Vai al contenuto
AntaresF

Assicurazioni procedura intervento perito

Vorrei un attimo che mi venisse chiarito il concetto dell'assicurazione sulla casa

 

Intanto volevo sapere se quella che mi copre da responsabilità civile verso terzi copre anche in caso di infiltrazioni dal tetto e dalla fondamenta.

Ossia ho infiltrazioni di questo tipo devo attivare il perito dell'assicurazione. Come funziona?

 

Atttivo l'assicurazione , che attiva il perito , va a valutare queste infiltrazioni e dice è un danno di 1000 euro per esempio, oppure quello che ha preventivato la ditta incaricata di rifare i lavori è congruo ad una spesa di 1000 euro....

 

C'è un tempo limite in cui questo perito dell'assicurazione si puo' attivare dall'insorgenza del danno?

 

Devo portare il contratto all'amministratore per mostrare che ho questo tipo di assicurazione, insomma se mi sapete dire un attimo come funziona tutto il meccanismo.

Veramente grazie in anticipo.

Quello che copre l'assicurazione dipende dal tipo di contratto che è stato stipulato. Se l'assicurazione privata, oltre ai danni causati a terzi, copre i danni ricevuti da infiltrazioni dal tetto o dalle fondamenta (e ne dubito fortemente) bisogna segnalare la cosa, uscirà il perito, farà un sopralluogo e poi l'assicurazione farà la sua proposta di risarcimento. Le infiltrazioni che citi (dal tetto e dalle fondamenta, non è il primo post che apri su questo argomento) sono segno di un danno alle parti comuni, per cui dovrebbe essere chiamata al risarcimento l'assicurazione del condominio, se esiste, altrimenti tutti i condomini, compreso colui che ha subito il danno, devono risarcire. L'assicurazione deve essere avvisata del danno al più presto (leggi il contratto che hai firmato), pena il non riconoscimento del risarcimento (parlavi di danni presenti da mesi...). Ci sono poi le franchigie da considerare (di solito sono circa 250 euro, ma anche qui dipende dal contratto) e infine, se sono attive più assicurazioni che possono coprire il medesimo danno, bisogna avvisarle della cosa, perché il risarcimento complessivo non può essere superiore al danno patito.

Quello che copre l'assicurazione dipende dal tipo di contratto che è stato stipulato. Se l'assicurazione privata, oltre ai danni causati a terzi, copre i danni ricevuti da infiltrazioni dal tetto o dalle fondamenta (e ne dubito fortemente) bisogna segnalare la cosa, uscirà il perito, farà un sopralluogo e poi l'assicurazione farà la sua proposta di risarcimento. Le infiltrazioni che citi (dal tetto e dalle fondamenta, non è il primo post che apri su questo argomento) sono segno di un danno alle parti comuni, per cui dovrebbe essere chiamata al risarcimento l'assicurazione del condominio, se esiste, altrimenti tutti i condomini, compreso colui che ha subito il danno, devono risarcire. L'assicurazione deve essere avvisata del danno al più presto (leggi il contratto che hai firmato), pena il non riconoscimento del risarcimento (parlavi di danni presenti da mesi...). Ci sono poi le franchigie da considerare (di solito sono circa 250 euro, ma anche qui dipende dal contratto) e infine, se sono attive più assicurazioni che possono coprire il medesimo danno, bisogna avvisarle della cosa, perché il risarcimento complessivo non può essere superiore al danno patito.

Intanto grazie. Si non è il primo post che apro su questo tema, ma qui la domanda è specifica e questa volta non riguarda me...In quanto qui non voglio sapere della mia assicurazione che ho stipulato questo anno e che ho stipulato con la Reale Mutua con garanzia di avere tutela legale e risarcimento anche da infiltrazioni pagando tutti i massimali del caso e le varie aggiunte al contratto standard...Io pago realmente un visibilio.

Qui si tratta di un condomino con un'assicurazione credo UNIPOL di 20 anni fa, forse al momento della stipula aveva anche un altro nome, contratto che non ha mai cambiato e che dice che gli copre tutte queste cose che io non credo assolutamente, in quanto le assicurazioni con risarcimento e diritto civile di danni causati verso terzi arrivavano forse allora...

