Vai al contenuto
mbarbaro

Appartamento ingresso indipendente, ripartizione spese

salve a tutti,

vorrei capire se l'amministratore della mia palazzina dice il giusto o meno. Siamo 5 appartamenti uguali in metratura, anche come garage; il mio appartamento ha ingresso (anche carraio) indipendente, tanto che risponde ad un civico diverso. É mio il giardino, all'interno del quale é compreso il mio garage.

Bene, passando alla domanda, nel preventivo di spesa mi é stata assegnata una quota maggiore per spese manutenzione (tetto, antenna e aiuole comuni!), spese bancarie, spese del costo dell'amministratore.

Secondo voi é corretto che io paghi di più degli altri anche se usufruisco rarissimamente delle cose comuni, solo per il contatore dell'enel?

Grazie anticipatamente per l'attenzione.

Marco

L'hai detto, usufruisci anche raramente della parti comuni, quindi paghi, basta anche il solo uso potenziale.

grazie, non intendevo assolutamente mettere in dubbio il fatto di dover pagare una quota, ma mi chiedo perché é più alta degli altri appartamenti, dato che sono uguali, differiscono solo per il giardino di cui pago però in toto gli oneri..

grazie, non intendevo assolutamente mettere in dubbio il fatto di dover pagare una quota, ma mi chiedo perché é più alta degli altri appartamenti, dato che sono uguali, differiscono solo per il giardino di cui pago però in toto gli oneri..

Questo non lo so, hai già provato a chiedere al tuo amministratore come ha determinato tali valori?

Bisogna chiedere al tuo amministratore (nel vostro caso con la nuova riforma non esiste neanche l'obbligo di averlo) quale criterio utilizza per fare le ripartizioni.

sono subentrato da 6 mesi al costruttore (app.to finito ma invenduto per 2 anni), e solo ora l'amministratore ha indetto una riunione mandando prima il preventivo. Dice che mi spiega tutto a voce perché lo preferisce ... E già questo non mi piace granché perché é confusionario.. Ad ogni modo oggi lo chiamo, poi ti dico che cosa mi dice, grazie ancora

 

- - - Aggiornato - - -

 

ok, grazie.. Poiché lo chiamo oggi, quanti criteri ci sono, tanto per essere un minimo critico nella risposta che mi darà.. Grazie

in teoria no. Fa proprio un calcolo millesimale maggiorato sulla mia proprietà che influenze tutte le quote che dicevo.

allora l'amministratore dice che ha applicato solo le tabelle millesimali, quindi lo scoperto che é di mia proprietà, fa alzare il valore delle quote di cui parlavo (assicurazione stabile,manutenzione tetto, antenna, aiuole, onorario amministratore, spese bancarie).. Cosa ne pensate?

Ciao, nel mio rogito di acquisto il notaio aveva scritto che l'accesso al vano scala per i contatori per me non è condominiale, è una servitù di passaggio. Cambia qualcosa secondo te?

Ad ogni modo è corretto applicare le tabelle millesimali (quindi per me di più a causa del giardino) per il calcolo di alcune spese condominiali (le aiuole condominiali, il compenso dell'amministratore stesso, che per me lavorerà oggettivamente meno rispetto agli altri) quando non sono io ad usufruire come gli altri del condominio?

×