Vai al contenuto
danigo

Amministratore giudiziario e costi notifica nomina

Buongiorno, chiedo cortesemente quanto segue: dovendo ricorrere al giudice per la nomina di un amministratore giudiziario, visto che il nostro è dimissionario da circa un anno e per ben tre assmblee condominiali non si è raggiunto alcun accordo per la nomina del nuovo amministratore, qualora il giudice accolga la domanda, c'è la necessità di notificare la nomina a tutti i condomini e ciò a spese del/dei ricorrente/i condomino/i. Orbene il nostro condominio è composto da 120 condomini e calcolando un minimo ed un massimo della spesa compresa tra 7 e 20 euro (dipende dal giudice come indica che venga inoltrata la notifica), ne consegue un importo per il/i condomino/i ricorrente/i che varia da un minimo di 840,00 euro ad un massimo di 2.400,00euro il che pone un freno non indifferente a tale legittimo ricorso anche perchè c'è da aggiungere le spese del legale (anche se non indispensabile a quel che leggo in rete). La domanda è: ma sono recuperabili tali spese dal condominio una volta che il giudice ha accolto la richiesta di nomina giudiziaria? E' applicabile in questo caso l'art. 1129 punto 11. c.c. per il recupero,🤔

Se tu condomino ricorri al Giudice per la nomina di un Amministratore Giudiziario e poniamo il caso la domanda viene accolta, le spese di giudizio saranno a tuo carico, fatto salvo il Giudice non disponga altrimenti, e non è compito del ricorrente informare tutti i condomini dell'avvenuto cambio, ma sarà il novello amministratore che dovrà farlo a spese del condominio.

Salve,

il ricorrente che sostiene delle spese per avere un Amministratore, può aver riconosciuto il rimborso delle spese legali sostenute. In tal senso si è espressa la Cassazione con la sentenza 20957/2004.

Per quanto riguarda la notifica, in specifici casi è ammessa quella pubblica, andrà richiesta in fase di giudizio e serve per ammortizzare i costi.

 

Cordiali saluti.

×