Vai al contenuto
Cfrancesca

Assegnazione posti auto

Salve avrei un quesito riguardi l'assegnazione dei posti auto all'interno del cortile condominiale.

Nel mio condominio i posti auto eccedono il numero dei condomini e sono stati assegnati con uso esclusivo.

Per l'assegnazione si deve tenere conto del numero dei condomini o delle unità immobiliari?cioè dal momento che vi sono botteghe con ingresso nel cortile o depositi con ingresso nel cortile, spetta anche a loro il posto auto?

I posti eccedenti con quale criterio devono essere assegnati?

 

Ciao

si deve tener conto delle unità immobiliari visto che anche le botteghe e i depositi sono considerati condòmini comi tutti gli altri... ovviamente se fanno parte del condominio.

Scritto da Cfrancesca il 12 Set 2012 - 13:31:41: Salve avrei un quesito riguardi l'assegnazione dei posti auto all'interno del cortile condominiale.

Nel mio condominio i posti auto eccedono il numero dei condomini e sono stati assegnati con uso esclusivo.

I posti eccedenti con quale criterio devono essere assegnati ?

Bisognerebbe cominciare col dare il giusto valore alle parole "assegnazione posti auto condominiali".

I posti auto eccedenti potrebbero essere dati in affitto o venduti al miglior acquirente.

Di solito si "assegnano" ai condomini. Ma nulla vieta che possano anche essere "assegnati" ad estranei al condominio.

Se "assegnati" a persone extra condominio, nel momento stesso che costoro hanno l'assegnazione, diventano seduta stante partecipanti (per la loro quota parte millesimale) alla gestione del condominio.

Infine, quando si parla di "assegnazione" si può parlare sia di "posto auto condominiale dato in affitto" oppure di "vendita di posto auto condominiale". QUESTA DIFFERENZA E' SOSTANZIALE PER IL QUORUM COSTITUTIVO E DELIBERATIVO dell'Assemblea condominiale che dovrà decidere sull'uso dei posti auto eccedenti.

Aristide Balducci

Scritto da Aristide Balducci il 13 Set 2012 - 14:57:47:

 

Bisognerebbe cominciare col dare il giusto valore alle parole "assegnazione posti auto condominiali".

I posti auto eccedenti potrebbero essere dati in affitto o venduti al miglior acquirente.

Di solito si "assegnano" ai condomini. Ma nulla vieta che possano anche essere "assegnati" ad estranei al condominio.

Se "assegnati" a persone extra condominio, nel momento stesso che costoro hanno l'assegnazione, diventano seduta stante partecipanti (per la loro quo [...]

Grazie per la risposta

Mi spiego meglio: i posti auto sono nominativi e tutti assegnati e ciascuno paga un canone di affitto per il proprio.

Quello che volevo sapere nello specifico se una volta garantito a ciascun condomino un posto auto, sia sufficiente basarsi sui millesimi per assegnare quelli eccedenti.

Per esempio un condomino è proprietario di piú botteghe che affitta, come condomino ha diritto al suo posto auto ma non ha diritto ad un posto auto per ciascuna bottega affittata, giusto?

Le botteghe sono tutte di proprietà di condomini e non di proprietá di terzi per cui ritengo che attribuendo un maggior numero di posti auto al singolo condomino affinche questi possa concederne uso ai suoi locatari gli attribuisca un godimento della cosa comune maggiore rispetto agli altri senza che sia giustificato.

Gli inquilini non sono condomini per cui a loro non spetta i l posto auto.

 

Scritto da Cfrancesca il 13 Set 2012 - 15:46:03:

Mi spiego meglio: i posti auto sono nominativi e tutti assegnati e ciascuno paga un canone di affitto per il proprio.

Quello che volevo sapere nello specifico se una volta garantito a ciascun condomino un posto auto, sia sufficiente basarsi sui millesimi per assegnare quelli eccedenti.

Per esempio un condomino è proprietario di piú botteghe che affitta, come condomino ha diritto al suo posto auto ma non ha diritto ad un posto auto per ciascuna bottega affittata... [...]

Mi spiego meglio: Intanto ora sappiamo che TUTTI I POSTI SONO DI PROPRIETA' CONDOMINIALE e che non esistono "posti auto di proprietà" (ma dubito che la cosa corrisponda al vero...)

Per tale motivo, essendo "cosa comune" DECIDE L'ASSEMBLEA CONDOMINIALE COSA FARNE DEI POSTI ECCEDENTI.

Può decidere di... NON DECIDERE, di rimandare, ma prima o poi se ne dovrà occupare.

L'Assemblea condominiale potrebbe:

1) Venderli (o agli stessi condòmini) oppure a persone extra condominio.

2) Affittarli (sempre alle stesse persone di cui al punto 1).

Nel caso di affitto potrebbe "affittarli di nuovo ai condomini" (e anche le botteghe partecipano alla "suddivisione") se in numero sufficiente ...alla duplicazione. Se invece i "nuovi posti auto disponibili non fossero sufficienti ...alla duplicazione, allora si procede o al sorteggio tra coloro che vogliono altri posti auto (non è detto che tutti gli altri condòmini possano desiderare altri posti auto) oppure si concedono "a turnazione periodica".

Cmq, credo che la cosa che a te preme di più, sia sapere se il condòmino che ha affittato "le botteghe", possa richiedere tanti posti auto per quante proprietà ha. In teoria si. Non contano le teste ma SOLO LE TABELLE MILLESIMALI !!!

Aristide Balducci

×