Vai al contenuto
Galvale

Assicurazione sullo stabile..a chi compete

Ciao,

sono in affitto da tre anni in una casa costituita da quattro appartamenti.2 settimane fa abbiamo fatto la prima riunione condominiale con l'amministratore perche la padrona ha deciso di rivolgersi e dare in mano i suoi immobili a questa persona..ci ha portato il consuntivo delle spese relative al 2013 e per la prima volta la padrona ha fatto inserire come spesa al 50% l'assicurazione sullo stabile. Mi chiedevo, visto che finora nn l'abbiamo mai pagata e.non e' scritta neppure sulmio contratto, se e' a carico del locatore o ripartita tra locatore e conduttore. Inoltre ci ha consegnato un regolamento condominiale dove e' scritto che queste spese sono al 50% tra proprieta' e affittuario..ma un regolamento puo' essere retroattivo? I.primi due anni nn abbiamo avuto nessun regolamento e nessuna spesa relativa a quest'assicurazione..la giurisprudenza cosa dice in materia? GRAZIE

se c'e' un unica proprietaria non e' un condominio ,e l'amministratore non e' condominiale .

In caso di danno, l'assicurazione a chi effettua il rimborso? Se la proprietaria vi chiede di pagare il 50% del premio, fatevi mettere per iscritto che, in caso di danno e conseguente rimborso, la proprietaria vi darà il 50% di quanto ricevuto. Saluti.

Inoltre, per ogni singolo conduttore, gli oneri da sostenere sono solo quelli previsti dal singolo contratto di locazione.

Un regolamento non può esser retroattivo; nel caso di conduttori, l'osservanza al regolamento deve pure esser specificatamente previsto nei rispettivi contratti di locazione.

Saluti 🙂

Anche secondo me non essendo presente sul contratto e non avendo pagato queste spese per i primi due anni mi sembra alquanto strano, mi sono rivolta alla sunia e questa settimana avro' l'esito del legale..

Un regolamento di condominio in ogni caso non è lo strumento che può regolare i rapporti tra inquilino e locatore (neanche quando il proprietario sia unico), per quello esiste il contratto di locazione.

Evidentemente il proprietario, essendosi reso conto che sul contratto non c'era scritto nulla, per appiopparvi questa spesa ha pensato bene di scriversi un regolamento ad hoc, inserendoci questo articolo, che però è del tutto illegittimo.

In caso di danno, l'assicurazione a chi effettua il rimborso? Se la proprietaria vi chiede di pagare il 50% del premio, fatevi mettere per iscritto che, in caso di danno e conseguente rimborso, la proprietaria vi darà il 50% di quanto ricevuto. Saluti.

"scorretta" la nuova richiesta...ma ancor più scorretta una pretesa del 50% di un eventuale rimborso assicurativo.

 

Se la polizza serve garantie il proprietario e coprire i danni che l' inquilino può determinare per proprio dolo è giusto che il beneficiario riceva tutto il spettante.

 

Appoggio quanto spiegato da Dotto...c'è un contratto ed a quello ci si attiene.

Eventuali nuove clausole dovranno essere concordate ed accettate...o la "padrona" attenderà la scadenza per una nuova formulazione.

...abbiamo fatto la prima riunione condominiale con l'amministratore perche la padrona ha deciso di rivolgersi e dare in mano i suoi immobili a questa persona..ci ha portato il consuntivo delle spese relative al 2013 e per la prima volta la padrona ha fatto inserire come spesa al 50% l'assicurazione sullo stabile...

Secondo me il tutto nasce da quanto è quotato.

Evidentemente prima che fosse demandata l'amministrazione ad un fiduciario la padrona gestiva tutto da sola e ripartiva le spese ai suoi inquilini.

Ora non volendo fare più conteggi ha scelto come fiduciario un amministratore di condominio che come tale si sta comportando.

Presentare un consuntivo delle spese agli inquilini per conto del proprietario ci sta; quello che non ci sta è l'inserimento di oneri non presenti nel contratto di locazione.

Chissà se l'amministratore di beni della signora ha predisposto anche un preventivo di spese relativo al 2014 e magari non ci abbia inserito anche il suo compenso a carico degli inquilini.

L'assicurazione generalmente copre danni (allo stabile o a persone) derivanti da vetustà o da eventi fortuiti. Ad esempio il distacco dei frontalini dei balconi o di tegole che possono colpire passanti oppure l'allagamento di un appartamento per infiltrazioni d'acqua dal lastrico solare a causa di piogge intense, ecc.

In ogni caso comunque l'assicurazione assicura il proprietario.

Non credo (ma andrebbe verificato cosa dice la polizza) che l'assicurazione copra anche eventuali danni causati ai beni presenti all'interno dell'appartamento, che potrebbero essere di proprietà dell'inquilino (es. mobili o quadri danneggiati da infiltrazioni d'acqua). In questo caso comunque il beneficiario sarebbe in ogni caso sempre il proprietario, in quanto eventualmente lui sarebbe responsabile di ripagare i danni subiti dall'inquilino a causa di problemi allo stabile.

Salvo il caso di colpa dell'inquilino, ma bisognerebbe comunque vedere cosa dice la polizza in quel caso.

Non c'è quindi alcuna ragione per cui il premio debba essere pagato anche dall'inquilino. Tanto più se non è neanche scritto sul contratto di locazione.

×