Vai al contenuto
andreito

Anagrafe Condominiale - chi mi sa indicare se l' amministratore del condominio è tenuto o meno a mostrare al/ai condomino/i

Buonasera a tutti,

Chi mi sa indicare se l' Amministratore del Condominio è tenuto o meno a mostrare al/ai condomino/i che ne facesse/ro richiesta l' anagrafe condominiale o comunque a dare gli indirizzi di tutti i Condomini (ai fini eventuali di una possibile convocazione da farsi a cura di uno o più condomini e non dall' Amministratore stesso)? Mi risulterebbe che i Condomini hanno diritto di vedere tutti i documenti del Condominio ed estrarne copia a loro spese, quindi l' Anagrafe dovrebbe essere compresa o mi sbaglio?

Grazie a chi sarà così gentile da rispondermi.

Buonasera a tutti,

Chi mi sa indicare se l' Amministratore del Condominio è tenuto o meno a mostrare al/ai condomino/i che ne facesse/ro richiesta l' anagrafe condominiale o comunque a dare gli indirizzi di tutti i Condomini (ai fini eventuali di una possibile convocazione da farsi a cura di uno o più condomini e non dall' Amministratore stesso)? Mi risulterebbe che i Condomini hanno diritto di vedere tutti i documenti del Condominio ed estrarne copia a loro spese, quindi l' Anagrafe dovrebbe essere compresa o mi sbaglio?

Grazie a chi sarà così gentile da rispondermi.

Non sbagli.

Hai il diritto di visionare gratuitamente (previo appuntamento) il registro anagrafica presso lo studio dell'amministratore e di estrarne copia a tue spese.

Mi allaccio per una domanda inerente:

 

Se un condomino si rifiuta di consegnare all'amministratore il foglio relativo all'anagrafe, in quanto nel condominio non si è messa a norma la 46/90.

 

Come si procede?

Mi allaccio per una domanda inerente:

 

Se un condomino si rifiuta di consegnare all'amministratore il foglio relativo all'anagrafe, in quanto nel condominio non si è messa a norma la 46/90.

 

Come si procede?

La procedura è data dall'art. 1130:

"...L’amministratore, in caso di inerzia, mancanza o incompletezza delle comunicazioni, richiede con lettera raccomandata le informazioni

necessarie alla tenuta del registro di anagrafe. Decorsi trenta giorni, in caso di omessa o incompleta risposta, l’amministrazione acquisisce le informazioni necessarie, addebitandone il costo ai responsabili...

Per quanto riguarda le informazioni sulla sicurezza, l'art. 1130 è stato ulteriormente modificato ed il condòmino non deve fornire alcun dato circa la proprietà privata:

 

Art. 1130 c.c.

L'amministratore, oltre a quanto previsto dall'articolo 1129 e dalle vigenti disposizioni di legge, deve:

...curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza delle parti comuni dell’edificio

Ringrazio per la pronta risposta.Mi sono riletto gli art. 1129 e 1130 (che avevo già consultato altre volte ed in particolare prima di porre la domanda sul Forum) e non ho trovato specificatamente la menzione al diritto di consultare l' anagrafe condominiale. Però a me pare pacifico,anche rileggendo "Il condominio e la privacy" che un Condomino possa-anzi debba- sapere nomi e indirizzi degli altri Condomini(non necessariamente abitanti nel Condominio, perchè, ad. es., locatori) quando (art. 66 Disposizioni di attuazione del CC ,primo comma) occorra convocare un' assemblea dei Condomini motu proprio e non attrraverso l' Amministratore.

Ti ringrazio, anche a nome degli altri,

 

Quindi il primo foglio prestampato dove chiedeva le informazioni sugli impianti privati va rigorosamente cancellato. ( e poi con raccomandata)

Ringrazio per la pronta risposta.Mi sono riletto gli art. 1129 e 1130 (che avevo già consultato altre volte ed in particolare prima di porre la domanda sul Forum) e non ho trovato specificatamente la menzione al diritto di consultare l' anagrafe condominiale...

Invece è scritto specificatamente perchè l'art. 1129 dice che puoi prendere visione ed estrarre copia dei registri citati ai punti 6 e 7 dell'art. 1130.

Il registro citato al punto 6 dell'art. 1130 è proprio il registro anagrafica:

 

Art. 1129

...Contestualmente all'accettazione della nomina e ad ogni rinnovo dell'incarico, l'amministratore comunica i propri dati anagrafici e professionali, il codice fiscale, o, se si tratta di società, anche la sede legale e la denominazione, il locale ove si trovano i registri di cui ai numeri 6) e 7) dell'articolo 1130, nonché i giorni e le ore in cui ogni interessato, previa richiesta all'amministratore, può prenderNE(riferito ai registri) gratuitamente visione e ottenere, previo rimborso della spesa, copia da lui firmata

Art. 1130

L'amministratore, oltre a quanto previsto dall'articolo 1129 e dalle vigenti disposizioni di legge, deve:

6) curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza delle parti comuni dell'edificio...

