Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
mitico303

Amministratore in grave ritardo

Salve,

 

il mio "efficientissimo" amministratore di condominio deve ancora organizzare la riunione di condomino per parlare dell'anno 2016. E non ci ha ancora inviato i resoconti per lo stesso anno con i vari importi e le relative rate da pagare, che dovrebbero essere 4 distribuite sui 12 mesi. Ogni anno ritardava sempre a comunicarci questi dati e a organizzare la riunione, ma più tardi di settembre non si era mai andati, anche se poi ci ha chiesto di pagare 4 rate tra ottobre e febbraio.

 

Il problema ora è che, stando a quello che ha detto ad un'altra condomine, la sua idea è fare ora i resoconti per entrambi gli anni (2016 e 2017) e farceli avere insieme, per poi fare la riunione di condominio e farci pagare 8 rate in un anno.

 

Vero che per un anno non ho pagato nulla, ma il ritardo non è dovuto a responsabilità nostre e soprattutto sarebbe bastato comunicarci anticipatamente gli importi in modo da pagare con calma l'anno precedente, invece di aspettare l'ultimo momento e pretendere il doppio di rate in questo 2018...

 

Può fare una cosa del genere?

 

A cosa andrei in contro se in opposizione decidessi di pagare comunque solo 4 rate nel 2018 per saldare il 2016 e altre 4 nel 2019 per saldare il 2017 e così via?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

premesso che un amministratore che gestisce il condominio in questo modo andrebbe revocato per gravi irregolarità, in ogni caso se l'assemblea approva il consuntivo così come presentato, l'unica cosa che puoi fare è quella di opporti alla delibera di approvazione entro i termini di legge. Tieni conto che l'opposizione non sospende il pagamento delle rate decise dall'assemblea, almeno fino alla sentenza del giudice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie mille! Serve l'unanimità di tutti i condomini o basterebbe la maggioranza per ottenere una revoca? Diciamo comunque che così come è "negligente" è anche abbastanza disponibile a trovare soluzioni che mettano tutti d'accordo in situazioni del genere, probabilmente perché si rende conto delle sue mancanze.. Però quando è troppo è troppo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

per la revoca dell'amministratore occorre la maggioranza dei presenti all'assemblea con almeno 500 millesimi (art. 1136 c.c.) e, con la stessa maggioranza, dovrà contestualmente essere nominato uno nuovo, altrimenti resterebbe in carica il vecchio in prorogatio, benché revocato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Deve essere un'abitudine di parecchi Amministratori questa. Ci ritroviamo anche noi sempre con rate condominiali sballate. E cosa fare con un Amministratore che non provvede a realizzare quanto deliberato in Assemblea. Il nostro scrive scrive ma da anni non risolve i problemi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
E cosa fare con un Amministratore che non provvede a realizzare quanto deliberato in Assemblea. Il nostro scrive scrive ma da anni non risolve i problemi.

basta sostituirlo con altro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×