Vai al contenuto
Studiofree82

Amministratore revocato e nuovo art. 71bis

Buongiorno,

qualche giorno fa, sono stato revocato da un condominio di scienziati(chi sa fare le pulizie-chi il giardiniere, abbiamo anche i giuristi ect), che alla fine hanno eletto quale nuovo amministratore p.t. un tizio che non riporta i recapiti telefonici nella lettera di presentazione e tra l'altro non dichiara nulla di quanto previsto all'art. 71 bis...posso in qualità di amministratore uscente far qualcosa impugnando la delibera? Risulta nulla o annullabile una delibera del genere? Insomma voglio un cavillo da usare....

Grazie mille a chi voglia aiutarmi.

Un condominio del genere meglio perderlo che trovarlo. Lascia perdere. Se ne accorgeranno a proprie spese della scelta fatta.

Lascia stare falli cuocere nel loro brodo, che si brucino con qualche amministratore "farlocco"

Concordo con chi mi ha preceduto ed aggiungo che l'amministratore fatto salvo non sia anche condomino non può impugnare nessuna delibera.

loro saranno un condominio di scienziati, ma allora perché ci tieni tanto?

E poi adesso che non hai più la rappresentanza legale del condominio non essendo stato rieletto, sei sicuro di avere ancora la legittimazione ad agire in giudizio?

io credo di no.

Essere eletti come venir sostituiti è nella logica del gioco, la tua è una prestazione d'opera(contratto di prestazione d'opera) che si basa sulla fiducia, e il rapporto di fiducia se ormai non c'è più, nessun giudice può restituirlo.(anche se potesse farlo, cosa di cui dubito per i motivi di cui sopra)

Non capisco poi i soliti commenti sul "meglio perderlo che trovarlo" quel certo condominio.

Ma se una realtà non si conosce, come si possono esprimere giudizi?

Le risposte si basano su quanto si esprime nelle domande. Nei rapporti con i condomini, ci stà il confronto e la normale dialettica. Quando però ciò si traduce con quanto detto da studiofree, allora, a mio avviso, non è il caso di continuare ad ammnistrarlo.

Spero che adesso lo hai capito.

×