Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Simotriccina

Art 1102 c.c. Può essere annullato dal regolamento di condominio?

Salve. È legittimo scrivere sul regolamento questo, annullano un art. Del codice civile?

Sono vietate non solo le innovazioni ma anche le modica ioni, di cui all'articolo 1102 del cc, non preventivamente consentite dall'assemblea.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao

se il regolamento è contrattuale, potrebbe anche essere, ma poi si potrebbe comunque contestare tale limitazione mascherata nel regolamento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Io sono qui da 2 mesi neanche. Comprato da vecchio proprietario.

Cosa mi consigli di controllare, visto che mi contestano un foro a parete.

Nel frattempo ho contattato un legale solo per chiedere info.

Grazie.

PS ; cosa intendi per contrattuale?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Assolutamente derogabile l’art. 1102 cc, ma è stato opportunamente detto che una norma di questo tipo, dal momento che incide sul diritto dei condòmini di intervenire sulle parti comuni di cui sono comproprietari (e quindi incide pesantemente sul godimento di detti beni), deve far parte integrante di un RdC di origine contrattuale, o essere essa stessa una norma contrattuale, ovvero registrata presso la ex Conservatoria dei Beni Immobiliari e/o richiamata in tutti i rogiti di acquisto.

 

Ne consegue che devi controllare bene il tuo rogito di acquisto e chiedere all’amministratore di confermarti che tale RdC sia contrattuale. Nel dubbio potresti incaricare un tecnico di recarsi in conservatoria a fare delle ricerche per scoprire l’arcano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Assolutamente derogabile l’art. 1102 cc, ma è stato opportunamente detto che una norma di questo tipo, dal momento che incide sul diritto dei condòmini di intervenire sulle parti comuni di cui sono comproprietari (e quindi incide pesantemente sul godimento di detti beni), deve far parte integrante di un RdC di origine contrattuale, o essere essa stessa una norma contrattuale, ovvero registrata presso la ex Conservatoria dei Beni Immobiliari e/o richiamata in tutti i rogiti di acquisto.

 

Ne consegue che devi controllare bene il tuo rogito di acquisto e chiedere all’amministratore di confermarti che tale RdC sia contrattuale. Nel dubbio potresti incaricare un tecnico di recarsi in conservatoria a fare delle ricerche per scoprire l’arcano.

ciao

 

perchè buttare denaro ? Se il regolamento è contrattuale è riportato nel suo atto di acquisto con riferimento all'atto e quindi individuabile rapidamente. Se è una servitù trascritta, è la stessa cosa. Se è una delibera anche all'unanimità dei partecipanti, ma che non è stata trascritta, lui essendo proprietario solo da due anni, non è tenuto al rispetto di tale delibera carente della dovuta pubblicità.

 

Io chiederei semplicemente all'amministratore di indicarmi le fonti trascritte di quella sua affermazione, visto che l'amministratore già lo deve sapere in modo chiaro.

 

Senza di ciò, il foro è legittimo e senza parere dell'assemblea, salvo una questione di stile. Il problema potrebbe nascere se da quel foro esce qualcosa...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie a tutti. E scusatemi il ritardo ma non ho ricevuto più notifiche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×