Vai al contenuto
steing

Assemblea ordinaria con o.d.g. non trasparente

Sono stato eletto nuovo amministratore (nel mio condominio) durante l'assemblea ordinaria in cui al secondo punto dell'o.d.g. vi era scritto:"Conferma o revoca mandato amministratore".

Ora il fatto è questo: l'amministratore uscente, che aveva redatto l'odg e che è stato sfiduciato, sostiene che la mia nomina non è valida in quanto nel punto 2 si parla solo di revoca o conferma dell'attuale e non di nomina di uno nuovo.

Da qui consegue la sua "riluttanza" nel riconoscere la mia nomina da parte dell'assemblea e quindi a fare il passaggio di consegne, ma sostiene che ci vuole una nuova convoc. con odg specifico.

La domanda ovvia è: ha ragione l'amm. sfiduciato o (come sostiene un mio amico avvocato non però specializzato in questioni condominiali) che è comunque palese che nell'ass.ordinaria si faccia la nomina o si tenti di farla di un amministratore; e aggiunge inoltre che è passibile di "malafede" non avendo fatto il suo lavoro nella stesura corretta dell'odg x l'assemblea ordinaria in qunto doveva scrivere la classica conferma o nomina nuovo ammistratore (o simile)?.

 

Ciao e grazie per le vostre risposte e consigli

Quello di non inserire all'O.d.G. il punto "nomina amministratore" è una furbata che molti amm.ri usano, sperando di non perdere la poltrona e/o che nella successiva non sarà nominato nessuno con la maggioranza legale. Bene ha fatto l'assemblea dopo la revoca a procedere con una nuova nomina, ora stà all'amministratore contestare per vie legali la sua dimenticanza

Scritto da marchitetto77 il 26 Lug 2012 - 16:42:39: E' stato revocato dall'assemblea con la maggioranza dovuta?
Steing dice che è stato sfiduciato, comunque con la nomina regolare a maggioranza legale del 2°c. art. 1136 cc di un successore, la revoca è automatica.

La sfiducia è regolarissima, il nodo è quello della nuova nomina vedi post iniziale e di come agire.

×