Vai al contenuto
Umberto

Amministratore: nomina/revoca in sede di assemblea.

Ieri è stata fatta l'assemblea annuale per la nomina del nuovo amministratore e tra le voci in discussione non era presente quella per la nomina/revoca dell'amministratore.

Interpellato in proposito l'amministratore in carica ha sostenuto che in forza della Legge 220 /2012 l'amministratore resta in carica due anni e pertanto non era prevista nessuna delibera in merito.

Personalmente ritengo non sia minimamente corretto un simile comportamento e vorrei avere conferme.

Grazie per le eventuali risposte.

L'amministratore resta in carico 1 anno + 1 anno. Se alla fine del primo anno volete mandare via l'amministratore dovete richiedere per iscritto con rrr di inserire all'ordine del giorno dell'assemblea "revoca e nomina dell'amministratore", altrimenti l'amministratore non è tenuto ad inserire il punto all'ordine del giorno prima che siano passati due anni dalla sua nomina

E QUESTO vale anche se l'amministratore è già in carica da più anni (nella fattispecie da sei)?

E QUESTO vale anche se l'amministratore è già in carica da più anni (nella fattispecie da sei)?

no ogni due anni dalla nomina deve riproporre la sua candidatura

Quindi se è stato nominato nel 2010 all'assemblea di quest'anno avrebbe dovuto prevedere nell'ordine del giorno la sua nomina/revoca.

E comunque l'assemblea ha sempre la possibilità di discutere la cosa indipendententemente dall'ordine del giorno. Giusto?

Quindi se è stato nominato nel 2010 all'assemblea di quest'anno avrebbe dovuto prevedere nell'ordine del giorno la sua nomina/revoca.

E comunque l'assemblea ha sempre la possibilità di discutere la cosa indipendententemente dall'ordine del giorno. Giusto?

Si doveva inserirlo. No se non è previsto all'ordine del giorno non si può discutere.

Comunque il paragrafo dell'art. 1129 novato dalla legge 220/2012 recita:

"L'incarico di amministratore ha durata di un anno e si intende rinnovato per uguale durata. L'assemblea convocata per la revoca o le dimissioni delibera in ordine alla nomina del nuovo amministratore."

Mi sembra di capire che qui valga la regola del "chi tace acconsente" e se un condomino solleva la questione si può deliberare annualmente circa la permanenza o meno dell'amministratore.

però in forza dell'66 potete richiedere all'amministratore una nuova assemblea con all'Ordine del Giorno: Revoca e Nomina Nuovo Amministratore

×