Vai al contenuto
cosimo85

Approvazione lavori straordinari

L amministratore del super condominio ha lasciato dal portiere un documento in cui chiede di apporre firme per essere autorizzato alla realizzazione di un impianto di video sorveglianza e appliamento di citofoni all esterno del parco.,perché al momento l ingresso è libero poi si citofonare al palazzo. 

Volevo sapere se è lecito il tutto. Oppure si può fare qualcosa per bloccare questa operazione .tutto ciò perché alla sue riunioni si presentano i soliti senza raggiungere il quorum. 

Modificato da cosimo85

No, non è lecito, perché nel condominio tutte le decisioni vanno prese in assemblea.

cosimo85 dice:

Volevo sapere se è lecito il tutto. Oppure si può fare qualcosa per bloccare questa operazione .tutto ciò perché alla sue riunioni si presentano i soliti senza raggiungere il quorum. 

Come detto da Josefat non segue i dettami di legge, pero' sto poveraccio se nessuno mai si presenta come fa? 🙂

Concordo con Josefat che il metodo non è  corretto, ma la colpa non è  dell'amministratore, ma dei condomini. Se loro non si presentano ha fatto bene a fare così.

Dino40 dice:

Concordo con Josefat che il metodo non è  corretto, ma la colpa non è  dell'amministratore, ma dei condomini. Se loro non si presentano ha fatto bene a fare così.

Avrà fatto anche bene... Ma è lecito? 

Danielabi dice:

Come detto da Josefat non segue i dettami di legge, pero' sto poveraccio se nessuno mai si presenta come fa? 🙂

Ma è lecito? 

cosimo85 dice:

Avrà fatto anche bene... Ma è lecito? 

Ti abbiamo detto tutti che non  è corretto e se non è  corretto non è  lecito, ma che deve fare?

Cosi almeno qualcuno contesta e ricorre al giudice e forse si potranno fare i lavori come se la palazzina fosse sua.

Modificato da Dino40
Dino40 dice:

Ti abbiamo detto tutti che non  è corretto e se non è  corretto non è  lecito, ma che deve fare?

Attenersi al codice civile che disciplina il condominio? Oppure eluderlo? 

cosimo85 dice:

Attenersi al codice civile che disciplina il condominio? Oppure eluderlo? 

Mia opinione: fa solo il vostro interesse volendo fare tali lavori se sono importanti e basilari per la palazzina. Noi per cornicioni, colonne, balconi abbiamo deliberato lavori pesanti.

cosimo85 dice:

Attenersi al codice civile che disciplina il condominio? Oppure eluderlo? 

E' chiaro che ci si attiene a norme e regolamenti; è altrettanto chiaro che se i condòmini non hanno alcun interesse a gestire le loro proprietà devono essere grati a chi, pur sapendo di andare contro la legge, si preoccupa comunque di mantenere quantomeno il decoro (non inteso dal punto di vista dell'estetica).

 

 

cosimo85 dice:

Attenersi al codice civile che disciplina il condominio? Oppure eluderlo? 

Concordo.

Io non credo che violare la legge sia invocabile in un caso del genere

cosimo85 dice:

L amministratore del super condominio ha lasciato dal portiere un documento in cui chiede di apporre firme per essere autorizzato alla realizzazione di un impianto di video sorveglianza e appliamento di citofoni all esterno del parco.,perché al momento l ingresso è libero poi si citofonare al palazzo. 

Volevo sapere se è lecito il tutto. Oppure si può fare qualcosa per bloccare questa operazione .tutto ciò perché alla sue riunioni si presentano i soliti senza raggiungere il quorum. 

Puoi contestare la spesa quando approverete il bilancio e adesso puoi rifiutarti di pagare. 
Al di là di come viene effettuata la spesa, la tua è una scelta di ostruzionismo oppure i citofoni non hanno bisogno di spese e quindi le valuti uno spreco?