Grazie ancora,Leonardo 53.Non avevo collegato il secondo comma dell' art 1129 con l' art 6 e7 del 1130. E' tutto molto chiaro ora-come del resto ne ero sicuro,ma mi serviva una citazione positiva-salvo, nel caso nostro ,la mancanza assoluta di ogni designazione sia del locale dove sono tenuti i registri, sia delle ore e dei giorni nei quali è possibile la visione, che invece è subordinata, dal nostro amministratore-e fossero solo queste le limitazioni che ci vuole imporre-ad una richiesta specifica di volta in volta, soggetta, inoltre, ad orari molto ristretti, quasi creati ad hoc per ostacolarne la visione (orari non così importanti nel caso appunto dell' Anagrafe,ma molto più stringenti nel caso di disanima di documenti contabili). Ci stiamo attivando per normalizzare la situazione ma, anche con l'aiuto di un legale, i tempi sono (o sembrano) lunghissimi: ne stiamo parlando da ottobre 2013!

Sarà sempre possibile, alla prima occasione utile, sostituire questo amministratore con uno che rende visibili le documentazioni richieste in orari più accessibili.

il registro sulla sicurezza non si sà ancora come và fatto

al momento a quanto mi risulta, solo uno del centro studi anaci dell'e romagna ha tentato di fare una bozza di come si potrebbe fare, a me è arrivata una paio di settimane fà

 

la legge vi dà il diritto di pretendere che abbiamo qualcosa che ancora nessuno ha deciso come dobbiamo fare, ma cercate di usare il cervello nelle vostre pretese

 

se il vostro condominio non ha la certificazione parti comuni, dovete decidervi a fare i lavori necessari e regolarissarvi

prima verificate nel registro dei verbali se dal 90 in poi, sono stati mai deliberati i lavori necessari

se sono stati deliberati, chi li ha fatti e se la documentazione non è nell'ufficio amministratore attuale e/o precedenti, provate a cercarla presso l'ufficio impianti del comune se esiste, in teoria anche c.c.i.a.a. ma per come le hanno raccolte nella mia camera di commercio non si trova nulla.

La legge sulla privacy comporta solo che il condomino non abbia visione dei recapiti telefonici o di email, puoi solo visionare e prendere copia degli indirizzi.

La legge sulla privacy comporta solo che il condomino non abbia visione dei recapiti telefonici o di email, puoi solo visionare e prendere copia degli indirizzi.

La norma indica chiaramente quali sono i dati che devono essere trascritti nel registro per cui nel registro non vanno trascritti ne numeri ne telefonici ne indirizzi e-mail che eventualmente devono essere conservati in una diversa rubrica.

 

Del resto chi usa gestionali professionali può notare che pur inserendo altri dati dei condòmini, peso corporeo, altezza e numero di scarpe compresi, se stampa il registro anagrafica verranno fuori solo i dati indicati dalla riforma e non altri dati personali inseriti.

La norma indica chiaramente quali sono i dati che devono essere trascritti nel registro per cui nel registro non vanno trascritti ne numeri ne telefonici ne indirizzi e-mail che eventualmente devono essere conservati in una diversa rubrica.

 

Del resto chi usa gestionali professionali può notare che pur inserendo altri dati dei condòmini, peso corporeo, altezza e numero di scarpe compresi, se stampa il registro anagrafica verranno fuori solo i dati indicati dalla riforma e non altri dati personali inseriti.

Perfetto. Non v' è dubbio che la privacy non possa essere invocata in questo caso.Mi resta però da accertare se,essendo stato incaricato un professionista, con regolare delega redatta da un legale ,da parte di un certo numero di Condomni, , di visionare tutti i documenti,l' amministratore possa aver obiettato che la persona delegata, non essendo un Condomino, non potesse avere copia dell' estratto dell' Anagrafe senza violare la legge sulla privacy.So benissimo che non si tratta di uno scrupolo dell' amministratore, ma di un pretesto ,già addottato in passato col sottoscritto per altri documenti,per non fornire gli indirizzi e non permettere o perlomeno procrastinare così una convocazione autonoma di assemblea che lui, l' amministratore, non vuole convocare.

 

- - - Aggiornato - - -

 

La legge sulla privacy comporta solo che il condomino non abbia visione dei recapiti telefonici o di email, puoi solo visionare e prendere copia degli indirizzi.

Puoi cortesemente citarmi l/gli articolo/i della legge in questione? Grazie

×