Vai al contenuto
19casertano78

Amministratore negligente chiede spese di conguaglio ... non si sa per cosa!

Salve a tutti,

ho bisogno dei vostri consigli.

Vivo in affitto in un condominio gestito malissimo, mai visto uno peggio. In pratica il compito dell'Amministrato si limita ad inviare una donna che pulisce le scale una volta a settimane. Pago 55 euro al mese di quota ordinaria, che il proprietario ritira e provvede a versare lui all'Amministratore.

Quest'ultimo mi ha informato che l'Amministratore dice che ci sarebbero 250,00 euro di spese di conguaglio da saldare.

Non sarebbe un mio diritto, prendere visione dei conti e della documentazione che giustifichi tale richiesta? Inoltre non sarebbe giusto che ci fosse una delibera dell'Assemblea condominiale? in cinque anni mai vista indetta un'assemblea...tutti si lamentano di questo individuo ma nessuno prende iniziativa...sto pensando di inviargli una comunicazione (non mi va di andare a parlargli), mi date delle indicazioni su tutti i miei diritti di inquilino e su come potrei metterlo in riga o alle strette???? Grazie in anticipo...ho fiducia in tutti voi e nella vostra esperienza...

Tu sei inquilino perciò devi rivolgerti al proprietario, se loro condomini non protestano per le mancate assemblee annuali a te non può interessare neanche un po, tu hai diritto di ottenere che - il pagamento deve avvenire entro due mesi dalla richiesta. Prima di effettuare il pagamento il conduttore ha diritto di ottenere l'indicazione specifica delle spese di cui ai commi precedenti con la menzione dei criteri di ripartizione. Il conduttore ha inoltre diritto di prendere visione dei documenti giustificativi delle spese effettuate. (Legge 392/78 - art. 9)

Richiedi queste documentazioni al proprietario

Tu sei inquilino perciò devi rivolgerti al proprietario, se loro condomini non protestano per le mancate assemblee annuali a te non può interessare neanche un po, tu hai diritto di ottenere che - il pagamento deve avvenire entro due mesi dalla richiesta. Prima di effettuare il pagamento il conduttore ha diritto di ottenere l'indicazione specifica delle spese di cui ai commi precedenti con la menzione dei criteri di ripartizione. Il conduttore ha inoltre diritto di prendere visione dei documenti giustificativi delle spese effettuate. (Legge 392/78 - art. 9)

Richiedi queste documentazioni al proprietario

Grazie Tuxx,

scusa ma secondo le nuove norme, l'inquilino non ha un rapporto più attivo anche nelle assemblee e nella gestione del condominio in generale?

Io non posso neanche fare qualcosa per rimuovere questo amministratore e pretendere maggiore efficienza? devo continuare a buttare 55 euro al mese per nessun servizio?

Grazie Tuxx,

scusa ma secondo le nuove norme, l'inquilino non ha un rapporto più attivo anche nelle assemblee e nella gestione del condominio in generale?

Io non posso neanche fare qualcosa per rimuovere questo amministratore e pretendere maggiore efficienza? devo continuare a buttare 55 euro al mese per nessun servizio?

L'inquilino ha pochi poteri nella gestione del condominio;

Il conduttore ha diritto di voto, in luogo del proprietario dell'appartamento locatogli, nelle delibere dell'assemblea condominiale relative alle spese e alle modalità di gestione dei servizi di riscaldamento e di condizionamento d'aria. Egli ha inoltre diritto di intervenire, senza diritto di voto, sulle delibere relative alla modificazione degli altri servizi comuni. (legge 392/78 - art. 10)

Come ti ho detto nel precedente messaggio chiedi al proprietario le giustificazioni delle spese, se non ti fornisce nulla non pagare nulla.

×