Vai al contenuto
DLF

Appartamento in pignoramento - chi versa le quote condominiali?

Buongiorno,

il proprietario di un appartamento non versa la quota del mutuo stabilito con la banca e questa incomincia ad informarsi sui dati dell'appartamento per avviare la procedura per il pignoramento. Visto che il proprietario dell'appartamento non ha versato ancora le quote condominiali, conviene procedere con un'ingiunzione di pagamento per tutelare il condominio?

Inoltre una volta pignorato l'appartamento chi paga le quote future del condominio relative all'appartamento se il proprietario diventa la banca?

Scusate ma non mi è mai capitato un casio simile.

Grazie

Buongiorno,

il proprietario di un appartamento non versa la quota del mutuo stabilito con la banca e questa incomincia ad informarsi sui dati dell'appartamento per avviare la procedura per il pignoramento. Visto che il proprietario dell'appartamento non ha versato ancora le quote condominiali, conviene procedere con un'ingiunzione di pagamento per tutelare il condominio?

Inoltre una volta pignorato l'appartamento chi paga le quote future del condominio relative all'appartamento se il proprietario diventa la banca?

Scusate ma non mi è mai capitato un casio simile.

Grazie

La banca non diviene proprietaria ma bensì una volta che l'immobile viene pignorato viene messo all'asta per recuperare il credito......se la banca sta già procedendo ti consiglio depositare il decreto quando la stessa avrà già avviato il pignoramento almeno risparmiate dei soldi.

Come faccio a sapere quando la banca ha avviato il pignoramento?

In che senso si riaparmiano i soldi quando è avviato il pignoramento?

Chi lo paga?

Grazie

Come faccio a sapere quando la banca ha avviato il pignoramento?

In che senso si riaparmiano i soldi quando è avviato il pignoramento?

Chi lo paga?

Grazie

Per sapere se la Banca ha già attivato la procedura esecutiva immobiliare (pignoramento del bene) bisogna fare una ricerca in Tribunale. In caso positivo, una volta ottenuto il decreto ingiuntivo, potrete fare un atto d'intervento nell'esecuzione in corso, per il credito vantato dal condominio.

Quindi è consigliabile sentire e far svolgere il tutto da un avvocato.

Giusto?

Grazie

Quindi è consigliabile sentire e far svolgere il tutto da un avvocato.

Giusto?

Grazie

Si è consigliabile

Ha già risposto correttamente Josefat, in ogni caso valutate insieme all'avvocato io ti ho esposto come la si risolve in questi quando un creditore come la banca interviene ma magari in questo specifico caso è opportuno agire diversamente.

Ricordati solo quanto prevede art. 1129 comma 9: Salvo che sia stato espressamente dispensato dall'assemblea, l'amministratore è tenuto ad agire per la riscossione forzosa delle somme dovute dagli obbligati entro sei mesi dalla chiusura dell'esercizio nel quale il credito esigibile è compreso, anche ai sensi dell'articolo 63, primo comma, delle disposizioni per l'attuazione del presente codice.

 

Quindi se reputi opportuno non procedere immediatamente chiedi espressa delibera in opportuna sede

×