Vai al contenuto
leverage

Amministratore "scaltro"

Buongiorno.

 

Rapidissimamente illustro la situazione:

 

1) molti condòmini chiedono da mesi all'amm.re di produrre una situazione contabile e finanziaria aggiornata ma lo stesso non risponde: si chiede, sostanzialmente, un situazione aggiornata in ordine alle morosità condominiali (attive e passive), in ordine alla cassa, in ordine all'andamento complessivo del condominio

2) molti condòmini chiedono da mesi all'amm.re di produrre copia delle conformità degli impianti (ascensori, caldaia, imp. elettrico,...) ma niente

3) altre richieste specifiche alle quali non da mai un ritorno.

 

preciso che l'amm.re ha regolarmente approvato i bilanci lo scorso anno (anche con situazioni paradossali sulle quale non mi soffermo per non appesantire la trattazione...)

 

Prima di Natale è stata inviata una r/r per chiedere che venissero posti all'ODG alcuni argomenti...alla stessa non stata data alcuna risposta

 

ora, i condòmini si attendevano la prossima convocazione di assemblea ordinaria e, in modo inatteso, arriva una convocazione per assemblea STRAORDINARIA con all'odg tutt'altri argomenti...immagino che lo stesso amm.re si stia riservando la possibilità di convocare (successivamente) l'assemblea ordinaria....vorrei chiedere una vostra opinione sulla situazione ed, in particolare, se l'amm.re si sta comportando correttamente (da un punto di vista giuridico)

 

grazie mille

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

1) tutto quello che avete chiesto, lo avete chiesto per iscritto?

2) Quando avete chiesto l'assemblea lo avete fatto indicando l'art 63 dacc? In questo caso se lui non avesse convocato entro 10gg lo avreste potuto fare voi in autonomia.

3) in fine se le richieste sono tutte verbali....... ciccia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

L'amministratore è obbligato a convocare assemblea straordinari su richiesta di due condomini e valore di almeno 1/6 dell'edificio. Se non lo fa potete autoconvocarvi e mettere all'ordine del giorno la revoca e la nomina di un nuovo amministratore. In questi casi è meglio farsi seguire dal professionista che scegliete per sostituirlo, piuttosto che fare da soli. Evidentemente l'amministratore si sta comportando in maniera a dir poco "non professionale", cambiatelo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
... preciso che l'amm.re ha regolarmente approvato i bilanci lo scorso anno (anche con situazioni paradossali sulle quale non mi soffermo per non appesantire la trattazione...)
L'amministratore non approva i bilanci, l'amministratore presenta il rendiconto all'assemblea, sta ai condomini riuniti in assemblea approvare o no il bilancio, e se era paradossale come dici non si approva ... e lo si fa correggere sino a che non sarà più paradossale e sarà accettabile così che si approverà.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ringrazio entrambi.

 

Preciso quanto segue: la richiesta (con r/r) è stata fatta da molti condòmini ma il condòmino che ha seguito la pratica l'ha voluta inviare senza farla firmare da tutti e, secondo me, non è valida...a prescindere da questo, però, se ho capito bene leggendo varia documentazione, pur in presenza di tale raccomandata l'amm.re non ha dei tempi precisi per la convocazione dell'assemblea. Lo dico perchè non siamo in una situazione in cui l'amm.re ha mancato ai suoi dovere l'anno precedente e, quindi, lui deve recepire quanto richiesto ma, se ho capito bene, può farlo nella riunione ordinaria che convocherà entro i tempi previsti dalla norma...dico male?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ringrazio entrambi.

 

Preciso quanto segue: la richiesta (con r/r) è stata fatta da molti condòmini ma il condòmino che ha seguito la pratica l'ha voluta inviare senza farla firmare da tutti e, secondo me, non è valida...a prescindere da questo, però, se ho capito bene leggendo varia documentazione, pur in presenza di tale raccomandata l'amm.re non ha dei tempi precisi per la convocazione dell'assemblea. Lo dico perchè non siamo in una situazione in cui l'amm.re ha mancato ai suoi dovere l'anno precedente e, quindi, lui deve recepire quanto richiesto ma, se ho capito bene, può farlo nella riunione ordinaria che convocherà entro i tempi previsti dalla norma...dico male?

