Vai al contenuto
bicilinder

Appropriazione resoconto consuntivo delle spese condominiali

buongiorno,

avrei da sottoporre un quesito che riguarda l'approvazione in toto o parziale del rendiconto consuntivo delle spese condominiali.

Di solito in assemblea si scorrono le varie voci di spesa, ogni condomino chiede di volta in volta chiarimenti , segue discussione e alla fine si vota tutto il resoconto. di solito......pochi voti contrari e il rendiconto passa.

Alla prossima assemblea si vorrebbe far votare le singoli voci di spesa,soprattutto quelle che non sono chiare,sempre che l'Amministratore non dia risposte esaustive e convincenti alle nostre osservazioni.nel caso che la maggioranza dell'assemblea non approvi la singola voce di spesa/o alcune voci di spesa e l'Amministratore alla fine vuole l'approvazione di tutto il resoconto consuntivo, cosa succede?

1) se per esempio, non vengono approvate dalla maggioranza dell'assemblea dei condomini, 3 voci di spesa, s'intende approvato

tutto il rendiconto ad esclusione di queste tre voci di spesa?

2) oppure mettere in votazione alla fine tutto il resoconto consuntivo, si annulla il voto delle 3 voci di spesa?

3) L'amministratore è obbligato a riconvocare un'altra assemblea per farsi approvare anche le 3 voci di spesa, precedentemente

non approvate?

4) l'Amministratore può pagare comunque le fatture di quelle 3 voci di spesa non approvate?

spero di aver esposto in modo chiaro le questioni e ringraziando per le Vs. risposte sempre molto puntuali, saluto cordialmente.

La norma dispone sia il RENDICONTO ad esser sottoposto ad approvazione nella sua intierezza.

Se avete così tanti dubbi e così poca fiducia avreste dovuto già cambiarlo quell'amministratore ovvero avere la creanza di costituire un consiglio di pochi che ante assemblea si riunisce e verifica quello che ritenete esser poco chiaro.

L'assemblea non può diventare un confronto dettagliato,per quello nella stessa convocazione sarete stati edotti ed invitati a consultare ogni documentazione ante assemblea proprio per evitare inutili lungaggini.

Buongiorno a tutti, ho acquistato da pochissimi mesi un appartamento nuovo.

Nell'assemblea che si è tenuta pochi giorni fa si è deliberato di ripartire le quote dell'acqua condominiale anche tra i "nuovi" condomini (coloro che hanno acquistato gli appartamenti dal costruttore di recente).

La ripartizione è avvenuta in parti uguali per tutte le unità immobiliari.

Mi domando se sia giusto che, chi è subentrato a fine anno, debba pagare una quota relativa all'intero anno, tutta insieme, nell'ultima rata. Non dovrei pagare in proporzione ai mesi di effettivo possesso?

Saluti!

Se all'interno degli appartamenti è istallato un contatore individuale, la ripartizione andrebbe fatta in base al consumo effettivamente utilizzato.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Buongiorno a tutti, ho acquistato da pochissimi mesi un appartamento nuovo.

Nell'assemblea che si è tenuta pochi giorni fa si è deliberato di ripartire le quote dell'acqua condominiale anche tra i "nuovi" condomini (coloro che hanno acquistato gli appartamenti dal costruttore di recente).

La ripartizione è avvenuta in parti uguali per tutte le unità immobiliari.

Mi domando se sia giusto che, chi è subentrato a fine anno, debba pagare una quota relativa all'intero anno, tutta insieme, nell'ultima rata. Non dovrei pagare in proporzione ai mesi di effettivo possesso?

Saluti!

Se all'interno degli appartamenti è istallato un contatore individuale, la ripartizione andrebbe fatta in base al consumo effettivo.

nell'ipotesi peggiore che l'Amministratore non convoca i consiglieri prima dell'assemblea condominiale, per le verifiche e i controlli di tutte le spese sostenute, possiamo quindi, durante l'assemblea bocciare in blocco tutto il rendiconto?

A parte la convocazione dei consiglieri prima dello svolgimento dell'assemblea, se ritenete di non approvare il bilancio potete farlo tranquillamente. Se non avete più fiducia nell'amministratore potete chiedere le dimissioni e nominarne un altro, se la nomina dell'amministratore non è all'ordine del giorno dell'assemblea in parola, potete chiedere all'amministratore una nuova convocazione.

nell'ipotesi peggiore che l'Amministratore non convoca i consiglieri prima dell'assemblea condominiale, per le verifiche e i controlli di tutte le spese sostenute, possiamo quindi, durante l'assemblea bocciare in blocco tutto il rendiconto?

è prassi comune convocare i consiglieri dello stabile per visionare le pezze ma non è obbligatorio.

Tutti i condomini possono prendere visione della documentazione art. 1130 bis c.c. comma 1° i consiglieri dello stabile non hanno diritti aggiuntivi vedi art 1130 bis comma 2 c.c. L'assemblea può anche nominare, oltre all'amministratore, un consiglio di condominio composto da almeno tre condomini negli edifici di almeno dodici unità immobiliari. Il consiglio ha funzioni consultive e di controllo.

 

- - - Aggiornato - - -

 

A parte la convocazione dei consiglieri prima dello svolgimento dell'assemblea, se ritenete di non approvare il bilancio potete farlo tranquillamente. Se non avete più fiducia nell'amministratore potete chiedere le dimissioni e nominarne un altro, se la nomina dell'amministratore non è all'ordine del giorno dell'assemblea in parola, potete chiedere all'amministratore una nuova convocazione.

Le dimissioni sono volontarie al massimo si revoca l'amministratore

×