dai condomini, mentre se è ad uso pubblico potrebbe aver ottenuto la autorizzazione dal Comune cui i condomini o il costruttore venditore ha dovuto dare l'uso pubblico.

×