Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Falk

Assemblea nulla ma l amministratore non torna sui suoi passi

buongiorno, allora premetto che abbiamo un regolamento contrattuale, in assemblea a maggioranza dei presenti viene deliberato di cambiare la modalità di ripartizione dell ' acqua , al posto di pagare la quota acqua a millesimi come sempre , viene approvato di ripartire l acqua a persona... ci siamo ritrovati chi con figli quote di 500.00 euro a famiglia solo per lacqua, praticamente decidono che il 10 x 100 verra suddivisa a millesimi e il restante 100.00 euro a persona...

detto cio una 20 di condomini ( tra cui io ) procediamo a rivolgerci al codacons richiedendo la nullita della delibera procedendo con una mediazione dove viene notificato all amministratore.

 

in una riunione tra consiglieri che ogni 15 gg si tiene ( il villlaggio e grosso, l' amministratore ammette le sue colpe , ammette che non avrebbe potuto farlo in quanto sarebbe servito i voti all'unanimita in quanto violava il regolamento condominiale, ma al momento ci dichiara che ok avrebbe mandato una lettera a tutti dicendo che era nulla, invece dopo essersi accordato con alcuni condomini decide di ;

 

o proseguire o perlomeno o farci proseguire con le varie procedure di tribunale ( nonostante sappia che ha errato ) e dunque lui prendendosi un avvocato graveranno le spese legali su tutti i condomini,

 

oppure ricattarci e accettare una diversa ripartizione cioe magari di cambiare la quota che potrebbe essere che al posto di 100 euro a persona di fare 70.00 euro a persona

 

ORA IO DICO :

SE E NULLA la prima procedura anche decidendo quote diverse sara nulla se non ci sara l unanimita di tutti ... e dunque un domani qualsiasi potra impugnare la delibera,

 

puo un amministratore con i nostri soldi nonostante tutto sa che ha sbagliato procedere ed andare avanti intanto l avvocato non lo paga lui???

 

ce una scappatoia per inadempienza dell amministratore ???

 

non riusciamo prorpio a mandarlo via . gli anziani qui gli sono affezzionati e non riescono a capire oltre questo fatto tutte le beghe che fa ( che vi raccontero)

 

potete aiutarmi ???

come ci comportiamo ??

se andiamo avanti per la nostra strada posso cambiare la cifra della spesa che mi ha mandato e pagare la quota dell acqua che ho sempre pagato ===???

 

graziee

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se il regolamento contrattuale prevede un tipo di partizione, in questo caso a millesimi, l'assemblea a maggioranza non può modificare il criterio, per cui la delibera è nulla, se l'amministratore, nonostante tutto continua ad applicare la modifica anche dopo aver riconosciuto il suo errore, è necessario adire a vie legali iniziando dalla mediazione con l'assistenza di un legale, se non basta si passa al Tribunale;

 

E' affetta da nullità la delibera dell'assemblea condominiale con la quale, senza il consenso di tutti i condòmini, si modifichino i criteri legali (art. 1123 cod. civ.) o di regolamento contrattuale di riparto delle spese necessarie per la prestazione di servizi nell'interesse comune.

Ciò, perché eventuali deroghe venendo a incidere sui diritti individuali del singolo condomino attraverso un mutamento del valore della parte di edificio di sua esclusiva proprietà, possono conseguire soltanto da una convenzione cui egli aderisca. (Corte di Cassazione, n. 17101/2006)

Se invece preferite il pagamento a consumo, che è più giusto, sarà necessario installare i sottocontatori, uno per u.i., e se l'assemblea non delibera si potrà ricorrere al Giudice di Pace.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ma tullio infatti il problema e che sapendo che hai sbagliato e palese e lo hai ammesso ... come puoi trascinare un intero condominio a spendere dei soldi di avvocati e iter giudiziarie con INTANTO PAGANO I CONDOMINI ???ma lui decide sempre con i nostri soldi ,,,

cioe voglio dire se io so gia che intando perdo facendoti causa perché vado a prendere un avvocato e ti trascino in tribunale ?? cosi non fa gli interessi del condominio.. ammettendo dello sbaglio per tutelare tutti non dovrebbe ritornare sui suoi passi ??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
.. ammettendo dello sbaglio per tutelare tutti non dovrebbe ritornare sui suoi passi ??
Dovrebbe, si certo che dovrebbe, ma se non lo fa?

Per convincerlo forse sarebbe opportuno richiedere un'assemblea straordinaria con all'OdG "nomina nuovo amministratore", forse a questo punto potrebbe capire, ma se neppure questo lo fa ritornare sui suoi passi sarà meglio revocarlo e nominare un altro.

