Vai al contenuto
GIOVANNISECHI

Amministratore si rifiutta di richiedere fattura al 10% all'esecutore lavoro .

E stato fatto un lavoro concordato in riunione per la eliminazione di una cisterna gasolio da 5000 litri in disuso da anni e interrata nel piazzale addiacente a 2 garage costo,

1°calcolo(€.2900,00+iva 22-tot. €.3538,00:12= €.294,85 ciascuno.)

2°calcolo-€.2900+iva 10=€.3190-:12 =€.265,83 ciascuno.)

L'impresa esecutrice vuole fatturare col 22% se il richiedendo il lavoro non la autorizza al 10% con scrittura; in tal modo non ci è possibile richiedere il 50% di recupero effettuando il bonifico come richiesto fiscalmente ,quindi oltre rimetterci la maggiore spesa iva dal 10 al 22.L'ammjinistratore insiste che tale lavoro deve essere fatturato al 22% come gli ha detto l'impresa che ha eseguito.

Ho letto attentamente la legge ed inoltre ho chiesto al mio Dr. Commercialista per fatturare al 10% tale lavoro straordinario ed è fatturabile purchè l'amministratore lo autorizzi all'impresa con uno scritto.Dopo ciò possiamo presentare la richiesta di rimborso fiscale 50% decennale .L'amministratore si rifiuta di scrivere tale autorizzazione e quindi non sarà possibile pagare col bonifico sepa e richiedere rimborso fiscale poichè ha la modalità di bonifico richiesta dal fisco.Di conseguenza dovrei pagare iva al 22 anzichè al 10,inoltre non possiamo ottenere la fiscalità permessa.In tal modo pagheremmo tutti cifre assai maggiori di quanto spettando.Ho preso posizione negattiva non volendo pagare la mia quota con iva al 22 poichè ci rimetterei sconsideratamente per ben 2 volte,oltre che non sfruttare gli sconti concessici dal fisco.

[se non pago cosa potranno essere le conseguenze che dovrei subire secondo le leggi condominiali?

In attesa di vs. cortese suggerimento in proposito invio Distinti Saluti

Giovanni Sechi

"

Partiamo da un presupposto l'applicazione dell'iva agevolata legge 248 del 4/08/06 può essere indipendentemente dalla fruizione delle detrazioni fiscali, che devono seguire un apposito iter al fine di beneficiarne (va effettuato anche un apposito bonifico).

Per rispondere concretamente alla tua domanda se non paghi diverrai moroso e l'amministratore provvederà a recuperare l'importo (decreto ingiuntivo).

Come posso ingiungere all'amministratore di effettuare l'apposito bonifico affinchè si possa recuperare il 50% fiscale?

Non vuole autorizzare l'iva al 10% e l'apposito bonifico non si può fare.

Io non desidero non pagare ma mi necessitano le condizioni per il recupero fiscale.

Conosci altro modo di richiesta del 50% in 10 anni fiscale?

Se sai comunicami e ti sarò grato.

Come posso ingiungere all'amministratore di effettuare l'apposito bonifico affinchè si possa recuperare il 50% fiscale?

Non vuole autorizzare l'iva al 10% e l'apposito bonifico non si può fare.

Io non desidero non pagare ma mi necessitano le condizioni per il recupero fiscale.

Conosci altro modo di richiesta del 50% in 10 anni fiscale?

Se sai comunicami e ti sarò grato.

Cosa avete deliberato in assemblea? se non avete deliberato di fruire delle detrazioni fiscali non vi è nessun obbligo.