Nello specifico qui mi dici che

 

L'assicurazione deve essere avvisata del danno al più presto (leggi il contratto che hai firmato), pena il non riconoscimento del risarcimento (parlavi di danni presenti da mesi...).

Quanto è il tempo che ha per avvisare l'assicurazione? Un mese , due mesi, tre mesi?

Grazie per le informazioni che mi stai dando.

Intanto grazie. Si non è il primo post che apro su questo tema, ma qui la domanda è specifica e questa volta non riguarda me...In quanto qui non voglio sapere della mia assicurazione che ho stipulato questo anno e che ho stipulato con la Reale Mutua con garanzia di avere tutela legale e risarcimento anche da infiltrazioni pagando tutti i massimali del caso e le varie aggiunte al contratto standard...Io pago realmente un visibilio.

Qui si tratta di un condomino con un'assicurazione credo UNIPOL di 20 anni fa, forse al momento della stipula aveva anche un altro nome, contratto che non ha mai cambiato e che dice che gli copre tutte queste cose che io non credo assolutamente, in quanto le assicurazioni con risarcimento e diritto civile di danni causati verso terzi arrivavano forse allora...

Nello specifico qui mi dici che

 

L'assicurazione deve essere avvisata del danno al più presto (leggi il contratto che hai firmato), pena il non riconoscimento del risarcimento (parlavi di danni presenti da mesi...).

Quanto è il tempo che ha per avvisare l'assicurazione? Un mese , due mesi, tre mesi?

Grazie per le informazioni che mi stai dando.

la decorrenza stabilita per fare denuncia di sinistro, la dovresti trovare nell'informativa della polizza, in ogni caso in genere si avvisa l'assicurazione non appena ci si accorge del danno

la decorrenza stabilita per fare denuncia di sinistro, la dovresti trovare nell'informativa della polizza, in ogni caso in genere si avvisa l'assicurazione non appena ci si accorge del danno

 

Mi sono spiegato male io Josefat, questa volta non si tratta di me si tratta di un condomino con contratto credo Unipol che dopo tre mesi se n'è uscito che lui ora vuole mandare il suo perito in casa di un altro e bloccare cosi' la votazione dei preventivi.

Non avrebbe dovuto attivare prima la sua assicurazione? Non conosco UNIPOL ma credo che dopo tre mesi che il condomino ha presentato il problema del danno da infiltrazione da ripagare lui possa dire , no fermi tutti orma mando il mio perito. Non è passato troppo tempo?

Io ho una assicurazione unipol multirischi casa e il contratto riporta che devo denunciare il sinistro entro tre giorni.

Leggendo nel web ho trovato questo

 

1. In base all'art. 1913 l'assicurato deve dare avviso del sinistro alla compagnia di assicurazione, attraverso una raccomandata con ricevuta di ritorno, entro tre giorni da quello in cui si è verificato l'evento dannoso o l'assicurato ne ha avuto conoscenza, tranne che nel contratto sia stato concordato un termine diverso (conservarne copia).

La denuncia del sinistro deve contenere: luogo, data, ora, descrizione dell'accaduto, elenco dei danni, certificati medici, fotografie del sinistro, indicazione dei testimoni. Sollecitate la compagnia di assicurazione a indicarvi per iscritto quali documenti sono necessari per la liquidazione dei danni (cfr. lettera-tipo).

 

2. Richiedete all'assicurazione quali siano il numero di protocollo assegnato al sinistro, l'indirizzo, il numero di telefono, e l'orario di consultazione della persona incaricata di seguire il vostro caso, affinché sappiate a chi dovete rivolgervi.

 

3. Qualora la documentazione presentata non sia sufficiente per quantificare esattamente il danno, la compagnia di assicurazione incarica un perito (per danni materiali) o un medico (per danni personali), per la valutazione dello stesso. Questi accertano se il sinistro sia coperto dall'assicurazione sottoscritta e quando il risarcimento venga meno.

Fonte https://www.centroconsumatori.it/44v959d14442.html

Qui prevede 3 giorni dall'avuta conoscenza se non previsto diversamente , ma insomma non credo che dopo 3 mesi possa mandare il perito della sua assicurazione a valutare danni da infiltrazioni nel caso remotissimo che un'assicurazione stipulata un 15-20 anni fa lo prevedesse...

 

- - - Aggiornato - - -

 

Io ho una assicurazione unipol multirischi casa e il contratto riporta che devo denunciare il sinistro entro tre giorni.

