Vai al contenuto
sabrinage

Amministrazione solidale e affittuario

Buonasera a tutti,

 

vi scrivo perche un'amica a cui avevo esposto il problema mi ha consigliato di chiedere a voi, e vi ringrazio da subito per le eventuali risposte.

 

Sono una piccola (microba per la verità) commerciante, e da 6 anni ho questo negozietto per il quale pago regolarmente l'affitto. Una volta all'anno pago al proprietario anche le spese condominiali in un'unica rata. Le spese le pago quindi al proprietario che semplicemente mi dice l'importo, poi lui versa i soldi al condominio.

 

Alcuni giorni fa mi è arrivata una lettera dal proprietario in cui mi si chiedeva di versare altri soldi come spese condominiali. Questa cifra veniva giustificata con "puro errore di calcolo".

Sono poi venuta a sapere da uno del condominio che si trata di una cosiddetta "rata solidale", in pratica un condomine non ha mai pagato le varie spese e, come è successo già alcuni anni fa prima ancora che io andassi lì, perchè queste persone non pagano da anni e anni e anni.

Fatto sta che io mi chiedo: in quanto affittuaria, spetta a me pagare questa cosa solidale??? In teoria questi sono soldi che in qualche modo in futuro dovrebbero essere restituiti al proprietario giusto? Ma io in quanto affittuario potrei andarmene anche tra un anno o prima (e con questi periodi potete immaginare che non è neanche un'ipotesi tanto campata per aria, e poi come rientrerei di questi soldi? Considerate sempre che io i soldi li do al proprietario e non al condominio.

Alcune persone mi hanno detto che questa spesa non spetta a me ma al proprietario, potete dirmi cosa ne pensate?

 

Grazie ancora in anticipo per l'aiuto, non è una cifra altissima, siamo sui 200 e qualcosa, ma in questo periodo che non si riesce neanche a tirare avanti pesa ancora di più.

Ciao

ti hanno suggerito correttamente. La spesa per coprire le morosità spettano ai proprietari e non agli inquilini.

All'inquilino spetta, salvo patto contrario:

Legge 392/1978 Art.9. (Oneri accessori).

Sono interamente a carico del conduttore, salvo patto contrario, le spese relative al servizio di pulizia, al funzionamento e all'ordinaria manutenzione dell'ascensore, alla fornitura dell'acqua, dell'energia elettrica, del riscaldamento e del condizionamento dell'aria, allo spurgo dei pozzi neri e delle latrine, nonchè alla fornitura di altri servizi comuni. Le spese per il servizio di portineria sono a carico del conduttore nella misura del 90 per cento, salvo che le parti abbiano convenuto una misura inferiore. Il pagamento deve avvenire entro due mesi dalla richiesta. Prima di effettuare il pagamento il conduttore ha diritto di ottenere l'indicazione specifica delle spese di cui ai commi precedenti con la menzione dei criteri di ripartizione. Il conduttore ha inoltre diritto di prendere visione dei documenti giustificativi delle spese effettuate.

 

Mi scuso per il ritardo con il quale ringrazio per la risposta!!! Mi hai tolto un piccolo peso dal cuore e in questo periodo ogni boccata d'ossigeno aiuta.

Ora spero che non ci saranno problemi con il proprietario, lo informerò che non ritengo sia di mia competenza, conoscendolo mi farà scrivere dall'avvocato etc etc... ma l'importante è che so di essere dalla parte del giusto.

Vi terrò informati sul proseguo.

Grazie ancora

Sabrina

conoscendolo mi farà scrivere dall'avvocato etc etc.. Il quale ti scriverà (sapendo benissimo) di essere in torto, ma sapendo anche che comunque emetterà una bella parcella al suo cliente (200/300 €) solo per averti scritto la lettera.

×