 

  • Haha 1
Luca980 dice:

Puoi contestare la spesa quando approverete il bilancio e adesso puoi rifiutarti di pagare. 
Al di là di come viene effettuata la spesa, la tua è una scelta di ostruzionismo oppure i citofoni non hanno bisogno di spese e quindi le valuti uno spreco?

 

Fa ostruzionismo in casa sua??? Ma per favore...🤣🤣🤣

Massi dice:

Fa ostruzionismo in casa sua??? Ma per favore...🤣🤣🤣

Be'...saro' cattivella, ma a volte pur di contrastare l'amministratore alcuni condòmini fanno carte false se poi aggiungiamo che altri non vogliono assolutamente "spendere per il condomìnio", il risultato è di fatto un ostruzionismo fatto in casa propria; questo è il punto che troppi condòmini non vogliono capire, così si arriva a non poter gestire edifici e parchi di edifici. Le conseguenze a volte sono catastrofiche

  • Grazie 1
Massi dice:

Fa ostruzionismo in casa sua??? Ma per favore...🤣🤣🤣

Se guardassi oltre le unghie vedresti che c’è gente che scoccia l’amministratore anche per una chiave spezzata nella sua cassetta postale. Ma dovresti guardare oltre ... invece di abbondare col riso. Gonfia...

E se l'iniziativa dell'Amministratore fosse solo un espediente per sondare la volontà dei condomini e, se vi fosse una maggioranza, indire poi una regolare assemblea per approvarne l'esecuzione?

Luca980 dice:

Se guardassi oltre le unghie vedresti che c’è gente che scoccia l’amministratore anche per una chiave spezzata nella sua cassetta postale. Ma dovresti guardare oltre ... invece di abbondare col riso. Gonfia...

Tu sei pagato per quel lavoro e nessuno ti costringe. Se non ti piace, cambia. Così magari vedi le scocciature vere di altri lavori. Il mandato è un' obbligazione che tu ti assumi. Prova ad andare a lavorare in miniera o in fonderia, così vedi come ti conci le unghie a cui, probabilmente, tieni tanto.

Danielabi dice:

Be'...saro' cattivella, ma a volte pur di contrastare l'amministratore alcuni condòmini fanno carte false se poi aggiungiamo che altri non vogliono assolutamente "spendere per il condomìnio", il risultato è di fatto un ostruzionismo fatto in casa propria; questo è il punto che troppi condòmini non vogliono capire, così si arriva a non poter gestire edifici e parchi di edifici. Le conseguenze a volte sono catastrofiche

Ogni lavoro ha le sue problematiche. Essendo tu l'amministratore, sei il soggetto che deve trovare soluzioni, che la legge ti mette a disposizione. Il pesce puzza dalla testa. Conoscendo la legge, io non credo che un condominio si possa bloccare solo perché qualche condomino si mette di traverso. Secondo me c'è qualcosa, più probabilmente, nell'azione dell'amministratore che non funziona. Troppo spesso, invece, si legge di amministratori che non esprimono appieno e correttamente le prerogative del proprio mandato, come nel quesito dell'opener: l' amministratore si sta comportando in modo illegittimo e questo comportamento non è scusabile invocando categorie astratte ed artificiose che non c'entrano nulla col quesito stesso. Questo è un altro sport praticato troppo spesso sul forum, se mi permetti: una persona fa una domanda la cui soluzione non piace a qualcuno e allora si adombrano dubbi su chi pone la domanda? Ma che roba è? E sottolineo "roba". 

 

PS preciso che il "tu" utilizzato in questo post è impersonale e non rivolto personalmente nei tuoi confronti

Modificato da Massi
Massi dice:

Tu sei pagato per quel lavoro e nessuno ti costringe. Se non ti piace, cambia. Così magari vedi le scocciature vere di altri lavori. Il mandato è un' obbligazione che tu ti assumi. Prova ad andare a lavorare in miniera o in fonderia, così vedi come ti conci le unghie a cui, probabilmente, tieni tanto.

Le tue considerazioni non entrano nel merito delle due eventualità.
Il fatto che non sia stato detto se è necessario o meno cambiare i citofoni lascia aperta ogni valutazione sul comportamento di chi si oppone. 
Ma se è necessario, parlo di ostruzionismo. 