Io ho il vago sospetto che i condomini "decani" fanno pressione sull'amministratore per non tornare indietro, per cui la revoca e nomina di un successore sarebbe la cura giusta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Dovrebbe, si certo che dovrebbe, ma se non lo fa?

Per convincerlo forse sarebbe opportuno richiedere un'assemblea straordinaria con all'OdG "nomina nuovo amministratore", forse a questo punto potrebbe capire, ma se neppure questo lo fa ritornare sui suoi passi sarà meglio revocarlo e nominare un altro.

Io ho il vago sospetto che i condomini "decani" fanno pressione sull'amministratore per non tornare indietro, per cui la revoca e nomina di un successore sarebbe la cura giusta.

e alcuni condomini appunto possiamo chiedere assemblea straordinaria e se lui si rifiuta ???

 

ps : sei gentilissimo 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
e alcuni condomini appunto possiamo chiedere assemblea straordinaria e se lui si rifiuta ???

 

ps : sei gentilissimo 🙂E' sempre meglio richiedere l'assemblea straordinaria a norma, voi condomini potreste avvalervi dell'art. 66 Dacc (almeno 2 condomini rappresentanti almeno 1/6 del valore del condominio pari o superiore a 166.66p mlm) richiedendo all'amministratore in carica un'assemblea straordinaria (meglio con lettera RR) con all'OdG quello che desiderate deliberare, se lui non stabilisce una data (anche tra mesi) per questa assemblea entro 10 gg (dalla ricezione) gli stessi richiedenti potranno convocarla con lo stesso OdG richiesto, inviando una lettera RR, o fax, o Pec, oppure lettera consegnata a mano a tutti i proprietari invitandoli all’assemblea che si terrà in data “gg.mm.aa.” comunicando anche la 2° convocazione che si terrà almeno un giorno dopo e non oltre 10 gg dalla prima, specificando anche luoghi e ore e OdG (lo stesso richiesto), la comunicazione deve giungere almeno 5 gg prima della 1° riunione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

grazie .. anche se dubito che poi a maggioranza non venga eletto nuovamente ,,, qui e sempre cosi ,, ogni anno lo rinominano perche gli anziani non sanno farsi i conti ,, e per abitudine e fiducia non vogliono aprire gli occhi..

 

possiamo nel frattempo decurtarci dalla rate condominiali importi stabiliti dell acqua essendo una delibera nulla ,, ??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
grazie .. anche se dubito che poi a maggioranza non venga eletto nuovamente ,,, qui e sempre cosi ,, ogni anno lo rinominano perche gli anziani non sanno farsi i conti ,, e per abitudine e fiducia non vogliono aprire gli occhi..

 

possiamo nel frattempo decurtarci dalla rate condominiali importi stabiliti dell acqua essendo una delibera nulla ,, ??

Potrebbe essere un'idea, così da costringere l'amministratore a provvedere con i Decreti Ingiuntivi a cui dovrete fare opposizione, così dimostrando la nullità della delibera che a maggioranza ha modificato i criteri di partizione stabiliti dal Regolamento Contrattuale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

e ma come al solito andremo avanti ad anticipare soldi di spese legali .. ma cavolo non ce un metodo per mandarlo via ma porca miseria ... cioe tu fai una cosa irregolare ... lo sai ... e continui a spese di altri .. sono nera....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Potrebbe essere un'idea, così da costringere l'amministratore a provvedere con i Decreti Ingiuntivi a cui dovrete fare opposizione, così dimostrando la nullità della delibera che a maggioranza ha modificato i criteri di partizione stabiliti dal Regolamento Contrattuale.

ritorno ora da una telefonata con la mministratore ... dice che lui non puo dichiarare nulla la delibera nulla ma solo un giudice e vero ?? o potrebbe farlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ritorno ora da una telefonata con la mministratore ... dice che lui non puo dichiarare nulla la delibera nulla ma solo un giudice e vero ?? o potrebbe farlo
Esatto lui non può dichiararla nulla, non ha l'autorità giuridica per farlo, ma potrebbe convocare un'assemblea straordinaria e spiegare ai condomini che la delibera precedente è nulla e si deve approvarla in maniera regolare, o annullarla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Esatto lui non può dichiararla nulla, non ha l'autorità giuridica per farlo, ma potrebbe convocare un'assemblea straordinaria e spiegare ai condomini che la delibera precedente è nulla e si deve approvarla in maniera regolare, o annullarla.

