Vai al contenuto
Artemisia96

Ascensore per disabile

Buonasera utenti del forum.

Abito in un condominio con 12 appartamenti distribuiti su 2 piani, 2 scale, senza ascensore.

Un condomino con disabilità ci ha chiesto di poter installare un ascensore esterno per avere un accesso diretto al suo alloggio.

La sua richiesta è legittima perchè è un suo diritto. .L'ascensore verrebbe realizzato a sue spese accedendo ai contributi regionali e nazionali previsti per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Per la realizzazione dell'ascensore una porzione del nostro cortile verrebbe alienata e l’accesso auto ai garages sarebbe un po’ ostacolato, ma siamo consapevoli che è un diritto di questa persona disabile avere un accesso facilitato da un ascensore. La mia domanda:

possiamo vincolare l’installazione e l’uso di questo ascensore a questa esclusiva situazione di disabilità ( cioè ad uso del disabile e della sua famiglia) e richiedere che qualora questa situazione venisse meno per un passaggio di proprietà questo ascensore debba venire smantellato?

Cordiali saluti e grazie x eventuali risposte. Artemisia

Salve,

 

come sicuramente comprenderà si lavora e non si può rispondere subito, inoltre la domanda può anche scorrere in basso e non essere vista.

 

Ad ogni modo si se voi siete contrari il singolo condomino può senz'altro installarsi l'ascensore a sue spese.

 

In ogni momento qualunque condomino potrà decidere in futuro di partecipare eventualmente alla spesa.

 

Il problema che lei pone è di natura diversa. Cioè l'ascensore (qualsiasi tipologia) dev'essere visto come un arricchimento del palazzo, in termini di un nuovo bene comune (parlo in generale) che in termini di miglioramento dell'uso delle singole proprietà private (conseguente aumento di valore delle singole unità abitative).

 

Ora non so come sarà strutturato questo ascensore, se con singolo accesso o con più accessi, in ogni caso sarà sempre possibile aprire nuovi accessi. Ed è proprio questo che dovete considerare l'utilità non solo del singolo ma anche in futuro che i condomini potrebbero avere.

 

Gli ascensori non servono solo per i disabili ma anche per anziani con varie patologie ect..

 

In conclusione si potete deliberare il suo smantellamento (però non collegandolo alla disabilità, del tipo se te ne vai allora si toglie). Se un giorno l'appartamento sarà venduto o altro, vi riunite e deliberate di togliere l'ascensore (quindi nessun vincolo, come dire o accetti questo vincolo o non lo costruisci).

 

Però cosa accadrebbe se poi una volta smantellato, un altro appartamento 2 piani sotto o sopra viene acquistato da un altro disabile o da una famiglia con una madre acciaccata? Rimontate l'ascensore appena smantellato?

 

Cordiali saluti.

Grazie per la risposta. L'ascensore dovrebbe "scorrere" su una parete esterna con accesso per il solo alloggio del disabile. Il tema e' veramente molto delicato anche per i risvolti umani che comporta. Artemisia

Grazie per la risposta. L'ascensore dovrebbe "scorrere" su una parete esterna con accesso per il solo alloggio del disabile. Il tema e' veramente molto delicato anche per i risvolti umani che comporta. Artemisia

In effetti un ascensore esterno che entrasse direttamente in un solo appartamento non potrebbe essere utilizzato ne ora ne mai da altri condòmini che decidessero di partecipare alla spesa.

Non ci sarebbe nemmeno alcun problema se, pagando tutto lui, facesse modifiche a sue spese senza modificare la destinazione d'uso (art. 1102 c.c.).

 

Il problema nasce dal fatto di modificare la destinazione d'uso e soprattutto dall'alienare (vendere) una porzione del cortile comune.

Per questo atto occore l'unanimità di 1000 millesimi.

 

Volendo venire incontro alle esigenze di tutti io mi informerei se fosse possibile stipulare un contratto tra condominio e disabile (sempre all'unanimità) concedendo parte del cortile in comodato d'uso gratuito con possibilità di installare ascensore ma con obbligo di ripristino dello stato dei luoghi qualora si verificassero determinate circostanze.

Naturalmente è solo una mia opinione da verificare se tale proposta possa essere fattibile in termini legali.

×