Vai al contenuto
erreti

Attestazione stato dei pagamenti oneri condominiali

L'amministratore cosa deve esattamente rilasciare quando riceve richiesta di un condomino dell'attestazione dello stato dei pagamenti degli oneri condominiali? Solo i versamenti, dettagliati o cumulativi, effettuati da ciascun condomino alla data dell'attestazione? Oppure partendo dal preventivo di gestione, aggiungendo i saldi precedenti e sottraendo i versamenti effettuati? O cos'altro?

L'amministratore cosa deve esattamente rilasciare quando riceve richiesta di un condomino dell'attestazione dello stato dei pagamenti degli oneri condominiali? Solo i versamenti, dettagliati o cumulativi, effettuati da ciascun condomino alla data dell'attestazione? Oppure partendo dal preventivo di gestione, aggiungendo i saldi precedenti e sottraendo i versamenti effettuati? O cos'altro?

E' sufficiente l'attestazione che alla data del rilascio il condòmino ha pagato tutte le quote di sua competenza deliberate e già scadute.

 

Con una dichiarazione simile non ti assumi alcuna responsabilità su eventuali conguagli futuri. Non usare mai parole tipo "nulla è dovuto per la gestione fino al..."

E quindi bisogna partire dai saldi dell'esercizio precedente, sommare gli importi a ciascun condomino imputati con la previsione di spesa 2014, detrarre quanto versato ed ottenere un saldo da versare, che comunque non essendo ancora chiusa la gestione, si basa sulla previsione di spesa, emergendo dei conguagli che probabilmente non saranno coincidenti con le risultanze a consuntivo. Mi confermi?

E quindi bisogna partire dai saldi dell'esercizio precedente, sommare gli importi a ciascun condomino imputati con la previsione di spesa 2014, detrarre quanto versato ed ottenere un saldo da versare, che comunque non essendo ancora chiusa la gestione, si basa sulla previsione di spesa, emergendo dei conguagli che probabilmente non saranno coincidenti con le risultanze a consuntivo. Mi confermi?

"fornire al condomino che ne faccia richiesta attestazione relativa allo stato dei pagamenti degli oneri condominiali"

Infatti non puoi prevedere se con le quote pagate ha pagato quello che risulterà dal consuntivo.

Puoi attestare solo quanto il condòmino ha versato e cioè se lo stato dei pagamenti corrisponde a quanto deliberato dall'assemblea per l'esercizio in corso alle relative scadenze ma non significa che a quella data non ci sia da pagare altro.

L'assemblea avrebbe potuto deliberare 10 euro al mese di energia elettrica ma a fine anno, quando arriverà la bolletta, ci si renderà conto di aver consumato 15 euro al mese.

Al massimo puoi attestare che il condòmino alla data del xx/xx/xxxx ha versato le seguenti quote in acconto all'esercizio 01/01/2014 - 31/12/2014

data........ €...........

data........ €...........

La Legge non ti impone un obbligo specifico di atestazione. Meno particolari specifichi, meno polemiche dovrai affrontare con il nuovo proprietario.

×