questo hai per caso un articolo che posso tirare fuori in riunione ?? ha infatti indetto una assemblea straordinaria ma l ordine del giorno sara' quello di chiedere ai condomini di avere l' approvazione a presentarsi in mediazione indotto da alcuni appunto condomini . se non glielo danno lui andra avanti e noi pure.. nonostante continui ad ammettere che la delibera lo sa anche lui che e nulla ... e io continuo a rispondergli che sta facendo perdere soldi a noi che abbiamo indetto la mediazione e lui e loro che hanno approvato una delibera nulla .. spero di riuscire a far capire in quell occasione che se vanno avanti fara spendere soldi ai condomini inutilmente .. hai da suggerire un art.. in cui puo l amministratore in assemblea delibera nulla la precedente .. ?? altra domanda deve esseri la maggioranza o comunque e una cosa che lui dichiara . grazieeeeeeeeeeeeeeeeee

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
questo hai per caso un articolo che posso tirare fuori in riunione ?? ha infatti indetto una assemblea straordinaria ma l ordine del giorno sara' quello di chiedere ai condomini di avere l' approvazione a presentarsi in mediazione indotto da alcuni appunto condomini . se non glielo danno lui andra avanti e noi pure.. nonostante continui ad ammettere che la delibera lo sa anche lui che e nulla ... e io continuo a rispondergli che sta facendo perdere soldi a noi che abbiamo indetto la mediazione e lui e loro che hanno approvato una delibera nulla .. spero di riuscire a far capire in quell occasione che se vanno avanti fara spendere soldi ai condomini inutilmente .. hai da suggerire un art.. in cui puo l amministratore in assemblea delibera nulla la precedente .. ?? altra domanda deve esseri la maggioranza o comunque e una cosa che lui dichiara . grazieeeeeeeeeeeeeeeeee
Ti ho già fornito la Sentenza al post #2 dove si dice che la delibera è nulla, per cui se leggerai quella massima i condomini non credo avranno voglia di spendere dei soldi in una causa che perderanno.

Ti consiglierei di insistere con l'amministratore e che provveda ad aggiornare l'OdG se è ancora in tempo, altrimenti sarà necessaria un'altra assemblea, oppure deliberare la nullità sperando che nessuno impugni perchè l'argomento non era all'OdG.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

o proseguire o perlomeno o farci proseguire con le varie procedure di tribunale ( nonostante sappia che ha errato ) e dunque lui prendendosi un avvocato graveranno le spese legali su tutti i condomini,

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

A me pare strano,che l'amministratore inizia una procedura di mediazione contro se stesso. Visto che è il primo a riconoscere che ha sbagliato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Continuo a non capire, la mediazione contro chi.

Non ti rimane altro che, in assemblea dire che l'amministratore vi sta prendendo in giro, fa mangiare l'avvocato inutilmente,e sperpera denaro condominiale senza motivo, per giunta su un abbaglio dello stesso. Quindi non fa gli interessi del condomio, ma al suo legale.

Un vero campione d'incapacità e incompetenza. Mandatelo a zappare, prima che vi procura altri danni a voi e umiliante per la categoria.

 

http://www.anaci.it/codice-etico-anaci/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Continuo a non capire, la mediazione contro chi.

Non ti rimane altro che, in assemblea dire che l'amministratore vi sta prendendo in giro, fa mangiare l'avvocato inutilmente,e sperpera denaro condominiale senza motivo, per giunta su un abbaglio dello stesso. Quindi non fa gli interessi del condomio, ma al suo legale.

Un vero campione d'incapacità e incompetenza. Mandatelo a zappare, prima che vi procura altri danni a voi e umiliante per la categoria.

 

http://www.anaci.it/codice-etico-anaci/

Ti ho risposto quì;

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/delibera-nulla-può-annullarla-anche-l-amministratore-stesso-81243/

 

La mediazione l'ha proposta un condomino contro il condominio, così ho capito io, ed ora l'amministratore pur riconoscendo che la delibera è nulla, dice che non può annullarla lui (questo è vero) ed ha già convocato un'assemblea straordinaria per la nomina dell'avvocato per andare alla mediazione, un grosso errore da parte dell'amministratore secondo me, lui doveva si convocare un'assemblea a tema ma per spiegare ai condomini che la delibera era nulla e di conseguenza l'assemblea avrebbe dovuto annullare definitivamente la delibera che modificava a maggioranza la ripartizione stabilita dal RdC Contrattuale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Potrebbe essere un'idea, così da costringere l'amministratore a provvedere con i Decreti Ingiuntivi a cui dovrete fare opposizione, così dimostrando la nullità della delibera che a maggioranza ha modificato i criteri di partizione stabiliti dal Regolamento Contrattuale.