Io ho l'equivalente Reale Mutua Assicurazione e anche io devo denunciare NON oltre tre giorni che sono quelli previsti per legge, ho trovato nel web art 1943 del cc. Oltretutto credo che anche lui abbia UNIPOL. Quindi insomma credo che abbiamo trovato la risposta alla mia domanda.

Ricordo che avevi aperto un'altra discussione ed io ti avevo così risposto:

Ma non ho capito una cosa: i preventivi da approvare sono lavori per eliminare la causa dell'infiltrazione o lavori di riparazione del danno nella proprietà privata del condomino che lamenta appunto il danno? Se così fosse la delibera è nulla perché ha come oggetto la proprietà privata e quindi oggetto illecito. Nel caso si debba risarcire un danno lo stesso condomino danneggiato deve avanzare la richiesta al risarcimento e il preventivo di spesa e il condominio accertata la propria colpa e la veridicità del preventivo ,deve elargire la cifra allo stesso affinché vi provveda di sua iniziativa.

Nel caso si debba invece riparare la causa di una infiltrazione causata da "cosa" condominiale il preventivo di spesa verrà approvato in assemblea e il singolo condomino se provvisto di una personale assicurazione che ne risponde per la sua parte ( in quanto assicurazione privata) potrà avvalersi di questa per la parte di spesa che gli compete; eventualmente se previsto nelle condizioni della polizza la stessa assicurazione potrà anche pagare la parte di danno al condomino che chiederà risarcimento per il danno subito.

 

Comunque la polizza non è tua e non è tua competenza preoccuparti dei tempi e dei modi di attivazione della stessa in quanto è polizza privata dell'altro condomino e sarà lui ad occuparsene. Se come detto il danno deve venire risarcito dal condominio lo stesso condomino dissenziente non può bloccare i preventivi e la ripartizione della spesa approvata a maggioranza in assemblea in quanto per farlo deve impugnare la relativa delibera e rivolgersi ad un giudice per la sospensione della stessa. Questo non toglie che può interpellare la sua assicurazione privata se eventualmente ne risponde per pagare la sua parte.

Ricordo che avevi aperto un'altra discussione ed io ti avevo così risposto:

Ma non ho capito una cosa: i preventivi da approvare sono lavori per eliminare la causa dell'infiltrazione o lavori di riparazione del danno nella proprietà privata del condomino che lamenta appunto il danno? Se così fosse la delibera è nulla perché ha come oggetto la proprietà privata e quindi oggetto illecito. Nel caso si debba risarcire un danno lo stesso condomino danneggiato deve avanzare la richiesta al risarcimento e il preventivo di spesa e il condominio accertata la propria colpa e la veridicità del preventivo ,deve elargire la cifra allo stesso affinché vi provveda di sua iniziativa.

.

 

Usciamo dal tunnel della domanda simile fatta tempo fa , quella riguardava me...qui è una cosa successa 4 giorni fa e non riguarda la mia assicurazione. Detto questo non ho ben capito a cosa ti stai riferendo come illecito sinceramente.

Illecito :non consentito, non lecito. Comunque sia la mia risposta vale anche pe il presente quesito

Illecito :non consentito, non lecito. Comunque sia la mia risposta vale anche pe il presente quesito

 

Conosco il termine e il suo significato, ma non comprendo dove lo vedi l'illecito. Si tratta di lavori di riparazione del danno (imbiancatura) , il danno è riparato.

 

Hai scritto

 

Se così fosse la delibera è nulla perché ha come oggetto la proprietà privata e quindi oggetto illecito

 

Non vedo l'illecito. Ti puoi spiegare ? Grazie.

Probabilmente Maila si riferisce al fatto che essendo coinvolte proprietà private, l'assemblea non ha titolo per decidere essendo l'argomento al di fuori delle sue competenze. Quindi fà riferimento all'illiceità dell'oggetto..

Una domanda leggermente OT, ma nella denuncia del sinistro si calcolano anche i giorni festivi? In parole povere se mi fosse stato segnalato un danno nella giornata di sabato o pensiamo al 24 dicembre come verrebbe effettuato il conteggio? Io nel dubbio in un paio di gg faccio partire la richiesta di apertura del sinistro, ma mi piacerebbe togliermelo sto dubbio

×