Vai al contenuto
nonnoopa

Assegno circolare e conti del condominio

Salve nel ns/ condominio stà succedendo una cosa un poco strana, ricontrollando i conteggi del condominio, ci si è accorti che nel C/C del condominio è stato emesso un assegno stranamente circolare di più di 6.000,00 € aòòìincirca in contemporanea con i lavori di rifacimento dei videocitofani. Ora dopo alcuni anni è sorta la sorpresa che l'installatore richiede i soldi del suo operato in quanto gli stessi non risultano saldati. Siccome nei conteggi del condominio non risultano mai registrati i documenti dei lavori, chiesto all'amministratore come può essere successo ciò questi adduceva che la colpa era stata di un contabile dell'inpresa che faceva "casini" e pertanto era stato licenziato. La nostra richiesta di un Vs/ parere a tale situazione è questa : a fronte di tale comportamento possiamo rivalerci nei confronti dell'Amministratore o è possibile, come in altra situazione anche se di minimo importo questi si avvalse dell'accettazione da parte dei condomini del Consuntivo e quindi dopo anni non più discutibile ? Grazie per una risposta

allora cerchiamo di capirci:

fate lavori , emettete assegno circolare per 6000 euro, e dopo alcuni (!!!!!- 1-2-3-4-5-???) l'installatore chiede i soldi , avete ricontrollato i conti (Ma quando e da quanto ? ) , lavori mai registrati in condominio , magari li avete pagati... e volete dare la colpa all'amministratore !? ma i condomini in tutti questi anni cosa hanno fatto ?

dovresti spiegarti meglio

salve pessina cominciamo dal fatto che noi non abbiamo emesso nessun assegno in quanto questo non è una possibilità dei condomini ma dell'amministratore, se abbiamo pagato i lavori ? certo che li abbiamo pagati secondo quanto disposto dall'amministratore in base al preventivo. ed è per questo che ci siamo meravigliati della richiesta e che ci ha fatto sorgere dei dubbi. Abbiamo voluto controllare i conti del 2007 e del 2008 in quanto la data dell'assegno era dell'inizio 2008 e oltretutto è risultato che l'assegno era un assegno circolare, cosa che generalmente non si fà con imprese che lavorano costantemente col condomino. Tu nei ns/ panni cosa avresti fatto ? e i condomini cosa avrebbero dovuto fare visto che bene o male i conti potevano risultare in ordine ?

se non rispondi alle domande che ti vengono fatte è impossibile aiutarti.

la fattura dei lavori c'è? è quietanzata? la richiesta di pagamento come è pervenuta?in che forma?

avete chiesto a chi è stato dato questo assegn circolare?

inoltre dall'estratto conto dovrebbe evincersi anche a chi è stato intestato all'epoca il circolare.comunque c'è mezzo per risalire all'informazione attraverso la banca.è stato fatto?

"i conti potevano risultare in ordine" è diverso da "i conti sono in ordine"

ovvio che voi non emettete circolare , ma l'amministratore, pensavo lo capissi !!

Il circolare , ti ricordo, è come il contante... è liquido, se non rubato o falsificato, mentre il bancario può essere insoluto e, il circolare lo si può dare tranquillamente in pagamento... ne avessi io tanti di circolari !

Forse io, ma nel campo dei forse... avrei controllato anno su anno e non dopo anni !comunque prova a rispondere alle domande poste, ma soprattutto andate in banca, con l'amministratore, e chiedete copia dell'emissione .. questo è un primo passo

...questi adduceva che la colpa era stata di un contabile dell'inpresa che faceva "casini" e pertanto era stato licenziato. La nostra richiesta di un Vs/ parere a tale situazione è questa : a fronte di tale comportamento possiamo rivalerci nei confronti dell'Amministratore...

Da quanto ho capito l'amministratore, a suo tempo, ha pagato la ditta con un assegno circolare (suppongo intestato alla ditta).

Un impiegato della ditta sarà riuscito ad incassarlo "frodando" il suo datore di lavoro.

La ditta credendo di non aver ricevuto il pagamento ne ha fatto richiesta.

L'amministratore per raccontare la storia dell'impiegato probabilmente si sarà sentito con il fornitore ed avrà spiegato che il pagamento è stato fatto e che ha la matrice dell'assegno circolare.

Al massimo si aprirà un contenzioso con il fornitore ma non capisco quali responsabilità possa avere l'amministratore.

Avete ascoltato il fornitore? Vi siete informati se l'amministratore ha comunicato di aver saldato la fattura con assegno circolare?

×