Vai al contenuto
niki6569

Amministratore - se in condomino cerca di fare il furbo

Buongiorno volevo chiedere se l'amministratore è tenuto a fare i controlli negli appartamentio per verificare se tutto ok, e se in condomino cerca di fare il furbo, e far pagare l'acqua agli altri condomini in quanto si è collegato prima del contatore,

se c'è qualche sentenza o articolo di legge in merito chiedo gentilmente di comunicarlo in modo da farlo presente nella px assemblea condominiale cioè a fine gennaio 2013

ringrazio anticipatamente a tutti coloro che risponderanno

Salvo non sia disposto altrimenti dal Regolamento di Condominio Contrattuale, l'amministratore non ha la facoltà di interferire nelle parti private, per cui secondo me, se c'è il sospetto di frode da parte di qualche furbetto, sarà bene far effettuare una perizia a spese di chi ha il sospetto, e se questa darà esito positivo, adire a causa chiedendo il risarcimento e la quota di acqua che risulterà trafugata a spese altrui.

 

ex tux

MI sfugge perchè si debba fare un controllo in un appartamento di un condomino per il sospetto che lo stesso si sia collegato PRIMA del contatore condominale.

 

Intanto dubito che un contatore per l' acqua condominiale sia all' interno dell' abitazione di un condomino (andrebbe psicanalizzato l' idraulico/progettista).

I contatori condominiali sono sempre in aree aperte o locali comuni e quindi è facilmente verificabile chi è allacciato DOPO il contatore.

 

Se qualcuno si è allacciato PRIMA del contatore non stà frodando il condominio ma la società di erogazione. Il colpevole è facilmente individuabile e solo su di lui possono ricadere le colpe.

 

Modificato Da - dimaraz il 13 Gen 2013 17:13:24

Si...

--------------------------------------------------------------------------

L'amministratore,può effettuare verifiche negli appartamenti,per verificare la parità di godimento dei beni e/o servizi erogati.

Cassazione del 19/11/1996 n. 10144

Tra gli obblighi dell’amministratore del condominio, ai sensi dell’art.1130 comma 2 cod.civ. rientra la vigilanza sui servizi comuni compreso alle interferenze su tali servizi, dai singoli appartamenti.

A tal fine, l’amministratore può’ eseguire verifiche e ripartire le necessarie provvidenze intese a mantenere integra la parità del godimento dei beni e servizi da parte di tutti i condomini. (Art.1130 cod.civ.).

Scritto da dimaraz il 13 Gen 2013 - 16:41:00: Se qualcuno si è allacciato PRIMA del contatore non stà frodando il condominio ma la società di erogazione. Il colpevole è facilmente individuabile e solo su di lui possono ricadere le colpe.
Infatti

 

ex tux

Scritto da dimaraz il 13 Gen 2013 - 16:41:00: ...Se qualcuno si è allacciato PRIMA del contatore non stà frodando il condominio ma la società di erogazione. Il colpevole è facilmente individuabile e solo su di lui possono ricadere le colpe.

Il racconto credo sia riferito al condòmino allacciato DOPO il contatore generale del condominio ma che abbia bypassato il suo sottocontatore personale presente in casa che serve a ripartire in base al consumo.

 

Se è così il condòmino non sta frodando l'Ente ma il condominio.

Scritto da Leonardo53 il 13 Gen 2013 - 20:32:06: ... ma che abbia bypassato il suo sottocontatore personale
Potrebbe essere, ma per il momento Niki6569 non ha accennato a sottocontaori

 

ex tux

Allora è come dice Giglio2, l'amministratore può verificare la regolarità dell'impianto, non tener conto della mia 1° risposta.

 

ex tux

Scritto da niki6569 il 14 Gen 2013 - 09:41:11: é come dice leonardo 53 c'è un sottocontatore

allora se la zona contatori/sottocontatori è visibile a che serve fare ispezione nell' abitazione del condomino?

In ogni caso non avete l' autorità per entrare in una prorpietà privata senza il consenso del proprietario

 

Se avete gia accertato la presenza di un allacciamento "abusivo" tra contatore e sottocontatore non serve alcuna verifica.

Fatelo eliminare o bloccatene il flusso.

Scritto da dimaraz il 15 Gen 2013 - 14:33:36: allora se la zona contatori/sottocontatori è visibile a che serve fare ispezione nell' abitazione del condomino?
Purtroppo e molto spesso i sottocontatori si trovano nelle unità immobiliari private, per cui se c'è un abuso e/o by pass dell'utenza, una verifica ci starebbe bene

Non so se questo è il caso che stiamo trattando, ma ipoteticamente potrebbe essere che i sottocontatori si trovano raggruppati, ovviamente, la verifica nell'appartamento non sarebbe necessaria.

 

ex tux

 

Modificato Da - tuxxx il 15 Gen 2013 14:55:52

Buongiorno rispondo ad alcuni dubbi :

il sottocontatore si trova nell'alloggio dentro il bagno mentre il contatore principale è in strada secondo me ha baypassato il sottocontatore dentro il suo alloggio,

il propietario se è in difetto non dara mai l'ok per fare le verifiche del caso,

Scritto da niki6569 il 16 Gen 2013 - 07:00:00: Buongiorno rispondo ad alcuni dubbi :

il sottocontatore si trova nell'alloggio dentro il bagno mentre il contatore principale è in strada secondo me ha baypassato il sottocontatore dentro il suo alloggio,

il propietario se è in difetto non dara mai l'ok per fare le verifiche del caso,

Grande idiozia che presta il fianco ai sospetti.

Resta il fatto che una semplice ispezione non può essere rilevatrice salvo tu non voglia smantellare gli intonaci alla ricerca dell' eventuale indebito collegamento nel caso tale inquilino abbia occultato il lavoro.

 

Se i sottocontatori sono all' interno delle singole unità significa che comunque almeno 1 volta all' anno l' amministratore DEVE entrare per verificare la lettura perchè dubito che vi fidate della dichiarazione del singolo.

 

Potete comunque valutare la cosa basandovi sui dati già in vostro possesso, basta una comparazione sulla media dei consumi per tipologia di situazione, e un controllo incrociato fra la somma dei singoli consumi e quella del contatore generale.

 

×