(Se non lo è, sarà anche superfluo cambiarli, ma per come si stanno mettendo le cose dovrà comunque contribuire).

Luca980 dice:

 lascia aperta ogni valutazione sul comportamento di chi si oppone

Ma cosa stai farneticando? Valutare il comportamento di altre persone senza nemmeno conoscerle? Ma chi ti credi di essere? Le persone non pongono un quesito per sottoporre a tua valutazione il loro comportamento. Se non ti piace, non rispondere.

Il tuo è l'unico vero ostruzionismo che leggo in questa discussione, in cui asserisci teorie al limite della rispettabilità, solo per tentare di aver ragione, facendo insinuazioni irrispettose, gratuite e sconclusionate nei confronti di chi ha posto il quesito.

Ho posto una domanda in merito alle condizioni del citofono per capire l’utilità del comportamento del condomino rispetto al rifacimento degli apparecchi.

Se la maggioranza aderisce perché i citofoni sono da cambiare il nostro amico non andrà molto lontano. 
Se ti danno fastidio questi approfondimenti puoi ricordare le norme del codice civile che vietano all’amministratore di eseguire spese straordinarie. 
Repetita iuvant 

io suggerirei a Cosimo la cosa più semplice.

tu consegna al portiere una tua ""raccolta firme""in cui chiedi i motivi di tale lavoro, i motivi di tale urgenza, il nome il numero di teste e la valenza millesimale dei condomini che eventualmente avessero richiesto tale lavoro, e intimi che in assenza di parametri oggettivi di necessità e urgenza impellenti, il lavoro venga deciso in assemblea.

dopo che hai consegnato tale lettera al portiere fai una R.R. all'ammin. informandolo della tuna iniziativa, e gli chiedi un incontro insieme e tutti quei condomini che sono interessati ad intervenire.

in questo modo oltre a rivendicare i tuoi diritti, coinvolgi anche gli altri proprietari .

è ovvio che un tale lavoro debba essere approvato in assemblea e possibilmente anche con più preventivi.

insomma Cosimo, sii pratico.

ciao.

Luca980 dice:

Al di là di come viene effettuata la spesa, la tua è una scelta di ostruzionismo oppure i citofoni non hanno bisogno di spese e quindi le valuti uno spreco?

Luca, vai a prendere in giro qualcun altro. Quella sopra è la tua risposta

 E non contento, rincari:

 

"c’è gente che scoccia l’amministratore anche per una chiave spezzata nella sua cassetta postale"

 

assimilando l 'opener ad uno scocciatore.

Infatti il tuo intento si conclama qui:

Luca980 dice:

Il fatto che non sia stato detto se è necessario o meno cambiare i citofoni lascia aperta ogni valutazione sul comportamento di chi si oppone

Ti ripeto: vai a prendere in giro qualcun altro. L'unica cosa matura che potresti fare è chiedere scusa a chi ha a posto il quesito per l'irrispettosita' delle tue insinuazioni gratuite e scomposte.

 

enrico dimitri dice:

io suggerirei a Cosimo la cosa più semplice.

tu consegna al portiere una tua ""raccolta firme""in cui chiedi i motivi di tale lavoro, i motivi di tale urgenza, il nome il numero di teste e la valenza millesimale dei condomini che eventualmente avessero richiesto tale lavoro, e intimi che in assenza di parametri oggettivi di necessità e urgenza impellenti, il lavoro venga deciso in assemblea.

dopo che hai consegnato tale lettera al portiere fai una R.R. all'ammin. informandolo della tuna iniziativa, e gli chiedi un incontro insieme e tutti quei condomini che sono interessati ad intervenire.

in questo modo oltre a rivendicare i tuoi diritti, coinvolgi anche gli altri proprietari .

è ovvio che un tale lavoro debba essere approvato in assemblea e possibilmente anche con più preventivi.

insomma Cosimo, sii pratico.

ciao.

Questa è una risposta costruttiva e di buon senso

×