La richiesta è valida se presentata da almeno due condomini e 1/6 del valore dell'edificio, non serve l'unanimità. L'amministratore ha 10 giorni di tempo per convocare assemblea dalla ricezione della raccomandata senno potete autoconvocarvi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
La richiesta è valida se presentata da almeno due condomini e 1/6 del valore dell'edificio, non serve l'unanimità. L'amministratore ha 10 giorni di tempo per convocare assemblea dalla ricezione della raccomandata senno potete autoconvocarvi.

faccio un es.: l'amm.re ha fatto l'assemblea ordinaria approvando regolarmente il tutto. seguendo questo discorso basta che 1/6 dei condòmini il giorno dopo gli chiedano di convocare un assemblea straordinaria per nominare nuo amm.re e lui deve farlo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
faccio un es.: l'amm.re ha fatto l'assemblea ordinaria approvando regolarmente il tutto. seguendo questo discorso basta che 1/6 dei condòmini il giorno dopo gli chiedano di convocare un assemblea straordinaria per nominare nuo amm.re e lui deve farlo?
Si, l'amministratore dovrebbe inviare la convocazione entro 10 giorni, per una data scelta da lui in tempi ragionevoli, altrimenti i condomini possono autoconvocarsi con lo stesso OdG richiesto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
faccio un es.: l'amm.re ha fatto l'assemblea ordinaria approvando regolarmente il tutto. seguendo questo discorso basta che 1/6 dei condòmini il giorno dopo gli chiedano di convocare un assemblea straordinaria per nominare nuo amm.re e lui deve farlo?

Non 1/6 dei condomini. Almeno 2 condomini che abbiano almeno 1/6 dei millesimi totali.

Sì, è così. L'amministartore è sempre sul filo del rasoio, essendo basato il suo lavoro sulla fiducia (che può svanire in qualsiasi momento). Un po come tra due innamorati 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
faccio un es.: l'amm.re ha fatto l'assemblea ordinaria approvando regolarmente il tutto. seguendo questo discorso basta che 1/6 dei condòmini il giorno dopo gli chiedano di convocare un assemblea straordinaria per nominare nuo amm.re e lui deve farlo?

Si entro 10gg, se in quei 10gg non lo fa potete farlo voi direttamente, attenzione deve mandare la convocazione entro 10gg non fare l'assemblea entro 10gg.

 

Pertanto se avete delle perplessità e l'amministratore non le chiarisce, procedete con la richiesta di un'assemblea straordinaria firnata da almeno due condomini che rappresentino almeno 1/6 del valore millesimale dell'edificio. Nella richiesta di convocazione inserite anche l'orine del giorno indicando i punti che volete trattare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Si entro 10gg, se in quei 10gg non lo fa potete farlo voi direttamente, attenzione deve mandare la convocazione entro 10gg non fare l'assemblea entro 10gg.
Infatti è quasi impossibile svolgere l'assemblea nel tempo di 10 giorni, perchè l'amministratore deve trovare il giorno giusto e libero da impegni e già questo potrebbe essere complicato, trovare e prenotare la sala se non c'è una sala condominiale e/o una nell'ufficio di amministrazione, preparare ed inviare le raccomandate (mezzo usato dalla maggioranza degli amministratori) a tutti i condomini, per cui altri 3 o 4 giorni se ne andranno a che le convocazioni giungano ai condomini, e poi ci sono i 5 giorni liberi per la 1° convocazione, in teoria ci starebbe ma in pratica è difficile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

grazie a tutti per le cortesi risposte.

 

Se si procede come da Voi indicato, l'amm.re, nella sostanza, viene revocato. Lui può contestare tale situazione o deve automaticamente uniformarsi?

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
grazie a tutti per le cortesi risposte.

 

Se si procede come da Voi indicato, l'amm.re, nella sostanza, viene revocato. Lui può contestare tale situazione o deve automaticamente uniformarsi?

grazie

Se tutto è svolto con la prassi prevista dall'art. 66 Dacc ed avete nominato un successore, l'amministratore è revocato, non può recriminare nulla e dovrà precedere alle consegne.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×