Vai al contenuto
ROBERTORDF

Apertura dei cassonetti condominiali per gettare la spazzatura

Buongiorno, nel comune dove possiedo la mia seconda casa, in una località di mare, viene effettuata la raccolta dell'immondizia porta a porta (quindi ci sono giorni prestabiliti per gettare l'umido, la carta, la plastica ecc.) e nel condominio (all'interno di un cortile) ci sono dei cassonetti predisposti. Questi cassonetti vengono aperti (solo da una persona in possesso della chiave) la sera prima (ma solo quelli dove la mattina dopo ci sarà la raccolta, ad es. l'umido) per dar modo ai condomini di gettare la spazzatura. Nel mio caso purtroppo utilizzando la casa solo il sabato e la domenica non riesco mai a gettare l'immondizia, perché magari vado via la domenica alle 17.00 ed i cassonetti sono ancora chiusi. La mia domanda è: Questa regola deve essere stata stabilita con una assemblea condominiale (purtroppo non trovo il verbale)? Può averla stabilita l'amministratore di sua iniziativa? E nel caso l'avesse stabilita l'amministratore che validità ha? Grazie

Di solito, l'orario di conferimento dei rifiuti è stabilita da un'ordinanza sindacale. Dovresti informarti se nel tuo comune è presente. Probabilmente, l'incaricato apre i contenitori in orario antecedente compatibile con quello previsto.

Potresti dare il tuo umido a qualche altro condomino che poi conferisca in orario e giorno stabilito

Buongiorno.

Confermo quanto ti ha riferito Giovanni Inga. Gli orari di raccolta dei rifiuti e la loro "esposizione" nella pubblica via vengono regolate con delibere comunali e quindi nulla deve deliberare l'assemblea. Aggiungo che l'apertura dei cassonetti ad un orario fisso fatta da un incaricato del condominio sia una soluzione molto pratica. Se hai dei rifiuti che non riesci a depositare, nelle zone turistiche c'è molto spesso un'isola ecologica che rimane aperta anche la domenica.

×