Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
tommaso48

Astenuti in assemblea - come vengono conteggiati i voti degli astenuti per l’approvazione di una delibera?

Buona giornata a tutti

 

In un’assemblea condominiale dove si è raggiunto regolarmente il quorum costitutivo come vengono conteggiati i voti degli astenuti per l’approvazione di una delibera?

Mi spiego meglio con un esempio: assemblea regolarmente costituita da 40 condomini, 19 condomini votano a favore di una delibera, 19 contro e 2 si astengono. I due voti degli astenuti si aggiungono a quelli favorevoli o contrari alla delibera? Penso, ma non ne sono certo, che si aggiungono a quelli contrari. È così?

 

Grazie per l'eventuale risposta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sembra uno stallo messicano... ma credo che in linea di massima gli astenuti non si contino. Solo una curiosa particolarità del regolamento del Senato della Repubblica fa sì che l'astenuto risulti voto contrario, ma un condominio non è il Senato, anche se insomma... beh, vengono dubbi alle volte 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buona giornata a tutti

 

In un’assemblea condominiale dove si è raggiunto regolarmente il quorum costitutivo come vengono conteggiati i voti degli astenuti per l’approvazione di una delibera?

Mi spiego meglio con un esempio: assemblea regolarmente costituita da 40 condomini, 19 condomini votano a favore di una delibera, 19 contro e 2 si astengono. I due voti degli astenuti si aggiungono a quelli favorevoli o contrari alla delibera? Penso, ma non ne sono certo, che si aggiungono a quelli contrari. È così?

 

Grazie per l'eventuale risposta

Gli astenuti non fanno parte ne dei favorevoli ne dei contrari, semplicemente sono presenti astenuti, però hanno la facoltà d'impugnare la delibera, e nel caso proposto 19 favorevoli, 19, contrari, 2 astenuti, la maggioranza non si è raggiunta, perchè su 40 presenti, i favorevoli dovevano rappresentare almeno 21 SI e la maggioranza dei mlm presenti in assemblea;

 

L’astensione di un condomino dal voto per una delibera assembleare deve considerarsi, ai fini dell’impugnazione della delibera, come dissenso. Cass. 6671 9.12.90 e 127 9.1.2000

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie Tullio Ts

come sempre preciso nel risolvere ogni problema. Mi aveva indotto in errore il fatto che gli astenuti successivamente all'assemblea avrebbero potuto impugnarla così come i contrari e gli assenti. Di nuovo grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Grazie Tullio Ts

come sempre preciso nel risolvere ogni problema. Mi aveva indotto in errore il fatto che gli astenuti successivamente all'assemblea avrebbero potuto impugnarla così come i contrari e gli assenti. Di nuovo grazie.

Infatti, gli astenuti hanno la facoltà di impugnare la delibera come i contrari e assenti.

 

Mettiamo il caso che su 40 presenti, 20 votano favorevole 19 contrario ed un astenuto, i 20 favorevoli (tralasciando i mlm) non hanno la maggioranza delle teste presenti in assemblea perchè devono essere 21 SI, perciò la delibera non deve essere considerata valida, ma per errore il Presidente fa scrivere sul verbale "delibera valida", in questo caso anche l'astenuto potrebbe impugnare nei 30 gg prestabiliti dall'art. 1137 cc

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ok

ho notato che nonstante la mia imprecisione nel formulare correttamente la domanda perchè avevo omesso di precisare i millesimi dei partecipanti alla delibera hai comunque interprato quello che mi interessava sapere. Di nuovo grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×