Vai al contenuto
Fdt

Armadio su balcone privato

Salve volevo porre il seguente quesito in attesa di solerte risposta.

Circa 4 anni fa ho installato sul mio balcone un mobile di alluminio poichè il mio appartamento non è dotato di ripostiglio.

Prima dell'istallazione ho provveduto ad effettuare una regolare richiesta scritta al mio amministratore che mi autorizzava all'istallazione assicurandomi che nessuno avrebbe avuto delle rimostranze in merito.

Tramite l'amministratore sono venuto a sapere che durante l'istallazione di tale mobile gli giunsero alcune telefonate da parte degli inquilini che assicuratosi che lui ne fosse al corrente ritiravano ogni loro preoccupazione.

Ora a distanza di quattro anni a seguito di alcuni screzi sui divieti di sosta sulla rampe d'accesso ai locali box alcuni condomini utilizzavano il mio mobile come arma di ricatto.

Dunque mi chiedevo se dopo 4 anni i condomini si potessero opporre a tale mobile o se per la legge del silenzio assenso i fossi tutelato dai loro ricatti.

Cordialità

Il "solerte" non è aggettivo lecito quando poni domande su un forum pubblico e gratuito.

 

UN armadio non necessita di alcun permesso se installato sulla tua proprietà. Trattasi di bene mobile e non di "volume" fisso.

 

Il "silenzio" di 4 anni non è pertinente.

Chiedo scusa per il solerte.

In che senso non è pertinente il silenzio di 4 anni. Possono chiedermi di rimuoverlo in qualsiasi momento?

Chiedo scusa per il solerte.

In che senso non è pertinente il silenzio di 4 anni. Possono chiedermi di rimuoverlo in qualsiasi momento?

Rileggi il post di Diego:

Un armadio non necessita di alcun permesso se installato sulla tua proprietà. Trattasi di bene mobile e non di "volume" fisso.

  • Confuso 1

Intanto mi hanno minacciato di rimuoverlo se mi opponessi alla loro sosta sulla rampa di accesso ai box.

mi dareste degli estremi legali con cui difendermi?

Intanto mi hanno minacciato di rimuoverlo se mi opponessi alla loro sosta sulla rampa di accesso ai box.

mi dareste degli estremi legali con cui difendermi?

Invece, se proprio vuoi stare ad ascoltarli, chiedi tu a loro secondo quale legge tu non potresti tenere l'armadio sul tuo balcone.

O magari tenere un vaso di fiori, o magari una valigia, o magari qualsiasi cosa si può mettere su un balcone.

 

Se qualcuno minaccia, comunque, ha pochi appigli legali. E poi voglio vederli entrare sul tuo balcone e portare via l'armadio...

Si sono appigliati al regolamento condominiale secondo il quale sui balconi dovrebbero esserci solo piante

Si sono appigliati al regolamento condominiale secondo il quale sui balconi dovrebbero esserci solo piante

L'ho preso pari pari da un altro forum:

-----------------------------

Il balcone è proprietà privata. Puoi metterci qualunque cosa non sporga dal perimetro, dalle piante in vaso alla statua del faraone Tutankamon ed il ritratto di Padre Pio non servono i regolamenti condominiali.

Dato che in tutti i condomini normali ci sono mille cose fuori posto, se insistono comincia a fare le pulci a tutto ed a tutti basta che insistano su parti comuni o modifichino l'estetica del fabbricato.

Gli infissi di colore diverso dall'originale, le canne fumarie delle caldaie nei balconi, i condizionatori d'aria sulla facciata, le piante sporgenti, le barriere architettoniche nell'androne e tra le scale, l'impianto antincendio, la 46/90 dell'impianto elettrico, la 626/94, i lucernari ostruiti da masserizie, i panni stesi etc. etc.

La lista è lunga, buon divertimento!

(non dimenticarti di fare le pulci pure ai bilanci dell' amministratore, fa sempre effetto...)

-----------------------------

Scusa cosa intendi per perimetro

Anche un armadio alto è consentito?

Si sono appigliati al regolamento condominiale secondo il quale sui balconi dovrebbero esserci solo piante

Solo un regolamento contrattuale può incidere sui diritti individuali quali quelli di limitare l'uso della proprietà privata.

Assicurati che esista un regolamento contrattuale e che ne sia fatto accenno sul tuo rogito.

Se tale regolamento "contrattuale" esiste, è necessario sapere cosa è scritto ESATTAMENTE.

Intanto mi hanno minacciato di rimuoverlo se mi opponessi alla loro sosta sulla rampa di accesso ai box.

mi dareste degli estremi legali con cui difendermi?

 

Se non espressamnete previsto (aree delimitate e indicazione su eventuale CPI) la sosta sulle rampe di accesso è normalmente VIETATA per Legge.

 

Gli estremi legali te li fornirà l' Avvocato cui ti dovrai necessariamente rivolgere...nell' improbabile caso ti citino in giudizio.

 

SE hanno un minimo di sale in zucca o non trovano l' Avvocato Avvoltoio...non si azzarderanno mai.

Salve volevo porre il seguente quesito in attesa di solerte risposta.

Circa 4 anni fa ho installato sul mio balcone un mobile di alluminio poichè il mio appartamento non è dotato di ripostiglio.

Prima dell'istallazione ho provveduto ad effettuare una regolare richiesta scritta al mio amministratore che mi autorizzava all'istallazione assicurandomi che nessuno avrebbe avuto delle rimostranze in merito.

Tramite l'amministratore sono venuto a sapere che durante l'istallazione di tale mobile gli giunsero alcune telefonate da parte degli inquilini che assicuratosi che lui ne fosse al corrente ritiravano ogni loro preoccupazione.

Ora a distanza di quattro anni a seguito di alcuni screzi sui divieti di sosta sulla rampe d'accesso ai locali box alcuni condomini utilizzavano il mio mobile come arma di ricatto.

Dunque mi chiedevo se dopo 4 anni i condomini si potessero opporre a tale mobile o se per la legge del silenzio assenso i fossi tutelato dai loro ricatti.

Cordialità

Non so in che rapporti tu sia con i tuoi vicini di casa, ma se passi il tempo ad ascoltare ogni loro rimostranza ti faranno impazzire.

La cosa migliore è accennare un vago "Provvederò!" o "L'amministratore lo sa già" senza specificare alcunché, poi passano gli anni e il tempo lenisce ogni lamentela.

 

All'inizio credevo che le lamentele che ogni tanto qualcuno mi rivolgeva avessero un fondamento giuridico e/o regolamentare, poi mi sono reso conto che chi si lamenta di più è colui che normalmente ignora leggi e regolamenti. Pertanto, è inutile avvelenarsi, basta abusare delle parole "Provvederò! L'amministratore lo sa già" e poi chi s'è visto, s'è visto.

×