Vai al contenuto
pippo3

Attestazione sgravio fiscale - cosa devo fare?

Buogiorno.

 

Un condomino nell'anno 2016 ha venduto l'appartamento. Il nuovo proprietario non ha voluto accollarsi gli oneri per la ristrutturazione, pertanto questi sono rimasti al vecchio condomino ( è rimasto condomino perchè è proprietario di un'altro appartamento). Nel 2018 quando dovro' effettuare le attestazione da inviare all'ade dovro' inserire i dati del vecchio proprietario ma i dati catastali risultano del nuovo. cosa devo fare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

inviare sia all'ade che la certicazione cartacea al condominio che ha pagato (quindi a quello vecchio se ho capito bene)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buogiorno.

 

Un condomino nell'anno 2016 ha venduto l'appartamento. Il nuovo proprietario non ha voluto accollarsi gli oneri per la ristrutturazione, pertanto questi sono rimasti al vecchio condomino ( è rimasto condomino perchè è proprietario di un'altro appartamento). Nel 2018 quando dovro' effettuare le attestazione da inviare all'ade dovro' inserire i dati del vecchio proprietario ma i dati catastali risultano del nuovo. cosa devo fare?

Secondo me non è possibile accollarsi detrazioni future.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

credo si parli di lavori svolti e pagati nel 2017 , quindi entro febbraio 2018 vanno inviate all ade le comunicazioni

 

se chi ha comprato non si è accollato le spese e quindi te le ha versate il vecchio proprietario ( che tra l altro se lui era l effettivo proprietario alla assemblea di approvazione lavori è giusto le paghi lui)

è giusto che a lui spetti la detrazione

 

io ho casi di appartamenti venduti e nell anno alcuni lavori vanno in detrazione ai vecchi proprietari e altri a quelli nuovi ( i dati catastali ovviamente saranno li stessi)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
credo si parli di lavori svolti e pagati nel 2017 , quindi entro febbraio 2018 vanno inviate all ade le comunicazioni

 

se chi ha comprato non si è accollato le spese e quindi te le ha versate il vecchio proprietario ( che tra l altro se lui era l effettivo proprietario alla assemblea di approvazione lavori è giusto le paghi lui)

è giusto che a lui spetti la detrazione

 

io ho casi di appartamenti venduti e nell anno alcuni lavori vanno in detrazione ai vecchi proprietari e altri a quelli nuovi ( i dati catastali ovviamente saranno li stessi)

Scrive che il condòmino ha venduto nel 2016.....

I pagamenti son stati fatti però nel 2017 quando il venditore per quell'unità non era più condòmino...non gli spetta alcunchè.

Avrebbe dovuto stabilire con accordi privati la gestione economica del fondo raccolto ante vendita.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

salve, forse mi sono sbagliato volevo dire 2017. In effetti il vecchio proprietario a marzo 2017 mi ha versato i primi sei mesi cosa che poi ho girato all'impresa facendomi fare una fattura comprensivo dei 6 mesi. a giugno ha fatto l'atto e a luglio ha effettuato un'altro bonifico anticipato comprendente luglio a dicembre, a dicembre 2017 a saldato tutte le rate ( i pagamenti finiscono a settembre 2019). Ricapitolando il condominino ha fatto 3 bonifici uno quando era proprietario e due quando non era piu' proprietario. Quindi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quindi,a mio giudizio, non essendo più condòmino di quell'unità non ha diritto ad alcuna detrazione, non avrebbe pertanto dovuto versare alcunchè a suo nome.

Se poi gli accordi con il nuovo acquirente erano che economicamente si sobbarcasse dette spese è accordo tra i due, ma tu le rate le avrai caricate sul nuovo e accreditati i versamenti sul nuovo, la detrazione spetta al nuovo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×