Vai al contenuto
zizza

Amministratore imposto dal costruttore - la procedura per il cambio dell'amministratore è la stessa che si segue per un amministratore

Buonasera .

Ho comprato un appartamento in un edificio di nuova costruzione .

L'amministratore di condominio è il costruttore che praticamente si è auto eletto a suo dire , a norma di legge asserendo che , per due anni deve essere lui ad amministrare il nostro condominio . Purtroppo però non fa bene il proprio lavoro non essendo mai reperibile e di conseguenza non si occupa di risolvere i vari problemi del nostro condominio .

Il mio quesito è questo :

La procedura per il cambio dell'amministratore è la stessa che si segue per un amministratore eletto a maggioranza ? Oppure noi al termine dei due anni possiamo sceglierne uno di nostra fiducia ?

Nell'attesa di una risposta , ringrazio anticipatamente e porgo distinti saluti a tutti gli utenti del forum .

Tutti gli amministratori condominiali seguono i dettami della legge ovvero sono eletti con doppia maggioranza dall'assemblea dei condomini e durano in carica 1 Anno .

Buonasera .

Ho comprato un appartamento in un edificio di nuova costruzione .

L'amministratore di condominio è il costruttore che praticamente si è auto eletto a suo dire , a norma di legge asserendo che , per due anni deve essere lui ad amministrare il nostro condominio .

Non esiste nessuna legge che afferma quanto detto dal costruttore, purtroppo era necessario obiettare questo alla 1° assemblea e se in questa avete accettato che fosse lui, sarà necessario procedere alla nomina di un nuovo amministratore e come dice Capochyenn gli amministratori condominiali sono eletti con doppia maggioranza dall'assemblea dei condomini e durano in carica 1 Anno, però si possono revocare in qualsiasi tempo per cui voi condomini potreste avvalervi dell'art. 66 Dacc (almeno 2 condomini rappresentanti almeno 1/6 del valore del condominio pari o superiore a 166.66p mlm) richiedendo all'amministratore in carica un'assemblea straordinaria (meglio con lettera RR) con all'OdG “nomina amm.re” e quant'altro desiderate deliberare, se lui non stabilisce una data per questa assemblea entro 10 gg (dalla ricezione) gli stessi richiedenti potranno convocarla con lo stesso OdG richiesto, inviando una lettera RR, o fax, o Pec, oppure lettera consegnata a mano a tutti i proprietari invitandoli all’assemblea che si terrà in data “gg.mm.aa.” comunicando anche la 2° convocazione che si terrà almeno un giorno dopo e non oltre 10 gg dalla prima, specificando anche luoghi e ore e OdG (lo stesso richiesto), la comunicazione deve giungere almeno 5 gg prima della 1° riunione. Cercate per tempo un bravo amministratore e assicuratevi di ottenere in assemblea la maggioranza del 2°c. Art. 1136. cc 1° e 2° convocazione - maggioranza delle teste dei partecipanti all'assemblea rappresentanti almeno la metà del valore dell'edificio (500 mlm)
×