Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Antonio Carpentieri

Amministratore per la 1a volta!!!

Buonasera a tutti e grazie per aver accettato la mia registrazione a Condominioweb.

 

Spinto dalla delusione mia e dei condomini del complesso residenziale in cui viviamo, delusione nei confronti dell'attuale Amministratrice che davanti a gravi e importanti danni ai singoli appartamenti (27 abitazioni praticamente nuove suddivise in 2 scale, consegnate nel 2011) nonché del complesso, ha fatto il gioco della Ditta Edile (e sua assicurazione) e non gli interessi del Condominio, forte di 20 anni di amministrazione in azienda, provo a cimentarmi con la gestione del condominio soprattutto per cercare di risolvere questa brutta situazione, poiché sembra siano presenti anche alcuni danni di tipo strutturale. Al tempo stesso, abbattendo i costi dell'attuale Amministratrice e cercando di portare al ribasso qualche spesa mal gestita, vorrei portare le rate del condominio verso livelli umanamente ragionevoli.

 

Vi chiedo per favore comprensione e solidarietà, avrei bisogno di info sulle seguente tematiche:

- adesione ad albo/ordine Amministratori di condominio: obbligatorio? come e con quali costi?

- software per la gestione amministrativo/contabile del condominio

- compenso minimo da richiedere (dev'essere una cifra esigua, non voglio prendere mega compensi)

- revoca dell'attuale Ammin. e mia nomina (ho raccolto già firme presso i proprietari): maggioranza dei millesimi (50%+1?) nella prossima assemblea

- elenco e calendario adempimenti tipici

 

Vi chiederei magari qualche link con una guida/vademecum all'interno del sito per attingere le informazioni di cui sopra e altro ancora.

 

Ringrazio tutti anticipatamente della preziosa disponibilità.

Antonio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non esiste nessun albo:ordine degli amministratori di condominio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ti consiglio di consultare il codice civile, almeno gli articoli relativi al condominio e le disposizioni attuative dall'art. 61 in poi.

Anche gli articoli sul mandato, il testo unico sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro, utili anche le sentenze che puoi trovare qui su condominioweb, dai un'occhiata anche al sito agenzie delle entrate riguardo alle dichiarazioni fiscali, f24, certificazioni, agevolazioni ecc...

 

Come detto, non esiste l'albo degli amministratori e non vi è l'obbligo di aderire alle associazioni di categoria ma può tornarti utile (scegli bene se decidi di farlo).

 

Cercando su internet trovi molti software anche in prova gratuita, io utilizzo resys condominio abbinato al sito condominiale, è un servizio apprezzato dai condòmini.

 

Compenso, passando da questa parte della barricata ti renderai conto di quanto sia misero il compenso rispetto alle spese ed alle responsabilità e disponibilità richieste.

La scelta è autonoma, non esiste un tariffario standard.

 

Bene la raccolta firme ma non serve a nulla, quel che conta è la delibera assembleare, maggioranza dei presenti che rappresentino almeno 500 millesimi.

 

Una volta nominato, segui le disposizione del codice.

Tra le prime incombenze il cambio nominativo amministratore abbinato al condominio presso l'ade e banca.

 

Come vademecum vai nella sezione ebook.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Come detto, l'iscrizione all'albo non è obbligatorio ma può tornarti utile (scegli bene se decidi di farlo).

scusa MAURO ma a quale albo ti riferisci ,visto che non esiste nessun albo AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Come detto, l'iscrizione all'albo non è obbligatorio ma può tornarti utile (scegli bene se decidi di farlo).

scusa MAURO ma a quale albo ti riferisci ,visto che non esiste nessun albo AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO?

Hai ragione, intendevo associazione.

Grazie della precisazione

 

Corretto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buonasera a tutti e grazie per aver accettato la mia registrazione a Condominioweb.

