Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
giani ges

Annualmente

Per l'avverbio annualmente, per il rendiconto, in merito alla convocazione dell'Assemblea, cosa si intende?.

Il nostro Amministratore indica da giugno a giugno, l'avvocato, condomino, dal 1 gennaio al 31 dicembre.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Per "annualmente" si intende una scadenza annuale, ovvero ogni 12 mesi, nel condominio equivale alla scadenza del mandato e/o dalla gestione, che può cadere tutti i giorni dell'anno, non esiste una norma che disponga esattamente in che giorno dell'anno deve cadere questo, di solito si sceglie l'ultimo giorno del mese, per cui l'assemblea per l'approvazione del rendiconto e tutto il necessario alla gestione dello stabile previsto all'OdG, dovrà svolgersi entro 180 giorni da questa data.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Per l'avverbio annualmente, per il rendiconto, in merito alla convocazione dell'Assemblea, cosa si intende?.

Il nostro Amministratore indica da giugno a giugno, l'avvocato, condomino, dal 1 gennaio al 31 dicembre.

Annualmente significa semplicemente ogni 365 giorni.

Per quanto riguarda il rendiconto l'esercizio è annuale e può aprirsi qualsiasi giorno dell'anno ma dovrà essere chiuso dopo 365 giorni. (es. dal 20 luglio 2014 al 19 luglio 2015).

 

L'art. 1130 dice che l'amministratore deve:

redigere il rendiconto condominiale annuale della gestione e convocare l'assemblea per la relativa approvazione entro centottanta giorni.

e su questo articolo ci si può sbizzarrire ad interpretare o fare l'analisi logica.

entro 180 giorni dalla chiusura d'esercizio deve essere convocata l'assemblea o deve tenersi l'adunanza per l'approvazione?

 

Se si opta per la convocazione entro 180 giorni valo lo stesso discorso della convocazione ex art. 66 c.c. dove l'amministratore deve convocare entro 10 giorni ma con data dell'adunanza a suo piacimento (anche dopo due mesi).

 

Se si opta per 180 giorni come limite massimo dell'adunanza l'amministratore dovrà convocare l'assemblea almeno 10-11 giorni prima dei 180 giorni.

 

Ad ognuno l'interpretazione della lingua italiana come meglio crede.

 

P.S.

MIA ANALISI DEL PERIODO:

L'amministratore deve convocare l'assemblea = proposizione principale

a che scopo l'amministratore deve convocare l'assemblea?

per la relativa approvazione (del rendiconto) = proposizione subordinata alla principale di fine o scopo

quando l'amministratore deve convocare l'assemblea?

entro 180 giorni = proposizione subordinata alla principale temporale

 

MIA PERSONALE DEDUZIONE:

L'amministratore deve convocare l'assemblea entro 180 giorni dalla data della chiusura di esercizio ma l'adunanza può anche essere tenuta dopo i 180 giorni (per colpa del Legislatore che, a mio avviso, voleva intendere altro ma non ha scritto bene in italiano così come non ha scritto bene l'art. 66 c.c.).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Se si opta per 180 giorni come limite massimo dell'adunanza l'amministratore dovrà convocare l'assemblea almeno 10-11 giorni prima dei 180 giorni.
Se si opta per questo limite, che secondo me è il più logico da come è scritto sull'art. 1130 cc, l'amministratore deve inviare la convocazione in tempo utile per la 1° e 2° sessione assembleare, per cui andando a ritroso nel tempo dalla 2° (180° giorno) alla 1° (170° giorno) e c.a. 10 - 15 giorni medi per l'invio delle convocazione tramite lettera raccomandata, arriviamo al 155° - 160° giorno dopo la scadenza, quindi 20 - 25 giorni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Se si opta per questo limite, che secondo me è il più logico da come è scritto sull'art. 1130 cc, l'amministratore deve inviare la convocazione in tempo utile per la 1° e 2° sessione assembleare, per cui andando a ritroso nel tempo dalla 2° (180° giorno) alla 1° (170° giorno) e c.a. 10 - 15 giorni medi per l'invio delle convocazione tramite lettera raccomandata, arriviamo al 155° - 160° giorno dopo la scadenza, quindi 20 - 25 giorni.

Almeno i 10 (prima convocazione) 11 (seconda convocazione) giorni prima erano riferiti ai tempi minimi laddove possibile, come ad esempio nel mio condominio dove consegno le convocazioni con raccomandata a mano e c'è sempre almeno un condòmino presente nell'unità immobiliare nell'arco delle 24 ore. 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Almeno i 10 (prima convocazione) 11 (seconda convocazione) giorni prima erano riferiti ai tempi minimi laddove possibile, come ad esempio nel mio condominio dove consegno le convocazioni con raccomandata a mano e c'è sempre almeno un condòmino presente nell'unità immobiliare nell'arco delle 24 ore. 🙂Io invece avevo calcolato i tempi normali per un condominio normale, il tuo condominio è un caso particolare, dove tu/condomino/amministratore abiti e trovi sempre qualcuno per la consegna a mano, ma come puoi bene immaginare non tutti sono così.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Per l'avverbio annualmente, per il rendiconto, in merito alla convocazione dell'Assemblea, cosa si intende?.

Il nostro Amministratore indica da giugno a giugno, l'avvocato, condomino, dal 1 gennaio al 31 dicembre.

Su tanti regolamenti condominiali viene indicato l'inizio e la fine dell'esercizio e entro quanto tempo l'amministratore deve convocare l'assemblea. Verifica se il tuo regolamento dice qualcosa in merito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×