No non c'è alcun modo il committente è il Condominio e quindi lo stesso deve seguire l'iter fiscale corretto.

in assemblea si è concordato che si deve recuperare tutto il fiscale dettraibile ma ora l'amm.re ha dubbi che lui possa richiedere iva al 10%.Altri lavori per circa 25.000 euro ci sono stati fatturati con il 10% senza alcuna ns. richiesta e quindi a suo tempo saranno scaricati fiscalmente come dovuto;questa altra impresa a detto all'amm.re che loro fatturano al 22% e richiedono all'amm.re una richiesta scritta per il 10% e l'amm.re nonostante io gli abbia fatto avere da due Dr. commercialisti una scritta precisandogli gli art.di legge,l'amm.re pretende uno scritto dalla agenzia delle entrate e non sò come posso farglielo avere;quale è l'uff. che può rilasciare

tale documento? presso lA AGENZIA DELLE ENTRATE?

se sai darmi informazioni in merito ti ringrazio e vado io personalmente presso tale ufficio.

Se è possibile che io in seguito possa rivalermi per non aver potuto richiedere il fiscale a causa della mancata fattura al 10% sono disposto a pagare quanto in più richiesto.

Analizza er rispondimi se trovi altre soluzioni

Grazie

GIOVANNISECHI

in assemblea si è concordato che si deve recuperare tutto il fiscale dettraibile ma ora l'amm.re ha dubbi che lui possa richiedere iva al 10%.Altri lavori per circa 25.000 euro ci sono stati fatturati con il 10% senza alcuna ns. richiesta e quindi a suo tempo saranno scaricati fiscalmente come dovuto;questa altra impresa a detto all'amm.re che loro fatturano al 22% e richiedono all'amm.re una richiesta scritta per il 10% e l'amm.re nonostante io gli abbia fatto avere da due Dr. commercialisti una scritta precisandogli gli art.di legge,l'amm.re pretende uno scritto dalla agenzia delle entrate e non sò come posso farglielo avere;quale è l'uff. che può rilasciare

tale documento? presso lA AGENZIA DELLE ENTRATE?

se sai darmi informazioni in merito ti ringrazio e vado io personalmente presso tale ufficio.

Se è possibile che io in seguito possa rivalermi per non aver potuto richiedere il fiscale a causa della mancata fattura al 10% sono disposto a pagare quanto in più richiesto.

Analizza er rispondimi se trovi altre soluzioni

Grazie

GIOVANNISECHI

è una situazione strana non ho gli elementi necessari per darti una valutazione obbiettiva.......in ogni caso se noi abbiamo bisogno di una consulenza dell'agenzia delle entrate non è la prima volta che prendiamo appuntamento, quindi se il suo amministratoreha bisogno di accertarsi della fattibilità dell'opera non capisco perchè non prende appuntamento.

Perche' non ricevo risposta? Il problema è smpre in ballo.non voglio rimetterci il 50% di recupero in anni 10,possibile che cio' deve essere in mano all'amministratore perche' non richiedendo la fatturazione con iva 10% non da' possibilita' di richiedere il bonifico decennale.il fisco non può legare ler mie tasse al mio amministratore condominiale.ù

cordiali saluti

giovanni battista franco sechi (schgnn37l12i452r)

Le fatture per i lavori presso i condomini sono con iva al 10% la ditta dovrebbe saperlo e anche l'amministratore. Non vedo quale sia il problema del tuo amministratore a mettere per iscritto alla ditta che la fattura deve avere l'iva al 10%

Non sono riusciuto ad ottenere quanto mi dà il fisco,ho dovuto pagare la mia quota di spese fatturata con iva al 22% diversamente ero moroso; quindi non si potrà richiedere il bonifico decennale del 50% concesso.Come posso ora rivalermi con il nostro amministratore che non si è fatto fatturare con iva al 10% nonostante due documenti scritti da due Commercialisti locali conosciuti che gli dichiaravano che su questi ns. lavori si doveva essere fatturati con il 10% .

Se avete notizie a mè favorevoli comunicatemele.

Ho speso in più €.30,00 di iva inoltre non potro avere il mio 12° di €.3538,00-/2= €.147/10 anni totale perdita €.177,42.

 

Viva gli amministratori male informati.

 

GIOVANNI BATTISTA FRANCO SECHI (schgnn37l12i452r) email -vannisechi@hotmail.com

×