 

Spinto dalla delusione mia e dei condomini del complesso residenziale in cui viviamo, delusione nei confronti dell'attuale Amministratrice che davanti a gravi e importanti danni ai singoli appartamenti (27 abitazioni praticamente nuove suddivise in 2 scale, consegnate nel 2011) nonché del complesso, ha fatto il gioco della Ditta Edile (e sua assicurazione) e non gli interessi del Condominio, forte di 20 anni di amministrazione in azienda, provo a cimentarmi con la gestione del condominio soprattutto per cercare di risolvere questa brutta situazione, poiché sembra siano presenti anche alcuni danni di tipo strutturale. Al tempo stesso, abbattendo i costi dell'attuale Amministratrice e cercando di portare al ribasso qualche spesa mal gestita, vorrei portare le rate del condominio verso livelli umanamente ragionevoli.

 

Vi chiedo per favore comprensione e solidarietà, avrei bisogno di info sulle seguente tematiche:

- adesione ad albo/ordine Amministratori di condominio: obbligatorio? come e con quali costi?

- software per la gestione amministrativo/contabile del condominio

- compenso minimo da richiedere (dev'essere una cifra esigua, non voglio prendere mega compensi)

- revoca dell'attuale Ammin. e mia nomina (ho raccolto già firme presso i proprietari): maggioranza dei millesimi (50%+1?) nella prossima assemblea

- elenco e calendario adempimenti tipici

 

Vi chiederei magari qualche link con una guida/vademecum all'interno del sito per attingere le informazioni di cui sopra e altro ancora.

 

Ringrazio tutti anticipatamente della preziosa disponibilità.

Antonio

Se sei condomino e ti cimenti per la prima volta, anche se non è obbligatorio nel tuo caso (e se non lo hai già fatto) potresti frequentare un corso specifico, preferibilmente in aula e non on-line, detto ciò:

1) l'adesione ad una associazione nel tuo caso non è necessaria, potrebbe comunque essere utile, i costi dipendono dall'associazione

2) Software: il più completo, intuitivo ed utilizzabile dai meno esperti è DANEA Domusstudio, peccato che è il più costoso anche se più completo, il 90% degli amministratori utilizzano PIGC che può soddisfare i diversi tipi di esigenze con un buon rapporto di qualità-convenienza

3) Per quanto riguarda il compenso esso può variare da 60 a 120 euro ad unità immobiliare con una media di 80 euro ad unità immobiliare annuale, nel tuo caso ti consiglierei 60 euro u.i./anno

4) Per la nomina come già detto serve la maggioranza di coloro che si presenteranno all'assemblea che posseggano almeno 500 mesi, è quindi importante che raccogli quante più deleghe possibili (non essendo ancora amministratore puoi essere delegato) o quantomeno farle avere a qualcuno che appoggi la tua candidatura

5) I primi adempimenti sono il cambio del referente all'agenzia delle entrate ed ilcambio della firma del conto corrente condominiale, ovviamente seguono il cambio referente delle forniture (acqua, energia elettrica, gas) e l'avviso a tutti i fornitori (servizio pulizie, manutenzioni, ecc)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Wow... grazie infinite... adesso prenderò nota bene di tutte le vostre preziose indicazioni!!

Ancora tante grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Pensavo di aver postato la mia riflessione ma evidentemente qualcosa non ha funzionato.

 

A giudicare dal tenore delle tue domande è assolutamente indispensabile che tu frequenti un buon corso iniziale di formazione, benchè nella tua posizione di amministratore/condòmino non saresti obbligato. Parti avvantaggiato, in forza della tua esperienza, ma la figura di amministratore di società (che io ho ricoperto per ben 24 anni prima di appassionarmi perdutamente di amministrazione di condominio) è molto, molto diversa. Le responsabilità si moltiplicano esponenzialmente mentre il potere decisionale si riduce praticamente a zero. Bisogna cambiare pelle ma, soprattutto, bisogna studiare tanto se vuoi svolgere il tuo compito con serietà. Si tratta di una professione in costante evoluzione e tenersi al passo è impegnativo ma essenziale, perchè l'errore è sempre dietro l'angolo e i condòmini sono incredibilmente pronti a puntare il dito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Di nulla e in bocca al lupo 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×