Vai al contenuto
laura72

Amministratore irreperibile

Buongiorno, cosa si puo' fare in caso di amministratore irreperibile? non risponde al telefono, legge e-mail e messaggi su whattapp ma non risponde. Ad oggi non ha ancora effuatto riunione consuntivo 2013 e preventivo 2014. Alcuni condomini non pagano spese condominiali da più di 3 anni. Lo scorso anno l'agam ha tolto l'acqua in quanto risultavano bollette non pagate da più di 3 anni. L'amministratore è riuscito lo scorso anno a far riattivare il servizio previo accordo su piano di rientro delle bollette insolute. Ad oggi non so se sono state pagate o se rischiamo nuovamente di rimanere senza acqua. Chiedo informazioni e non ottengo risposte. Teoricamente dovrebbe esserci da pagare la prima rata del 2014 ma non è stato inviato ancora nulla.

Su 15 condomini solo in 2/3 pagano le rate condominiali. Gli altri sono extracomunitari in affitto ....i proprietari anche loro extracomunitari non pagano. Cosa si può fare?

Visto che questo amministratore nicchia sui suoi doveri, secondo il mio parere ci sono da fare a preferenza:

- richiesta a norma dell'art 66 Dacc per la nominia di un amministratore più responsabile (soluzione economica)

- ricorso all'Autorità Giudiziaria iniziando dalla mediazione con l'assistenza di un legale per la revoca di questo richiedendo la nomina di un Amministratore Giudiziario

Prima soluzione vuol dire in fase di assemblea (se mai ci sarà) presentarsi con nuovo amministratore? dove lo trovo uno che si porti a casa una bega simile? per la seconda soluzione posso agire da sola o devo coinvolgere gli altri condomini?

Per la prima procedura ho consigliato anche in altre occasioni simili questo procedimento, voi condomini potreste avvalervi dell'art. 66 Dacc (almeno 2 condomini rappresentanti almeno 1/6 del valore del condominio pari o superiore a 166.66p mlm) richiedendo all'amministratore in carica un'assemblea straordinaria (meglio con lettera RR) con all'OdG “nomina amm.re” e quant'altro desiderate deliberare, se lui non stabilisce una data per questa assemblea entro 10 gg (dalla ricezione) gli stessi richiedenti potranno convocarla con lo stesso OdG richiesto, inviando una lettera RR, o fax, o Pec, oppure lettera consegnata a mano a tutti i proprietari invitandoli all’assemblea che si terrà in data “gg.mm.aa.” comunicando anche la 2° convocazione che si terrà almeno un giorno dopo e non oltre 10 gg dalla prima, specificando anche luoghi e ore e OdG (lo stesso richiesto), la comunicazione deve giungere almeno 5 gg prima della 1° riunione. Cercate per tempo un bravo amministratore e assicuratevi di ottenere in assemblea la maggioranza del 2°c. Art. 1136. cc 1° e 2° convocazione - maggioranza delle teste dei partecipanti all'assemblea rappresentanti almeno la metà del valore dell'edificio (500 mlm)

 

Per la seconda non è necessario che nessun altro condomino sia d'accordo ma è possibile una azione comune, in pratica potrebbe essere una azione personale dimostrando l'inefficienza dell'amministratore con ricorso, come già detto.

Segui i consigli di tuxx.

Però non mandare comunicazioni con whatsapp.

E' una cosa tristissima (a mio avviso).

×