Vai al contenuto
boby

Assemblea Condominiale: millesimi di proprietà e deleghe

Buongiorno a tutti. Ieri sera all'assemblea condominiale (2'convocazione) si doveva decidere per la conferma o meno dell'Amministratore. Un consigliere, al fine di confermare l'attuale amministratore, ha contattato diversi condomini, spesso assenti e si è fatto rilasciare relativa delega. All'assemblea questo consigliere - proprietario di un appartamento e comproprietario assieme al figlio di altro appartamento con annesso magazzino - aveva tante deleghe sino a raggiungere il massimo di 200 millesimi. Quindi, per la sua proprietà e per quelle in cui lui ed il figlio sono comproprietari...ha delegato la nuora. Ossia questo consigliere era presente solo per le deleghe affidategli mentre per se stesso era presente la nuora. Attraverso questo meccanismo l'amministratore ha potuto essere confermato, anche se per pochissimi millesimi perché nel condominio esiste tanto malcontento. La procedura adottata dal consigliere è regolare? Come sempre tante grazie per il vostro aiuto. boby

Da molti anni sono alla ricerca di Giurisprudenza sulla contemporanea presenza del delegante e delegato, e sinora non ho trovato nulla in merito, ma esistono diverse interpretazioni e pareri, e non c'è, come ho riscontrato, nessuna corrispondenza giuridica, alcuni sostengono che il delegante pur presente può essere assistito con diritto d'intervento dal delegato, in pratica ci potrebbero essere due voci durante il dibattito a sostenere una tesi (oppure contrarie, hai visto mai?), però un solo voto sarà conteggiato, e quale dei due se contrarie?

Altri sostengono che se c'è contemporanea presenza del delegante e delegato, solo uno dei due può partecipare, a scelta dei due, al dibattito e all'unico voto disponibile per quella u.i.

C'è un ultima tesi, ovvero l'impossibilità della contemporanea presenza in assemblea del delegante e delegato, ovvero se il delegante dopo aver delegato una persona di sua fiducia si presenti in assemblea, la delega sarebbe considerata nulla per la presenza del delegante, annullando perciò la delega conferita.

Per il limite del 1/5 dei condomini se ci sono più di 20 proprietari nel condominio, ed il limite del 1/5 dei millesimi, ti rimando a numerose discussioni in merito a tale problema presenti nel Forum.

Grazie Tuxx. In assemblea il consigliere rappresentava esclusivamente i condomini come da deleghe ricevute. Sua nuora rappresentava lui per la sua proprietà esclusiva e lui+figlio per la comproprietà di un altro appartamento+magazzino. Buona giornata

×