No non si può fare fare opposizione a un decreto ingiuntivo per una delibera viziata da nullità

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
No non si può fare fare opposizione a un decreto ingiuntivo per una delibera viziata da nullità
Scusa MIChris, forse non ho capito bene, ma tu dici che se la delibera è nulla (quindi inapplicabile) e l'amministratore nonostante sia nulla la applica e richiede il D.I. e questo viene concesso, il condomino ingiunto non può opporsi e deve pagare nonostante la nullità?

Ovvero non può opporsi a spese che non deve?

Mi sembra molto strana sta cosa.

Allora quando uno può opporsi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scusa MIChris, forse non ho capito bene, ma tu dici che se la delibera è nulla (quindi inapplicabile) e l'amministratore nonostante sia nulla la applica e richiede il D.I. e questo viene concesso, il condomino ingiunto non può opporsi e deve pagare nonostante la nullità?

Ovvero non può opporsi a spese che non deve?

Mi sembra molto strana sta cosa.

Allora quando uno può opporsi?

Scusa Tullio errore mio, la mia capa mi ha detto che ho scritto una cazz....ta 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scusa Tullio errore mio, la mia capa mi ha detto che ho scritto una cazz....ta 😉Mi sembrava molto strano, specialmente detto da te, non farti alcun problema, tutto dimenticato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

arrivata convocazine di assemblea straordinaria :

ordine del giorno:

procedura di mediazione instaurata dai condomini sig....... per impugnare la delibera assembleare del 26.09 nella parte relativa alla differente modalita di ripartizione acqua .

 

AUTORIZZAZIONE all amministratore a partecipare alla mediazione che , ove sia risolta positivamente , evita il giudizio in tribunale .

 

eventuali e varie ..

 

questo e quanto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
arrivata convocazine di assemblea straordinaria :

ordine del giorno:

procedura di mediazione instaurata dai condomini sig....... per impugnare la delibera assembleare del 26.09 nella parte relativa alla differente modalita di ripartizione acqua .

 

AUTORIZZAZIONE all amministratore a partecipare alla mediazione che , ove sia risolta positivamente , evita il giudizio in tribunale .

 

eventuali e varie ..

 

questo e quanto

Visto e considerato che la mediazione non dovrebbe essere risolta positivamente, fatto salvo che chi ha impugnato accetti la delibera come è stata approvata, il che mi sembra un assurdo perchè si dovrebbe accettare una delibera nulla, e il mediatore non ha la facoltà di annullare la delibera, si dovrà necessariamente arrivare al Tribunale con ulteriori spese da parte del condominio e del ricorrente.

Veramente complimenti a questo amministratore che ammette la nullità e non convaca un'assemblea riparatrice dove si dovrebbe deliberare l'annullamento della delibera precedente, cioè quella nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Visto e considerato che la mediazione non dovrebbe essere risolta positivamente, fatto salvo che chi ha impugnato accetti la delibera come è stata approvata, il che mi sembra un assurdo perchè si dovrebbe accettare una delibera nulla, e il mediatore non ha la facoltà di annullare la delibera, si dovrà necessariamente arrivare al Tribunale con ulteriori spese da parte del condominio e del ricorrente.

Veramente complimenti a questo amministratore che ammette la nullità e non convaca un'assemblea riparatrice dove si dovrebbe deliberare l'annullamento della delibera precedente, cioè quella nulla.

cioe. ti rendi conto con chi ho a che fare io ??? e oggi mi hanno mezzo insultato alcuni condomini che non capiscono un cavolo con :::: AHH DA QUANDO SIETE ARRIVATI VOI GIOVANI ... non si capisce nullla... va bhe 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
scusa una cosa ma la tabella della validita delle persone per un assemblea straordinaria e quella che mi hai riportato sopra come se dovessimo chiedere noi un assemblea sraordinaria.... ?? qui non ha messo prima convocazione e seconda... SOLO convocazione assemblea straodinaria
Visto che non ha specificato, quella si intende la 1° convocazione e se porterà un nulla di fatto, sia per quorum costitutivo e/o quorum deliberativo, l'amministratore dovrà convocare la seconda convocazione da svolgersi almeno il giorno dopo la prima e non oltre il 10° giorno sempre dalla 1° convocazione, naturalmente gli avvisi dovranno giungere almeno 5 giorni prima dell'assemblea, non so se il tempo sarà sufficiente, altrimenti l'amministratore dovrà ripetere tutta la procedura.

Mi sorge spontanea una domanda, ma questo amministratore conosce o no le regole e leggi riguardanti il condominio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×